Chiara Marrazzo vincitrice NaturaContest 16′

Chiara-Marrazzo-Natura-contest
Intervista a Chiara Marrazzo, vincitrice del Natura Contest 16'

Chiara Marrazzo, vincitrice del Natura Contest 16′ di Fotografia Moderna.

Ciao Chiara Marrazzo, Complimenti per aver vinto il primo contest di Fotografia Moderna: Natura Contest!
Sei una ragazza giovane, ed è sempre un piacere che i ragazzi si avvicinano al mondo della fotografia, ci vuoi raccontare quando è nata questa tua passione?

Tutto accadde più di otto anni fa, era una caldissima giornata d’inizio giugno, la città brulicava di turisti con le macchine fotografiche al collo pronti a carpire i segreti e i misteri della Superba (Genova).
Ero ancora in quella fase della vita in cui i confini della moralità erano ai miei occhi sfocati e il mio animo turbolento non aveva ancora imparato a dare un nome a ciò che in seguito chiamai debolezza; questa, la mascheravo dietro un velo di spavalderia e sfacciataggine.
Si avvicinò a me una timida coppia di turisti giapponesi, la moglie mi chiese sottovoce e con uno strampalato inglese di scattare loro una foto con lo sfondo degli antichi portici di Sottoripa, accettai sorridente la macchina fotografica che la donna mi porgeva con mani tremanti.

Ma poi, colta da un guizzo d’euforia cominciai a correre nel labirinto dei caruggi. L’ultimo ricordo che ho di loro è la faccia attonita dei due che non mossero nemmeno un passo bloccati dell’incredulità.
Di loro conservo solo quell’ultima immagine, tranne ovviamente la foto che ho ancora appesa in camera dei due per mano davanti alla vasca dei delfini dell’acquario.

Ovviamente sto scherzando, ma non avevo nessuna storia emozionante da raccontare riguardo la nascita della mia passione, forse semplicemente l’ho sempre avuta e negli ultimi tre anni ho iniziato a dedicarle il giusto tempo.

2)La tua foto ha raggiunto oltre i 400 voti aggiudicandosi cosi il primo premio, secondo te, cosa ha spinto le persone a votare per il tuo scatto?

Credo soprattutto per il senso di appartenenza che si crea ai luoghi e lo speciale rapporto tra Deiva Marina e le persone che vi sono cresciute o che vi sono passate, e che ha riacceso in loro un ricordo fortemente emotivo.

3)Cosa deve trasmettere una fotografia per emozionarti?

Dipende. Come un quadro può piacerti per i mille studi che vi sono dietro o la prima volta che lo vedi senza conoscerlo, in modo simile per qualche motivo una fotografia accende qualcosa dentro di te.

4) Data la tua giovane età, hai un fotografo preferito a cui ti ispiri particolarmente?

Più di uno ovviamente, una delle mie preferite è senza ombra di dubbio Kristen Marie Parker.

5) Ultimamente tra i fotografi si è aperto un dibattito sul fronte post-produzione, secondo te nello scatto finale quali sono le giuste proporzioni tra scatto e post-produzione? I tuoi scatti li correggi o li lasci “al naturale”?

Credo che questo argomento sia troppo alimentato da questa discussione e mi sembra fin troppo banale dire che ognuno ha i propri metodi e ogni fotografia ha le proprie esigenze e il proprio messaggio da esprimere.

6) Come vivi la fotografia con la tua generazione sempre più legata ad Instagram e i vari social network?

Il fatto che la fotografia sia accessibile a tutti è una caratteristica insita alla fotografia stessa e secondo me apprezzabile proprio perché libera e aperta a tutti.
Anche se oggi si polemizza che la fotografia va “di moda” credo che non per questo il pubblico non possa apprezzare la fotografia di qualità o comunque riconoscerla.
Io sono iscritta ad alcuni social, come Instagram, e non per questo credo di non poter fare della fotografia una professione

7) Pensi che sia un bene questa condivisione di foto con i Social Network o possa sminuire l’importanza della fotografia?

Credo che come si possa affermare che i messaggi o whatsApp svalorizzino la comunicazione interpersonale, allo stesso modo i social possono sminuire l’importanza della fotografia ad un certo livello.
Ma forse, per entrambi gli esempi, questo proliferare di parole ed immagini, può essere considerato anche un valore aggiunto proprio nel riconoscere la differenza qualitativa dei due modi di espressione. Le due prospettive non si escludono a vicenda.

8) Quanto pensi possa entrare nel futuro di Chiara Marrazzo la fotografia?

Spero molto 🙂 ci sto lavorando

9) Vuoi dare un consiglio per far avvicinare chi non ha la passione per la fotografia?

Ognuno di noi ha le proprie passioni ed esse vanno coltivate in modo personale da un lato, e dall’altro con lo sguardo aperto sul mondo.
Se qualcuno non si è ancora guardato intorno sicuramente non sa cosa si sta perdendo.

10) Bianco e nero o a colori?

Ovviamente dipende.

Grazie mille per la tua disponibilità Chiara Marrazzo, al prossimo contest!

PRIMA DI CHIUDERE, ASPETTA SOLO UN SECONDO!
HAI IN OMAGGIO UN MANUALE PER FOTOGRAFI!

Per scaricarlo devi solamente iscriverti alla Newsletter di Fotografia Moderna!
Vuoi altri motivi per farlo?

  • Farai parte di una community con più di 2000 fotografi
  • Verrai aggiornato su contenuti importanti
  • Avrai diritto a contenuti premium gratuitamente
  • Sarai informato sulle interviste piu’ interessanti

Commenta questo articolo

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui