HomeLezioni di FotografiaCreatività e IspirazioneChristopher Nolan e il suo debito di 1.500.000$ con IMAX!

Christopher Nolan e il suo debito di 1.500.000$ con IMAX!

$ 1.500.000 in videocamere IMAX danneggiate ed un debito che cresce ogni volta, questa è la storia di Christopher Nolan!

Non penso che ti devo spiegare chi è Nolan, basta che hai visto i successi di Hollywood come The Dark Knight ( 2008), The Dark Knight Rises (2012) e Dunkirk (2017) e sai già di chi sto parlando, ma sapevi che molte scene, e più del 75% di Dunkirk, sono state girate su pellicola da 70 mm utilizzando telecamere Imax?

I prodotti Imax sono storicamente molto costosi, basta guardare i prezzi che raggiungono alcune delle migliori pellicole da 35 mm sul mercato e puoi solo immaginare quanto costano i 70 mm della Kodak. (La pellicola Imax da 70 mm viene girata 1,43:1 con perforazioni in alto e in basso, non sui lati come nelle tradizionali fotocamere a pellicola: ogni fotogramma ha circa 9 volte l’area di un’immagine da 35 mm.)

Come ha distrutto le Imax Nolan?

Ogni fotocamera Imax costa circa $ 500.000, il che ci porta all’incredibile storia di come Christopher Nolan abbia distrutto tre di queste incredibili fotocamere, per un totale di $ 1.500.000. Tutto questo senza sapere se ci sono stati ulteriori incidenti nell’attesissimo blockbuster hollywoodiano, Oppenheime. Si dice che per l’ultimo capolavoro abbia prodotto 17,7 km di filmati Imax, con un peso di 272 kg!

Il Cavaliere Oscuro

Non solo The Dark Knight è emerso per gli importanti premi che ha vinto, ma si è anche distinto per il suo utilizzo senza precedenti della tecnologia Imax. In genere, solo alcuni segmenti di lungometraggi vengono girati in Imax, poiché le scene ricche di dialoghi possono essere interrotte dal forte rumore generato dalle telecamere. Tuttavia, nel caso de Il cavaliere oscuro, sono stati catturati con le telecamere ben 28 minuti di tempo sullo schermo, un risultato senza precedenti nel 2008.

Tuttavia, questo passo rivoluzionario nel cinema non è stato privo di inconvenienti. È stato rivelato che Christopher Nolan ha distrutto involontariamente una delle uniche quattro fotocamere Imax esistenti in quel momento. Nolan ha orchestrato il ribaltamento di un camion nella frenetica città di Chicago. Allontanandosi dal suo solito stile di ripresa, Nolan ha utilizzato una configurazione multicamera per questa acrobazia, utilizzando le quattro telecamere Imax esistenti. Tuttavia, quando il camion si è ribaltato, sfortunatamente è atterrato direttamente su una di quelle telecamere, provocando la completa distruzione di questa preziosa attrezzatura.

Il Cavaliere Oscuro – Il ritorno

Nolan ha massimizzato al massimo il potenziale della telecamera Imax in The Dark Knight Rises , catturando ampie riprese per il film del 2012, comprese sequenze maestose come l’avvincente rapina sull’aereo che apre il film. Mentre la trama ruota attorno a Bane e Talia al Ghul che soddisfano il desiderio di Ra’s al Ghul di radere al suolo Gotham, c’era una grande quantità di filmati della città da mostrare con dettagli squisiti e ad alta risoluzione.

Una parte significativa della resa dei conti finale in The Dark Knight Rises , con lo scontro tra il dipartimento di polizia di Gotham e l’esercito di Bane, è stata filmata utilizzando la tecnologia Imax. Sfortunatamente, durante questa intensa sequenza, Nolan ha sperimentato un’altra battuta d’arresto quando ha accidentalmente distrutto la sua seconda fotocamera Imax.

Il filmato dell’incidente cattura l’immediata frantumazione della telecamera. Fortunatamente, nessuno della troupe televisiva o dello stuntman ha riportato ferite. 

Dunkirk

Dunkirk ha segnato una risultato notevole per Christopher Nolan, divergendo dal suo repertorio abituale. Invece di intraprendere un’odissea fantascientifica come Interstellar o un blockbuster d’azione fantascientifico come Inception, Nolan si è avventurato nel regno di un’epopea di guerra. 

Le sequenze d’azione a Dunkirk sono state catturate utilizzando la telecamera Imax e, poiché il film si basa meno sui dialoghi, Nolan ha potuto incorporare filmati Imax più liberamente del solito. Tuttavia, questa decisione ha avuto un costo, poiché ha comportato la distruzione della sua terza fotocamera da $ 500.000. Terzo in cinque film, se conti.

L’utilizzo da parte di Nolan dell’attrezzatura Imax ha preso una svolta non convenzionale ma alquanto prevedibile, in una scena, ha attaccato una telecamera Imax a un aereo destinato a schiantarsi sulla superficie dell’oceano.

Invece dopo l’impatto con l’acqua, l’aereo è rapidamente affondato, e nonostante la presenza di un alloggiamento protettivo attorno alla telecamera, che la proteggeva dall’acqua di mare, il tutto è precipitato sul fondo dell’oceano. È rimasto sommerso per 90 minuti fino a quando non è stato recuperato. 

Quindi, questo è il conteggio fissato a 1 milione e mezzo di danni per le fotocamere Imax, numero destinato ad aumentare dopo Oppenheimer?

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI