HomeLezioni di FotografiaTecnica FotograficaCome fotografare la luna e ottenere risultati perfetti

Come fotografare la luna e ottenere risultati perfetti

Imparare a fotografare la luna è il primo scalino di accesso all’astrofotografia, è semplice da realizzare e soprattutto non richiede un’attrezzatura costosa. La luna ha sempre attirato l’interesse di tutti nella storia, la sua luce, il suo mistero, la sua poesia ha sempre mosso poeti e filosofi di tutto il mondo, ma è così difficile fotografarla? È possibile fotografare la luna con le macchine fotografiche normali o bisogna avere un’attrezzatura particolare?

E’ incredibile pensare che quando guardo la luna, è la stessa luna che Shakespeare e Maria Antonietta e George Washington e Cleopatra guardarono.
(Susan Beth Pfeffer)

Cosa serve per fare le foto alla luna? Che tecniche dobbiamo utilizzare?

Attrezzatura per fotografare la luna

Come fotografare la luna

Il tipo di macchina fotografica non è un elemento determinante, diciamo che dalle normali entry level potrai riuscirci tranquillamente. Ovviamente con le macchine fotografiche compatte diventa molto più difficile riuscire a fare uno scatto di una luna nitida e messa a fuoco perfettamente, ma il motivo più che per il sensore differente risiede nel suo obiettivo. Esatto, la lunghezza focale dell’obiettivo è l’elemento più importante in assoluto.

Una focale lunga ti permetterà di riprendere la luna nella sua bellezza, sottolineandone i dettagli e le sue caratteristiche.

Un errore che compiono in molti è quello di fotografare la luna con obiettivi zoom classici o peggio ancora con obiettivi grandangolari. Il problema che si incorre in questi casi è quello di fotografare sì la luna, ma della grandezza di un pallino bianco in lontananza. La prospettiva ci gioca brutti scherzi. Anche se ci può sembrare vicino la distanza è molto più lunga di quello che pensiamo, quindi invece di riprendere gran parte dell’orizzonte, limitiamoci alla sua dimensione! Anche perché il buio del resto della composizione giocherà a nostro favore, con una focale lunga andremo a ricreare l’inganno di averla vicino. Tutto merito della compressione prospettica.

Per questo motivo sotto il 100mm non si può andare, l’ideale ovviamente è un super tele da 200mm o magari anche 500mm. Con questi obiettivi sicuramente si riuscirà ad acquisire una luna nella sua bellezza e più è lunga la lunghezza focale più si riuscirà a evidenziare i suoi dettagli. Poi se riusciamo ad aggiungere anche un moltiplicatore di focale ovviamente si riescono a raggiungere risultati ancora più spettacolari.

Il treppiedi è d’obbligo, visto che comunque la fotografia sarà al buio verranno utilizzati degli ISO alti per riuscire a catturare più luce possibile e questi senza un supporto che rende la fotocamera stabile rischia di produrre foto mosse. Nella nostra classifica dei migliori treppiedi per i fotografi abbiamo trovato dei modelli a prezzi davvero niente male.

Impostazioni di scatto per la luna

Come fotografare la luna

Ricordate bene che non è una semplice foto notturna, fotografare la luna ti porta davanti a due scelte molto difficili. Visto che il cielo probabilmente sarà molto scuro e la luna molto chiara, trovare la giusta esposizione diventa molto difficile. Per questo esistono determinate tecniche che ci aiutano a ottenere l’esposizione migliore senza dover ricorrere a stratagemmi particolari. Una di queste è la tecnica del bracketing, ovvero fotografare prima calcolando l’esposizione del cielo e poi calcolando l’esposizione più chiara della luna. In questo modo si riescono ad avere le informazioni di tutte e due i casi e sommandole con qualsiasi programma di editing si otterrà un risultato perfetto.

Per quanto riguarda i tempi avete due scelte, utilizzare tempi veloci per congelare la foto o tempi più lunghi per dargli quel tocco di vellutato, ma occhio poi a compensare con gli altri parametri del triangolo dell’esposizione per non avere la foto bruciata.

Sul diaframma dovete lavorare ad aperture medie, anche perché utilizzare un diaframma troppo aperto vuol dire perdere dettagli e anche chiuderlo troppo può avere gli stessi risultati. Quindi in sostanza vediamo le impostazioni di scatto per fotografare la luna:

  1. Impostare la fotocamera in modalità manuale
  2. Impostare la sensibilità ISO 100 o comunque un valore basso, l’importante è assicurarsi che l’impostazione Auto ISO sia disattivata.
  3. L’apertura del diaframma f / 11 .
  4. Impostare la velocità dell’otturatore su 1/125
  5. Impostare la messa a fuoco in manuale e impostarla sull’infinito. In alcune fotocamere è disponibile la funzione: “live-view with contrast detect” che permette una maggior precisione sugli oggetti distanti.

Consigli per le foto alla luna

Come fare la foto della luna

Se volete fotografare la luna o il cielo in generale vi consiglio vivamente di uscire fuori dal centro di qualsiasi città. Il motivo? L’inquinamento luminoso è il peggior nemico di un fotografo, nasconde le stelle e sopratutto non ti permette di creare quel particolare effetto con la luna. Quindi cercate posti poco luminosi, provate ad andare verso la campagna o anche semplicemente fuori dalla città. Vedrete con i vostri occhi la differenza!

Il modo più semplice per scattare foto della Luna è includerla in un paesaggio notturno o in un paesaggio urbano. Anche se non vedrai grandi dettagli nella luna stessa, migliorerà la tua immagine in diversi modi:

  • aggiungendo un punto di interesse nel cielo;
  • aiutando a bilanciare la composizione;
  • creare un’atmosfera per la scena;
  • aggiungendo luce al paesaggio.

Fotografare utilizzando il formato RAW è l’opzione migliore, anche perché utilizzando le varie tecniche come per esempio il bracketing in post-produzione riuscirete a migliorare l’effetto finale. È uno dei consigli principale che diamo ogni volta, utilizzare il formato Jpeg+RAW consente di scegliere le foto da migliorare. Con il formato RAW vengono salvate tutte le informazioni principali e come suggerisce anche la grande testata PhotographyLife modificando alcuni parametri si riescono a vedere dettagli allucinanti.

Come concentrarsi sulla luna per ottenere immagini nitide

Se vuoi ottenere foto nitide della luna, la tua messa a fuoco deve essere precisa ovviamente ma è probabile che il tuo autofocus abbia difficoltà in condizioni di scarsa luce quindi, passa alla messa a fuoco manuale .

Non fidarti del segno infinito sul tuo obiettivo o dell’arresto forzato dell’anello di messa a fuoco perché non è affidabile. Sebbene sia di serie su tutti gli obiettivi, la sua posizione è spesso imprecisa.

In realtà, la zona dell’infinito si trova da qualche parte tra il segno dell’infinito dell’obiettivo e il segno della lunghezza focale massima.

Quindi, invece di usare il segno dell’infinito, usa tutte le funzioni avanzate della tua fotocamera per aiutarti a concentrarti sulla luna. Funzionalità come Live View, Ingrandimento e Focus Peaking ti aiuteranno.

Con la fotocamera su un treppiede, inquadra un’area lunare con crateri contrastati. Ora, cerca di rendere le loro creste il più nitide possibile concentrandoti avanti e indietro fino a trovare il punto debole. 

Come comporre i tuoi scatti lunari

Anche se impari gli aspetti tecnici fondamentali della fotografia della luna, le tue immagini non avranno lo stesso impatto se la tua composizione è debole. Il primo consiglio che puoi usare è l’orizzonte o la livella. Non è uno strumento di composizione di per sé, ma ti aiuta a garantire che la tua fotocamera non sia storta quando scatti foto. Questa funzione è particolarmente importante quando si acquisiscono paesaggi notturni in modo da tener bilanciata l’inquadratura.

Ora per la parte di composizione, dovrai attivare la griglia. Usando la regola dei terzi, posiziona la luna e altri elementi cruciali ovunque le linee si intersechino. In questo modo la tua immagine appare equilibrata e piacevole.

Ogni telecamera ha una livella e una griglia di base. Consulta il manuale per attivare queste funzioni sul tuo dispositivo.

Come includere il paesaggio nelle foto della luna

Scattare foto sia del paesaggio che della luna può essere complicato. Soprattutto perché ognuno richiede impostazioni di esposizione specifiche. Per la maggior parte, le immagini lunari richiedono una velocità dell’otturatore elevata, mentre le esposizioni più lunghe sono essenziali o i paesaggi notturni.

Il modo più semplice è fotografare sia la luna che il paesaggio notturno utilizzando una lunga esposizione. La bassa velocità dell’otturatore lascia entrare abbastanza luce per esporre correttamente il paesaggio.

In questo caso, la luna sarà sovraesposta, il che altrimenti sarebbe una cattiva notizia. Ma a volte crea un bellissimo effetto sfumato che aggiunge atmosfera alle tue foto. Questo metodo funziona ancora meglio se le nuvole bloccano il raggio lunare.

Ma cosa succede se si desidera esporre sia il paesaggio che la luna in un solo scatto? Quindi puoi provare ad aumentare i tuoi ISO. Ormai le fotocamere ti consentono di lavorare tra 3000 e 6000 ISO o più senza introdurre fastidiosi disturbi dell’immagine. Con una sensibilità così elevata, puoi scattare foto di qualsiasi cosa con una velocità dell’otturatore relativamente elevata.

L’unico aspetto negativo è che anche con il minimo rumore dell’immagine, un ISO elevato potrebbe comunque ridurre drasticamente la qualità dell’immagine. 

Il modo migliore per esporre separatamente il paesaggio e la luna. In altre parole, scatta due foto con tempi di esposizione diversi e combinale in post-produzione. Maschera nella luna nel tuo paesaggio notturno e ti sei ottenuto l’immagine perfetta.

Come scattare foto alla luna con lo smartphone

Ti starai chiedendo, perché non posso scattare una foto della luna con il mio iPhone? Bene, l’obiettivo integrato del tuo smartphone non ha un ingrandimento sufficiente per catturare le immagini della luna in maniera dettagliata ma questo non significa necessariamente che non puoi scattare foto della luna. 

Avrai bisogno per prima cosa di un’app per telefono dedicati alle foto della luna. Prendi in considerazione queste due applicazioni ProCam o Camera + 2 per modificare manualmente le impostazioni della fotocamera. Questi programmi sono essenziali, soprattutto perché è necessario utilizzare una velocità dell’otturatore elevata per acquisire immagini lunari.

In seguito per fotografare la luna con il telefono nel migliore dei modi avrai bisogno di un telescopio, che sostituirà il tuo teleobiettivo. Il miglior telescopio dovrebbe avere un ingrandimento di almeno 25x. Deve anche avere un’apertura di 70 mm o più. Tieni presente che il valore dell’apertura su questi dispositivi è diverso dalle fotocamere che utilizzano f-stop come standard.

Successivamente, avrai bisogno di un adattatore per telescopio telefonico che colleghi il tuo dispositivo mobile all’oculare del cannocchiale. Ti consiglio di acquistarne uno universale in modo da poterlo collegare facilmente a qualsiasi telescopio che possiedi.

A questo punto prima di fotografare la luna, devi prima collegare l’adattatore e il telefono al telescopio. L’adattatore è essenzialmente un supporto che tiene il tuo dispositivo in posizione. Durante l’installazione, assicurarsi di allineare l’oculare e l’obiettivo. 

Ora attiva l’app della fotocamera e modifica le impostazioni come faresti su una normale fotocamera. Per ottenere la messa a fuoco, tocca lo schermo e attendi che l’obiettivo si regoli. Fai alcuni scatti di prova per assicurarti che l’esposizione sia corretta.

Una volta che sei soddisfatto delle tue impostazioni, componi lo scatto e scatta la foto alla luna!

Come usare il ritaglio per i primi piani della luna

La dimensione della luna nella tua foto dipende principalmente dalla lunghezza focale del teleobiettivo che usi. Più è lunga la lfocale, migliori saranno i primi piani. Lo svantaggio è che la maggior parte di noi non ha un costoso obiettivo 800 mm. 

Ma un trucco che puoi provare per creare un super primo piano è ritagliare la foto in post, in questo modo si eliminano le parti non necessarie e si ingrandisce la dimensione della luna nella foto.

Fai solo attenzione a non ritagliare troppo, o ti ritroverai con un’immagine di bassa qualità. Per assicurarti che la tua immagine abbia una risoluzione sufficiente, ingrandisci e controlla la dimensione dei pixel.

Se la luna sembra sfocata e puoi vedere la grana, significa che hai ritagliato troppo. 

Come fotografare la luna durante le diverse fasi

Ogni mese circa, la luna attraversa una serie di fasi lunari. La luna cambia in base all’età, calcolata in giorni e all’illuminazione. Durante l’anno, la luna è visibile in diversi momenti della giornata. Per ulteriori informazioni, guarda un calendario lunare. Oppure controlla le previsioni del tempo per sapere quando sorge, tramonta e la sua fase.

Ogni fase lunare influenza la forma della luna e il numero di dettagli visibili.

Nuova luna

Se scatti vicino alla Luna Nuova, è visibile molto poco della superficie lunare. La luna apparirà come un arco sottile nel cielo.

Luna crescente e calante

In queste fasi, la luce sulla luna proviene per lo più di lato. Tra la Luna Nuova e quella Piena, l’illuminazione aumenta durante il periodo di Ceretta.

Tra la luna piena e la luna nuova, l’illuminazione diminuisce durante la fase calante.

Vicino alla linea che separa le aree scure e luminose della luna (terminatore), hai il massimo contrasto. Quest’area è anche la regione più dettagliata della superficie lunare.

La luna piena

Durante la luna piena, la luce è frontale. Non sono presenti ombre sulla superficie per esaltarne la morfologia. Il contrasto sulla Luna è piuttosto piatto, ma nel complesso è comunque uno spettacolo impressionante.

Una Super Luna è una Luna Piena quando si trova alla sua distanza più vicina alla Terra nella sua orbita ellittica. Una Super Luna sembra il 14% più grande nel cielo notturno e il 7% più luminosa di una normale.

Vale la pena fotografare la luna?

La luna è sorprendentemente il corpo celeste più facile da fotografare. Non essere intimidito ad affrontarlo e fotografarlo, ricorda che, a differenza delle foto delle stelle, non hai bisogno di lunghe esposizioni per fotografare la luna. Oltre a supportare il tuo teleobiettivo, non hai nemmeno bisogno di un treppiede per scattare una foto decente. In poche parole non avrai bisogno di un’attrezzatura costosa ma solo tanta volontà e passione!

Altri articoli sull’astrofotografia:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO