Come iniziare un club di fotografia

A cosa serve un club di fotografia? Com'è possibile aprirne uno?

0
31
Un club per parlare di fotografia

Far parte di un club di fotografia è il miglior modo per imparare a fotografare e migliorare la propria tecnica, socializzare con persone che hanno la nostra stessa passione, oltre ad essere gratificante, è molto costruttivo, specialmente se sei un fotografo principiante.

Se non ci sono gruppi di fotografia attivi nella tua zona considera l’idea di iniziare un club da solo, non è molto difficile, anzi, seguendo questi consigli e suggerimenti riuscirai a formare una community di persone con il tuo stesso interesse in poco tempo.

Trova altre persone con la stessa passione

Sicuramente aprire un club di fotografia da solo può essere molto impegnativo e richiedere parecchio tempo, quindi se riesci a partire con altre persone che hanno la stessa passione e gli stessi sogni sarà molto più facile.

Parla con le persone che conosci in zona, con i fotografi che hai frequentato o ci hai lavorato insieme per qualche progetto, oppure vai online! In rete troverai tante di quelle persone che hanno le tue stesse idee e la pensano allo stesso modo che rimarrai sorpreso! È sempre meglio trovare e collaborare con persone che hanno le tue stesse idee che con fotografi che non condividono alcune tue idee.

Una volta trovati i primi 3-4 membri, riunitevi e iniziate a pianificare il vostro club fotografico. È molto più semplice iniziare con un gruppo piccolo che con molte persone inizialmente.

Per esempio sarà molto più semplice rispondere alle prime domande: “come si chiamerà il gruppo?”, “che persone attirerà?” e così via. Domande che in 3 persone riuscirai ad avere una risposta, ma già con 20 persone ci saranno sicuramente idee contrastanti.

Inizia a chiedere quali sono i loro interessi e cosa vogliono dal gruppo, per esempio se vogliono parlare dell’attrezzatura fotografica o di attività legate alla fotografia. Fare queste scelte sin dal principio ti aiuterà ad evitare problemi in futuro.

Partendo con delle basi solide sarà più semplice mantenere le idee anche quando il gruppo diventerà più popolato.

Club di fotografia

Dove aprirlo e quando vedersi?

Logicamente inizialmente è necessario essere flessibili su risposte di questo genere fino a quando non si inizierà a creare un vero e proprio gruppo fotografico. La scelta del luogo sarà variabile a seconda della convenienza demografica, la distanza è sicuramente il primo impedimento e trovarsi già di fronte un muro ai primi passi non è mai un piacere.

Molte community affittano stanze o capannoni in zone diverse ogni volta proprio per “evitare questo problema” ed accontentare tutti.

Il quante volte invece è una domanda più seria, dipende da quanto le persone vogliono impegnarsi. Potresti iniziare con due volte a settimana, ma il lavoro è sicuramente una variabile che tiene impegnate le persone più del tempo voluto. Magari per iniziare anche una volta al mese può essere la scelta migliore.

Ricordati, non sarai mai in grado di scegliere un momento o un giorno perfetto per tutti, quindi accontentati di prendere la grossa fetta e di far felici sopratutto i membri principali. Non potrai mai far contenti tutti!

Di cosa si parla in un club fotografico

Di cosa parlerà il club di fotografia?

Alcuni club sono formati da persone che si riuniscono e parlano per ore anche della sola loro passione, senza avere proprio un argomento principale. È sempre bello condividere dei momenti con chi ama i nostri stessi hobby e alla fine si riesce sempre a tenere viva una conversazione per molte ore senza momenti morti. Non è detto che devi per forza affrontare un corso di fotografia, puoi anche parlare di novità o di come si utilizza una determinata attrezzatura.

Altri club invece stabiliscono in anticipo quali saranno i temi affrontati negli incontri per evitare di travisare o di andare fuori tema.

Tra le idee sicuramente potrai inserire:

  • Concorsi fotografici tra di voi
  • Tutorial e workshop per migliorare
  • Invitare professionisti
  • Aprire un sito web o una pagina social per continuare a “frequentarsi” anche dopo gli incontri

Le idee sono veramente tante e te ne sarai reso conto sicuramente anche te! L’importante è dare sempre una linea generale, di far capire quali saranno gli argomenti trattati senza tergiversare troppo in modo che lo scopo del club risulterà più efficace sui membri del gruppo.

Un club per discutere di fotografia

Fai conoscere il tuo club

Una volta messi i primi mattoni devi iniziare a promuovere il tuo club per farlo frequentare da più membri possibili. I social media saranno i nostri migliori amici per questo.

Apri un gruppo ed inizia a parlare dei tuoi progetti e di come funziona il club, insieme ai pochi membri iniziate a fare un passa parola per poter arrivare alle persone più vicine interessate.
Già questo potrebbe portare ad una decina di partecipanti, fidati!

Un consiglio, non fare mai SPAM su altri gruppi di fotografia, non va a genio vedersi “rubare” membri del proprio gruppo di fotografia, verrai bandito e visto in cattiva luce dai membri di quel gruppo come approfittatore.

Chiedi quindi ai tuoi amici e follower di condividere il gruppo sui loro account social e pensa di fare qualche campagna mirata di Facebook ADS (fatti aiutare da un professionista per questo mi raccomando)

Ti voglio dare un altro consiglio: parla con i negozi di fotocamere locali, chiedigli se è possibile mettere un avviso nel loro negozio per far conoscere ai loro clienti il tuo club fotografico. Alla fine a loro non stai facendo nessun torto e stai portando delle informazioni interessanti ai loro clienti.

Non ti preoccupare se non vedi tanti membri inizialmente nel gruppo, crea una bella community, mettili in contatto e fai crescere tra loro l’interesse. Quando meno te ne renderai conto inizieranno ad aumentare i membri se il club risulta interessante.

Una community sulla fotografia

Pianifica la tua prima riunione

Questo sicuramente è uno dei momenti più emozionanti ma anche più importanti della storia del tuo club fotografico, per questo devi pianificare bene la tua riunione perché da questo momento inizierà a vedersi lo sviluppo del club.

Devi essere aperto alle discussioni, devi incoraggiarle e devi includere tutti i membri del gruppo. Ma senza mai essere troppo insistenti, non tutte le persone sono disposte a parlare, alcune sono più timide e altre più disposte al dialogo. Quindi se vedi che ci sono persone più “chiacchierone” e non sono troppo invasive, lasciale fare tranquillamente.

Se trovi persone che sono in disaccordo con i tuoi piani, ascoltale, cerca di sentire sempre i consigli e capire quando devi accettarli e modificare i tuoi piani.

Questo è un altro motivo per cui avere un gruppo piccolo di fondatori è sempre un bene. Non mirare a gestire tutto da solo, i gruppi di fotografia dove domina una sola persone e gestisce da sola il tutto sono davvero molto noiosi.

Fotografia Moderna è stata fondata nell'estate del 2015 per dare un nuovo volto alla community fotografica di internet. Iniziata come passione e hobby è diventato in poco tempo uno dei portali più visualizzati in Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018. Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.