BenQ SW2700PT: La Recensione

La recensione del monitor BenQ SW2700PT, uno dei monitor migliori per il fotoritocco

0
89
La recensione del monitor BenQ SW2700PT
La recensione del monitor BenQ SW2700PT

Il monitor BenQ SW2700 PT è davvero il monitor migliore per il fotoritocco? Leggendo i commenti su internet e le altre recensioni sembra che questo monitor della BenQ sia il migliore sulla piazza e devo essere sincero, finché non l’ho visto con i miei occhi ero abbastanza scettico ma alla fine mi sono ricreduto anche io.

Su carta e per le caratteristiche è sicuramente uno dei monitor migliori usciti fino adesso, avere il fascino della risoluzione 4K in uno schermo con un prezzo “così alla portata” è un sogno per tutti i fotografi professionisti e battere questo prezzo concorrenziale è davvero difficile. Ma detto questo, passando oltre alla domanda se realmente ti serve un monitor 4K, vediamo quali sono le sue caratteristiche che hanno tanto fatto innamorare i fotografi professionisti.

I colori giusti e le funzionalità aggiuntive per rendere l’esperienza lavorativa più serena, fluida e professionale, questo è il mantra con cui la BenQ produce i suoi modelli e devo dire che questo SW2700PT lo rispetta in pieno.

Le caratteristiche

Devo essere onesto, inizialmente la BenQ non è stato il mio marchio preferito, anzi, pensavo producesse monitor solo costosi ma più seguo questo brand più mi sono reso conto di come negli ultimi anni hanno attaccato il mercato in modo professionale coprendo più fasce ed esigenze.

Questo monitor per esempio copre il 99% della gamma Adobe RGB con una risoluzione 2.560 x 1.140 ricco di funzionalità che non ti faranno più tornare indietro, dal modo per ridurre i riflessi sul monitor e mantenere un ambiente privo di distrazioni insieme al suo paraluce personalizzato che si aggancia ai punti di bloccaggio nel monitor.

Controller per avere l’accesso diretto ai diversi profili del monitor, molto utile per chi stampa le foto ed ha bisogno di avere la resa dei colori più fedele possibile.

Le finiture sono opache e riducono l’abbagliamento ed ovviamente si può modificare altezza ed orientamento.

La connettività

Non si fa mancare nulla, porte I/O con l’aggiunta di un USB 3.0 e slot per le schede SD sul lato per avere un comodo accesso senza dover ogni volta piegarsi ed arrivare al case del computer. Questa è una funzionalità che molto spesso i monitor per fotografi non possiedono e vengono sottovalutate, avere una caratteristica del genere semplifica e velocizza il lavoro, specialmente per chi lavora con i Mac che ultimamente hanno abbandonato lo slot per le schede SD.

La calibrazione

Sappiamo che calibrare un monitor è molto importante e molto spesso bisogna utilizzare strumenti esterni per poterlo fare nel modo più professionale. Bisogna dire che questo monitor già dalla fabbrica esce con una calibrazione fedele e reale e già al primo tentativo di stampa ho riscontrato un risultato molto buono.

Certo non è al livello di alcuni monitor Eizo per quanto riguarda la calibrazione ma ottiene comunque risultati molto soddisfacenti.

I difetti

Detto questo, bisogna dire che il BenQ SW2700PT non è di certo perfetto, ha anche lui i suoi piccoli difetti anche se in questo caso non molto rilevanti. Si può notare un problema di retroilluminazione nelle aree ai lati del logo sul monitor. Questo accade quasi in ogni monitor e la BenQ ha detto in più comunicati stampa che avrebbe risolto questo problema sostituendo il monitor a chiunque riscontrasse questo problema ma è pur vero che non influisce sul lavoro di editing di un fotografo.

Si nota giusto quando quella parte dello schermo è nero, ma se si conosce il problema si evitano errori.

La recensione

A parte questi piccoli difetti la qualità del monitor è eccellente, gli angoli di visualizzazione sono perfetti da ovunque si osservi e per uno schermo da 27 pollici 2.560 x 1.440 non è da sottovalutare. La risoluzione 4K può essere eccessiva per uno schermo così piccolo, anche perché alla stessa distanza se mettiamo accanto un monitor Full HD rischiamo di non distinguere i due formati, ma in caso di stampa o di visualizzazione su un televisione più grande può fare la differenza.

Un monitor quindi specifico per il fotoritocco perché si può zoommare ed ingrandire senza perdere di dettaglio nelle foto o per videomaker che girano i loro video in 4K e vogliono montare i loro filmati.

Se stai cercando una risoluzione così alta quindi il BenQ SW2700PT è uno dei migliori monitor sul mercato e ora qui sotto ti elenco i pregi e difetti che ho riscontrato.

Pregi:

  • Colore perfetto con gamma quasi completa di Adobe RGB e copertura sRGB completa
  • Eccellente ergonomia con facili regolazioni e chiari contrassegni di altezza per impostazioni regolabili e ripetibili
  • Viene fornito con il paraluce per monitor, che lo rende un valore ancora migliore
  • Il controller di cambio profilo collegato tramite USB è una grande funzionalità
  • Eccellente connettività I / O da Display Port a HDMI, USB 3.0 e slot per schede SD
  • Equilibrio perfetto tra dimensioni e risoluzione del monitor
  • Eccellenti angoli di visione e uniformità generale
  • Eccellente valore complessivo per rapporto qualità/prezzo

Difetti:

  • La retroilluminazione (come segnalato sopra) in corrispondenza del logo
  • Non è un monitor di elevato design, la cornice non è molto sottile, anzi
  • Il prezzo (che corrisponde alla qualità) non proprio alla portata di tutti

Miglior Prezzo

Di certo non è uno dei monitor per fotografia più economici che ho recensito, ma di sicuro è uno dei più professionali.

BenQ SW2700PT Monitor per Fotografi, Display da 27 Pollici,...
55 Recensioni
BenQ SW2700PT Monitor per Fotografi, Display da 27 Pollici,...
  • Schermo da 27"W con risoluzione QHD, 2560x1440
  • 99% Adobe RGB con tecnologia IPS
  • Calibrazione hardware con colori accurati, Software di calibrazione dei colori Palette Master Element
  • Modalità foto Black-and-White
  • Paraluce / controller OSD
Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.