Canon M50: Recensione e Caratteristiche

Con la Canon EOS M50 la Canon ha trovato finalmente un modello di mirrorless per colmare il buco che aveva creato.

0
275
Canon EOS M50 recensione
Canon EOS M50 recensione

La Canon EOS M50 ha segnato un grande cambiamento nel mondo delle mirrorless Canon offrendo finalmente una fotocamera con tutte le caratteristiche più interessanti ad un prezzo alla portata di tutti.

Purtroppo il lancio di questa fotocamera è stato nascosto dalle Canon EOS R ed Canon EOS RP full frame, ma i fotografi più attenti non si sono fatti scappare questa fantastica fotocamera.

Infatti la EOS M50 rimane comunque una delle fotocamere più accessibili con un prezzo abbordabile anche per chi si sta avvicinando da poco al mondo della fotografia e stava cercando una reflex per iniziare.

La capacità di poter girare video in 4K è molto apprezzata ed è stato l’aggiornamento più significativo in confronto alla EOS M5. Il processore è un DIGIC 8 (invece che il vecchio DIGIC 7.

In termini di specifiche tecniche la M50 ha fatto notevoli passi avanti, ma anche per quanto riguarda il suo utilizzo, semplificato con un solo quadrante di controllo.

Per saperne di più: Guarda le migliori mirrorless del momento.

Forse potrebbe essere la fotocamera della serie M della Canon con l’equilibrio migliore.

Specifiche tecniche della Canon EOS M50

  • Sensore: CMOS APS-C da 24,1 MP
  • Processore di immagini: DIGIC 8
  • Punti AF: AF Dual Pixel CMOS 143/99 punti
  • Intervallo ISO: da 100 a 25.600
  • Dimensione massima dell’immagine: 6.000 x 4.000
  • Zone di misurazione: 384 zone
  • Video: 4K UHD a 25 / 24p
  • Mirino: OLF EVF, 2.360.000 punti
  • Scheda di memoria: 1x SD / SDHC / SDXC (UHS-I)
  • LCD: touchscreen ad angolazione variabile da 3 pollici, 1.040.000 punti
  • Raffica massima: 10 fps
  • Connettività: Bluetooth, Wi-Fi, NFC

Recensione della Canon EOS M50

La Canon ha puntato alla qualità con questo modello, il sensore è da 24,1 megapixel e vanta un autofocus con rilevaimento della fase sul sensore Dual Pixel CMOS AF Canon dai 99 e 143 punti AF a seconda dell’obiettivo che viene montato.

Un notevole passo avanti dai modelli precedenti.

La velocità di scatto continuo è di 10 fps con la messa a fuoco bloccata sul primo fotogramma, altrimenti scende a 7.4 fps con autofocus continuo. Stiamo comunque parlando di buonissimi numeri.

Le riprese video sono in 4K, una novità per la gamma di fotocamere Canon EOS M, ma non è tutto oro quel che luccica, ci sono alcune limitazioni. Come per esempio non è disponibile la funzione Canon Dual Pixel CMOS AF ma quella a rilevamento del contrasto,m molto più lenta.

Aggiungendo poi il fattore di ritaglio 1.6x che quando si passa ai video 4K restringe notevolmente l’angolo di vista dell’obiettivo. Certo non è un problema non superabile, ma se si abilità la modalità di stabilizzazione dell’immagine della fotocamera l’angolo di visione si restringe ulteriormente.

Questi problemi non ci sono se si scende in qualità Full HD, anzi, si può registrare tranquillamente a 120fps e sfruttarli per i video slow motion.

Il mirino elettronico è un pannello OLED da 2.360.000 punti che insieme al display touchscreen da 3 pollici ti permette di poter godere a pieno delle immagini. Puoi toccare lo schermo per impostare il punto AF anche se hai l’occhio sul mirino.

Molto interessante è il formato introdotto CR3 Raw a 14 bit migliorando la qualità delle foto a scanso della dimensione del file (circa il 30% in meno)

Per quanto riguarda la connettività non gli manca nulla, Wi-Fi, Bluetooth e NFC. Si possono passare le foto in modo automatico su un qualsiasi dispositivo sfruttando la connessione WiFi.

Di solito viene venduta con l’obiettivo Canon 15-45mm f / 3.5-6.3 IS STM, ma ci sono altri 6 obiettivi per questa gamma di fotocamere, ognuno con specifiche relativamente basse orientate al consumatore. (Puoi sempre ricorrere all’adattatore di montaggio opzionale di Canon per montare obiettivi più seri)

É una mirrorless, ma la Canon EOS M50 assomiglia molto ad una DSLR in miniatura, compreso l’alloggiamento del mirino in alto. La presa è molto comoda nonostante le sue dimensioni, i controlli sono ben distanziati e facilmente accessibili.

Il selettore delle modalità di scatto è più piccolo e bisogna segnalare la mancanza del quadrante di compensazione dell’esposizione. Ma ricordo che è una fotocamera orientata ad un pubblico neofita e non ad un pubblico esperto.

I pulsanti a 4 direzioni sono utilizzati per facilitare la navigazione nel menu, ma si possono utilizzare anche come scorciatoie per le varie impostazioni (modalità flash, messa a fuoco etc)

L’interfaccia comunque nel suo complesso funziona molto bene, risponde velocemente anche al tocco più leggero.

Lo schermo posteriore della EOS M50 è abbastanza solido nella sua rotazione, può essere ripiegato all’indietro in modo da essere protetto dal corpo della fotocamera.

Prestazioni della M50

Il sistema di messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF è molto veloce, sembra quasi istantaneo nelle condizioni migliori. Le prestazioni video invece sono un po’ contrastanti. Se si imposta in qualità 4K la fotocamera soffre un pochetto, ci si mette qualche secondo prima di trovare il fuoco su un soggetto in movimento, non è proprio il massimo.

Questo non si verifica quando si registra in Full HD, il fattore di ritaglio non ne risente e la fotocamera si muove molto più rapidamente.

La qualità delle foto della EOS M50 è molto buona nel complesso, non la migliore ovviamente, ma in linea con la fascia di mercato.

In linea con le migliori fotocamere compatte Canon o con le reflex entry level, le condizioni ideali per i fotografi che stanno iniziando e devono fare pratica.

L’obiettivo kit è molto bello dal punto di vista del design ed è anche buono per quanto riguarda la nitidezza da bordo a bordo. Puoi anche abilitare le correzioni integrate nella fotocamera si ottengono foto senza distorsioni anche se con un po’ di frange di colore attorno ai contorni ad alto contrasto.

Scattando in formato RAW, il tuo convertitore sarà in grado si apportare queste correzioni ottiche.

Canon EOS M50, si o no?

Le mirrorless della casa Canon sono sempre state un punto interrogativo, o modelli davvero poco prestanti, o fotocamere molto costose. Con la M50 la Canon ha provato a riempire questo vuoto con una mirrorless dalle buone caratteristiche a prezzo conveniente.

Non sto parlando di certo di una fotocamera rivoluzionaria.

Il suo confronto diretto è con la Sony A6000, che io personalmente preferisco, ma stiamo parlando di una macchina fotografica uscita 4 anni prima, con le stesse caratteristiche più o meno ma senza la possibilità di registrare in 4K.

Io personalmente tra i due modelli darei prima uno sguardo al prezzo.

Prezzo della Canon EOS M50

Canon Italia EOS M50 + EF-M Fotocamera Mirrorless, Nero,...
610 Recensioni
Canon Italia EOS M50 + EF-M Fotocamera Mirrorless, Nero,...
  • Ricca di innovazioni tecnologiche, compatta e connessa, questa versatile fotocamera mirrorless permette di registrare filmati in 4K
  • Puoi scattare foto straordinarie e filmati in 4K
  • La fotocamera EOS M50 può contare su un design moderno e perfettamente bilanciato
  • Stabilisci una connessione rapida con dispositivi smart e PC per condividere facilmente le immagini sui social media
  • Fotocamera Digitale Eos M50, Tappo per Fotocamera R-F-4, Cinturino Em-200Db, Carica Batteria Lc-E12, Batteria Lp-E12, Cavo di Alimentazione
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.