HomeAttrezzatura FotograficaMirrorlessCanon R10 Recensione: Vorrei ma non posso?

Canon R10 Recensione: Vorrei ma non posso?

La Canon EOS R10 è una fotocamera mirrorless di fascia media davvero di piccole dimensioni rivolta ad un pubblico di principianti e utenti meno esperti che cercano una fotocamera compatta, economica ma con buone capacità sia per le foto che per i video.

Ha un sensore CMOS APS-C da 24,2 megapixel che è associato al più recente processore Digic X, scatto a raffica a 15 fps con una gamma ISO nativa che va da 100-3200 e può essere estesa a ISO 51200 e velocità massima dell’otturatore di 1/16.000 sec quando si utilizza l’otturatore elettronico.

Grazie al processore Digic X e al sistema di messa a fuoco automatica Dual Pixel CMOS AF II, EOS R10 offre le stesse modalità di tracciamento AF automatico basato sull’intelligenza artificiale di volti, occhi, animali e veicoli dei modelli full frame R3, R5 e R6.

Sul lato video, c’è la registrazione 4K/60p per un massimo di un’ora e filmati Full HD con frame rate fino a 120p, il che potenzialmente rende la Canon R10 attraente sia per i filmmaker che per i fotografi.

La Canon R10 è dotata di un monitor LCD ad angolazione variabile da 1.040.000 punti da 3 pollici con un’interfaccia touch-screen e un mirino elettronico OLED integrato con risoluzione di 2,36 milioni di punti, ingrandimento di 0,95x e frequenza di aggiornamento di 120 fps.

C’è anche uno slot per schede di memoria SD UHS-II, connettività Wi-Fi e Bluetooth integrata, USB Type-C integrato, mini HDMI, porta per microfono e una nuova slitta per accessori multifunzione.

Caratteristiche

EOS R10 è l’ultima fotocamera Canon a supportare Dual Pixel RAW. Ciò consente la correzione della messa a fuoco e del contrasto sullo sfondo utilizzando la modalità Background Clarity e la modifica dell’illuminazione nei ritratti tramite la modalità Portrait Relighting dopo l’acquisizione , semplicemente utilizzando il dito/pollice sul display LCD touchscreen di EOS R10.

Abbastanza sorprendentemente a questo prezzo, la Canon R10 presenta esattamente il sistema di messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF II di nuova generazione utilizzato dalle fotocamere full frame di punta R3 e R5 e dal suo fratello EOS R7 APS-C.

Dispone di 651 punti AF automatici e 4.503 punti AF selezionabili manualmente, l’ultimo dei quali è leggermente inferiore a EOS R7, ma offre una copertura del fotogramma simile al 100% nella modalità di selezione automatica e al 90% in verticale e al 100% in orizzontale nella selezione manuale.

EOS R10 è in grado di mettere a fuoco con livelli di luce fino a -4EV (se utilizzata con un obiettivo F1.2) o con aperture massime ridotte fino a f/22, che consentono la messa a fuoco automatica anche quando si utilizzano ultra teleobiettivi con moltiplicatori di focale.

Sono supportate velocità dell’otturatore fino a 1/4000 di secondo utilizzando l’otturatore meccanico e fino a 1/16000 di secondo utilizzando l’otturatore elettronico.

Prestazioni

Canon R10

Grazie al suo processore Digic X, EOS R10 offre esattamente le stesse modalità di tracciamento AF automatico basato sull’intelligenza artificiale di volti, occhi e animali dei modelli R3, R5 e R6.

Pertanto la Canon R10 è in grado di riconoscere e tracciare gli occhi da molto più lontano rispetto ai modelli precedenti e funziona anche se la persona indossa una maschera, un casco o occhiali da sole. Il tracciamento del soggetto funziona per gli esseri umani e anche per cani, gatti e uccelli, questi ultimi anche in volo.

Passando alle straordinarie velocità di scatto continuo della R10, la fotocamera può scattare a 23 fps molto veloci sfruttando l’otturatore elettronico silenzioso, completo di AF completo e tracciamento AE, che è solo 7 fps più lento rispetto all’ammiraglia EOS R3 a pieno formato fotocamera sportiva.

Il buffer consente scatti fino a 460 immagini JPEG o 29 RAW quando si utilizza l’otturatore meccanico a 15 fps e 70 immagini JPEG o 21 RAW quando si utilizza l’otturatore elettronico a 23 fps. Quindi puoi scattare raffiche RAW solo per 1-2 secondi a seconda della modalità dell’otturatore che stai utilizzando.

La fotocamera ha un solo slot per scheda SD UHS-II che è piuttosto scomodo alloggiato nello stesso vano della batteria, una diretta conseguenza del design piccolo e compatto della fotocamera.

Formato e stabilizzazione

Canon R10

A differenza di EOS R7, la stabilizzazione dell’immagine interna purtroppo non è supportata da Canon R10. Invece devi fare affidamento su un mix di stabilizzazione dell’obiettivo (se l’obiettivo lo offre) e / o stabilizzazione digitale integrata nella fotocamera. Questa è una delle differenze chiave che dovresti considerare se scegli tra queste due fotocamere.

Per quanto riguarda il formato file, la R10 è l’ultima fotocamera EOS di Canon a supportare il formato file HEIF (High Efficiency Image File) di “nuova generazione”, che consente di salvare immagini con 10 bit di dati in un file delle dimensioni equivalenti di un JPEG, mentre subendo meno compressione.

Ovviamente i file Raw possono essere ripresi in tandem con JPEG (o addirittura file HEIF) come al solito – qui con l’estensione file .CR3 (Canon Raw) di Canon, che richiede l’accesso e l’apertura di Photoshop o Lightroom.

La Canon R10 offre la possibilità di registrare filmati fino a 4K UHD / 60p / 10 bit internamente con messa a fuoco automatica a doppio pixel ed esposizione automatica fino a 2 ore, che è notevolmente inferiore al limite di 6 ore offerto dalla EOS R7.

Da notare che mentre 4K/30p è sovracampionato da 6K e quindi non tagliato, 4K/60p soffre di un ritaglio del 64% che dà una cornice simile a Super 35mm. L’R7 può registrare filmati 4K/60p non tagliati.

C’è anche una modalità di ritaglio UHD 4K/60p dedicata che fornisce una portata extra del teleobiettivo (55% dell’area orizzontale).

È disponibile anche la registrazione full 1080 al rallentatore fino a 120p con messa a fuoco automatica (ma nessun suono), che in realtà è qualcosa che l’ammiraglia EOS R5 non offre.

Sono supportati sia lo streaming live su YouTube che l’acquisizione video verticale, quest’ultima ideale per bobine e storie.

Canon ha anche incluso il display zebra durante le riprese di filmati, che può essere utilizzato come guida per la regolazione dell’esposizione, in particolare per le alte luci.

Dimensioni ed ergonomia

Canon R10

Misura 122,5 x 87,8 x 83,4 mm, il che la rende molto più piccola della Canon R7 ed è anche significativamente più leggera, con un peso di 382 g solo per il corpo o 429 con batteria e scheda di memoria montate.

Nonostante la sua statura minuscola, la Canon R10 beneficia di un’impugnatura profonda che ospita comodamente tre dita.

La piastra frontale minimalista ospita due controlli. C’è un pulsante funzione non contrassegnato che può essere personalizzato, incluso il controllo della messa a fuoco automatica. Per impostazione predefinita, attiva la classica funzione di anteprima della profondità di campo, che ti aiuta a determinare come saranno le tue foto prima che l’immagine venga scattata.

Questo pulsante è circondato dall’interruttore della modalità MF/AF, il che è particolarmente gradito in quanto i due nuovi obiettivi RF-S non dispongono entrambi di questo pratico interruttore. C’è anche un oblò per la luce di assistenza AF e un pulsante a forma di losanga per rilasciare l’obiettivo.

La nuova Canon EOS R10 ha un layout della piastra superiore simile al modello EOS R7, con un paio di notevoli eccezioni.

C’è una ghiera della modalità di scatto convenzionale sul lato destro per cambiare la modalità di scatto, con le solite opzioni P, Tv, Av e M, la modalità Bulb, due modalità personalizzate, la modalità Movie, 10 diversi filtri creativi e tre opzioni per utenti meno esperti: una selezione di modalità Scene, la modalità Scene Intelligent Auto imposta tutto e la modalità AE a priorità flessibile, che colma il divario tra le modalità completamente automatica e PASM.

C’è un piccolo interruttore On/Off all’estrema destra, con la fotocamera che prende vita quasi istantaneamente. La fotocamera memorizza impostazioni separate per ciascun filmato e varie impostazioni per le foto.

C’è un piccolo ma reattivo pulsante di scatto nella parte superiore dell’impugnatura, con il minuscolo M-Fn dietro di esso. Ciò fornisce un rapido accesso ad alcuni dei controlli chiave della fotocamera, tra cui ISO, scatto continuo, AF, bilanciamento del bianco e compensazione dell’esposizione.

Dietro c’è la ghiera di controllo anteriore per impostare principalmente l’apertura o la velocità dell’otturatore, e dietro c’è un piccolo pulsante rosso di registrazione del filmato one-touch e un altrettanto piccolo pulsante di blocco che si trova orgoglioso del corpo della fotocamera. Avremmo preferito di gran lunga che questo fosse il pulsante ISO, come sulla R7.

Il pulsante di blocco, come suggerisce il nome, blocca le due ghiere di controllo sulla parte superiore della fotocamera in modo da non poter modificare accidentalmente le impostazioni dei tasti della fotocamera.

La R10 ha una seconda ghiera di controllo più convenzionale sulla piastra superiore che è idealmente posizionata per il funzionamento del pollice, come su EOS R6 e altri modelli della serie R, piuttosto che l’innovativo selettore del punto AF e la rotellina di controllo posteriore della R10 sulla parte superiore superiore-posteriore del corpo della fotocamera.

Ciò significa che il gradito joystick AF sul retro non è circondato da una rotellina di scorrimento, come sulla R7, rendendolo molto più facile da usare, soprattutto da parte di chi ha mani più grandi.

Sebbene l’inclusione del joystick sia molto gradita, siamo rimasti colpiti da quanto in alto sia posizionato il joystick. È quasi in linea con il centro del mirino, piuttosto che dove si trova il pulsante di ingrandimento, che almeno inizialmente sembra piuttosto troppo alto per essere trovato facilmente, soprattutto rispetto alla maggior parte delle altre fotocamere che hanno questo controllo chiave. Alla fine ci siamo abituati alla sua posizione più alta, ma non possiamo ancora fare a meno di desiderare che fosse più in basso.

Ciò che manca all’R10 è un terzo controllo dell’esposizione sotto forma della popolare rotellina di controllo a scorrimento di Canon, che qui è sostituita da un piccolo D-pad con varie opzioni disposte attorno ad esso, tra cui ISO, impostazioni Flash, Elimina e raffica/auto- impostazioni del timer.

La nuova slitta multifunzione fornisce la comunicazione dati e l’alimentazione per accessori come il trasmettitore Speedlite ST-E10, il microfono stereo DM-E1D e l’adattatore di collegamento per smartphone AD-P1, oltre a fungere da slitta tradizionale per Speedlite esistenti e trigger tramite l’adattatore per scarpa multifunzione AD-E1.

Proprio come i modelli Rebel DSLR che ha successo, Canon ha incluso un pratico flash integrato con un numero guida di 6, quindi non devi portare un flash separato. Il più costoso R7 non ha questa caratteristica.

Schermo lcd

Canon R10

L’EVF da 0,39 pollici e 2,36 milioni di punti su EOS R10 non è la tecnologia più all’avanguardia, ma è comunque abbastanza impressionante da guardare attraverso, lavorando fino a 120 fps per un ritardo minimo quando si riprendono soggetti in rapido movimento e offre un ingrandimento adeguato di 0,95x.

EOS R10 ha uno schermo LCD ad angolazione variabile da 3 pollici, 1,04 milioni di punti, che si inclina lateralmente e si rivolge in avanti per vlogging e selfie più comodi. Può anche essere utilmente ripiegato piatto contro il retro della fotocamera per proteggerlo durante il trasporto in una borsa fotografica.

Uno schermo LCD inclinabile aiuta sempre a incoraggiare le riprese da angolazioni creative e aiuta anche a rendere EOS R10 ideale per le riprese cinematografiche. Lo schermo è OK ma inizia a mostrare la sua età ora, e non è ad alta risoluzione come lo schermo dell’R7.

Un sensore di prossimità si trova direttamente sotto il mirino, che commuta automaticamente tra l’EVF e lo schermo LCD. Quando lo schermo LCD viene ruotato verso l’esterno, l’EVF si spegne automaticamente.

Miglior prezzo

In offerta
Canon EOS R10 APS-C mirrorless nera (24,2 Mp, - fino a 23 fps, DIGIC X, video 4K UHD fino 60p, Dual Pixel CMOS Auto Focus II, Display touchscreen orientabile da 7,5 cm, Wi-Fi, Bluetooth)
  • Il passo successivo per la tua fotografia; Che tu voglia sostituire la tua prima reflex, uno smartphone o una fotocamera compatta, EOS R10 ti offre di tanto altro; Tecnologia, nuove funzionalità, con livelli di portabilità e creatività superiori
  • La fotocamera EOS R10 è dotata del nostro rinomato sistema di messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF II, programmato utilizzando una tecnologia di intelligenza artificiale con deep-learning, per assicurare il riconoscimento avanzato dei soggetti
  • La fotocamera EOS R10 è in grado di acquisire scatti continui di immagini RAW, JPEG o HEIF, con velocità fino a 15 fotogrammi al secondo (o 23 fps utilizzando l'otturatore elettronico della fotocamera); Il tutto mentre la fotocamera insegue il soggetto all'interno del fotogramma, regolando continuamente la messa a fuoco e l'esposizione in risposta al cambiamento della scena
  • Che realizzi foto, video o una combinazione di entrambi, la fotocamera EOS R10 restituisce immagini splendide in ogni circostanza
  • In condizioni di scarsa illuminazione, un sensore da 24;2 megapixel ti offre un equilibrio ottimo tra dettagli, velocità e prestazioni; Con una sensibilità fino a ISO 32000 (estendibile a ISO 51;200), puoi ottenere più dettagli e meno rumore durante le riprese al buio; Inoltre, il flash integrato offre ancora più di luce quando serve davvero

Conclusione

Mentre il modello R7 più costoso e più capace potrebbe aver attirato la maggior parte dell’attenzione quando è stato lanciato nello stesso periodo, la Canon EOS R10 più piccola, leggera ed economica è altrettanto attraente a modo suo, segnando un gradito ritorno alla forma per Canon nel competitivo mercato delle fotocamere al di sotto dei 1000 euro.

L’R10 potrebbe mancare in particolare della stabilizzazione dell’immagine integrata, dell’impermeabilizzazione, della modalità filmato 4K/60p non ritagliata, degli slot per doppia scheda e del mirino più grande offerti dall’R7, ma d’altra parte offre comunque velocità di scatto a raffica impressionanti e un notevole auto -messa a fuoco da molto più in alto nella catena alimentare Canon che contraddistinguono la R7 rispetto ai suoi diretti concorrenti.

Per fortuna l’R10 ha un’interfaccia utente piuttosto più convenzionale rispetto al suo fratello più costoso, evitando il selettore del punto AF combinato piuttosto bizzarro dell’R7 a favore delle doppie ghiere di comando anteriore e posteriore e di un joystick AF separato, che alla fine lo rende più facile da usare.

È anche considerevolmente più piccola e leggera della R7, pur offrendo una robusta impugnatura e una selezione logica di controlli ben dimensionati, risultando in una fotocamera molto piccola che puoi portare in giro tutto il giorno senza accorgertene.

Il problema principale non sono le fotocamere R10 e R7 stesse, ma piuttosto il supporto dell’obiettivo, o la sua mancanza. OK, quindi l’innesto EOS RF-S è ancora agli inizi, ma sarebbe stato bello vedere Canon offrire qualcosa di più interessante di due obiettivi zoom lenti fin dal primo giorno, anche se sono molto convenienti.

Puoi utilizzare l’adattatore Canon per montare la loro vasta gamma di obiettivi EF DSLR full frame e RF mirrorless sulla R10, ma questo forse nega piuttosto il punto di acquistare un sensore più piccolo, una fotocamera fisicamente più piccola e finanziariamente più piccola.

Il principale rivale dell’R10 è il Fujifilm X-S10 dal prezzo simile, che offre una selezione di obiettivi molto, molto più ampia, ma non può eguagliare la velocità pura e le prestazioni di messa a fuoco automatica dell’R7.

Se stai finalmente effettuando l’aggiornamento da una delle reflex digitali Canon come EOS 850D/Rebel T8i o 77D o un modello mirrorless EOS-M, rimarrai felicemente sbalordito da tutti i progressi compiuti da Canon negli anni successivi.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI