Book fotografico rimborsato in caso di divorzio

Book fotografico matrimonio rimborso
Book fotografico matrimonio rimborso

Girando su Internet ci siamo imbattuti in questa strana richiesta di rimborso del book fotografico in caso di divorzio.

Inizialmente noi della redazione ci siamo fatti una risata, ma dopo aver letto i commenti in giro ci siamo resi conto che la faccenda è quasi seria!

I commenti si sono divisi in 50 e 50 sulla clausola di rimborso del cliente!

L’email inviata a Justin Wheelon il 4 giugno è una richiesta di rimborso “in caso di divorzio”.

L’intento del fotografo era quello di racchiudere altre storie curiose da parte dei clienti, ma si è imbattuto in un caos che non aveva previsto.

Richiesta rimborso Book fotografico del matrimonio
Richiesta rimborso Book fotografico del matrimonio

“Io e il mio fidanzato siamo alla ricerca di un fotografo per il nostro matrimonio, ma vorremmo scrivere una clausola in caso di divorzio.

“Ci abbiamo pensato perché in quel caso non avremmo più bisogno delle foto”

Potrebbe essere anche un email finta o un troll, ma i commenti ci hanno lasciato senza parole

“Tutti i contratti o acquisti dovrebbero avere la possibilità di un rimborso”

“Hai ragione, anche noi vorremmo quella clausola”

Di storie strane ne abbiamo viste parecchie noi di Fotografia Moderna, da chi si rivolge a fotografi non esperti per il loro book a chi non ha amiche per il book.

(Se avete storie curiose da raccontare scrivete a Infofotografiamoderna@gmail.com)

Siamo del parere che stampare le foto è sempre d’obbligo, un ricordo su un computer è come lasciarlo svanire nel tempo.

Alla fine se ci pensate, esistono i contratti pre-matrimoniali e altre forme di “assicurazione” nel matrimonio, perché non dovrebbe servire una clausola del genere?

Siamo curiosi di leggere i vostri commenti!