Ecco cos’è l’Aberrazione Cromatica nella Fotografia

0
213
Che cos'è l'aberrazione cromatica nella fotografia
Che cos'è l'aberrazione cromatica nella fotografia

Solamente il nome incute terrore: aberrazione cromatica, ma che cos’è? Un difetto della lente? Un problema che si verifica dopo qualche anno di utilizzo o semplicemente un effetto causato dalle onde cromatiche luminose? In questo articolo cercheremo di spiegare tutte le sfumature e soluzioni di questo fenomeno abbastanza diffuso nella fotografia.

Argomenti nell’articolo:

  1. Che cos’è l’aberrazione cromatica
  2. Quanti tipi di rifrazione esistono
  3. Che cos’è l’aberrazione cromatica longitudinale
  4. Che cos’è l’aberrazione cromatica laterale
  5. Consigli su come evitare l’aberrazione
  6. Esistono obiettivi che evitano il fenomeno
  7. Correggere l’aberrazione con Photoshop

Se ne sente parlare ogni giorno, il fenomeno dell’aberrazione cromatica nella fotografia è uno degli argomenti più comuni, ma solo i fotografi più esperti sanno che cos’è e come evitarla.

Che cos’è l’aberrazione cromatica

L’aberrazione cromatica, chiamata anche “color fringing” o “purple fringing”, è un problema ottico abbastanza diffuso che si verifica quando una lente non è in grado di portare le lunghezze d’onda del colore sullo stesso piano focale quando le lunghezze d’onda del colore sono focalizzate in diverse posizioni nel piano focale. In sostanza l’aberrazione cromatica è causata dalla dispersione della lente, i colori della luce viaggiano a velocità diverse quando attraversano la lente. Di conseguenza, l’immagine può risultare sfocata o con i bordi colorati in modo evidente di rosso, verde, blu, giallo, viola o magenta. Questo fenomeno può apparire intorno agli oggetti, specialmente in situazioni di luce con contrasto elevato.

Una lente perfetta focalizzerebbe tutte le lunghezze d’onda in un singolo punto focale, dove si trova la messa a fuoco migliore con il “cerchio di minima confusione”

Come funziona l'aberrazione cromatica
Come funziona l’aberrazione cromatica

L’arcobaleno è un esempio estremo di aberrazione cromatica.

La luce bianca, difficile da credere, ma è composta da diversi colori, ognuno individuato da una precisa lunghezza d’onda e frequenza.

Quanti tipi di rifrazione esistono

Una lente “ideale e perfetta” dovrebbe riuscire a rifrarre ognuna di queste lunghezze d’onda alla stessa maniera e allo stesso punto in modo che tutte convergano esattamente sullo stesso punto focale come proprio nella foto sopra.

In realtà proprio quest’indice di rifrazione è diverso per ogni obiettivo causando così due tipi di aberrazioni cromatiche:

  • Aberrazione cromatica longitudinale
  • Aberrazione cromatica laterale

Andiamo a vedere insieme quali sono le sostanziali differenze.

Aberrazione cromatica longitudinale

Questo tipo di aberrazione, nota anche come “LoCA” o “fringing del bokeh“, si verifica quando le diverse lunghezze d’onda colore non convergono nello stesso punto dopo aver attraversato una lente, come potete vedere nella foto qui sotto:

Aberrazione cromatica longitudinale
Aberrazione cromatica longitudinale

Le lenti con questo tipo di problema possono mostrare bordi attorno agli oggetti in tutta l’immagine, anche al centro di rosso verde e o blu.
Un modo per fermare questo problema? Basta fermare la lente.  Gli obiettivi con apertura rapida sono in genere molto più inclini a questo fenomeno rispetto agli obiettivi lenti.

Aberrazione cromatica trasversale

Questo tipo di aberrazione, nota anche come “aberrazione cromatica trasversale” si verifica quando le diverse lunghezze d’onda del colore si concentrano su posizioni diverse sullo stesso piano focale.

Aberrazione cromatica trasversale
Aberrazione cromatica trasversale


Una delle maggiori differenze appunto tra i due fenomeni è che quella laterale non si verifica mai al centro dell’immagine ma agli angoli e nelle aree ad alto contrasto. Si verificano bande blu e viola e questo fenomeno è spesso comune nei obiettivi grandangolari. Purtroppo non esiste una soluzione “immediata” per questo tipo di problema, ma si può risolvere in post-produzione tranquillamente.

Come evitare aberrazione cromatica

Come avrai capito questo è un difetto delle lenti in commercio, ma se segui questi accorgimenti che ti elenchiamo qui sotto riuscirai a ridurre al minimo questo fenomeno se non eliminarlo radicalmente.

  1. Scattare in RAW per correggere la presenza dei difetti in post-produzione senza perdere di qualità
  2. Compra una fotocamera “recente”. Molte fotocamere ormai hanno nel loro firmware un sistema di correzione dell’aberrazione che entra in funzione nel momento dello scatto
  3. Molta attenzione nelle zone con luce ad alto contrasto, cerca la Golden Hour
  4. Chiudi il diaframma il più possibile (se non hai intenzione di fare foto Bokeh logicamente)
  5. Non mettere mai il soggetto principale ai bordi della composizione (a tal proposito leggi questa guida importante sulla sezione aurea nella fotografia)

Obiettivi senza aberrazione cromatica

Siamo onesti, dire “senza” è molto esagerato, ma se acquistiamo obiettivi moderni creati in fluorite abbiamo la quasi matematica certezza di non incorrere in queste rifrazioni. Questo perché è un materiale che ha un indice di rifrazione di per se molto basso quindi la luce si frammenta di meno e l’angolo della luce quando attraversa la lente è molto minore.

Come riconoscere se una lente è in fluorite?

Gli obiettivi Nikon trattati con questo materiale hanno la sigla FL. Canon ha preferito investire in un altra tecnologia per contrastare l’aberrazione, la Ultra Low Dispersione, identificata con la lettera UD sulle loro lenti.

Come togliere aberrazione cromatica con Photoshop

Abbiamo detto che questo tipo di problema è facilmente risolvibile in post-produzione ma ancora non abbiamo detto come farlo. In realtà è semplicissimo, basta aprire Adobe Camera Raw (per questo vi abbiamo detto di scattare sempre in RAW) aprire il profilo dell’obiettivo è selezionare la spunta su “correggi aberrazione cromatica”. Automaticamente il software procede alla correzione di questo fenomeno, se non dovesse bastare però si può sempre intervenire in maniera manuale e giocare con le singole tonalità.

Per scaricare il software di Camera RAW ecco il link ufficiale.

Tutto chiaro allora? Se avete qualsiasi problema o domanda non esitate a scriverla nei commenti!

Fotografia Moderna è stata fondata nell'estate del 2015 per dare un nuovo volto alla community fotografica di internet. Iniziata come passione e hobby è diventato in poco tempo uno dei portali più visualizzati in Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018. Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.