7 Consigli su Come fotografare l’Aurora Boreale

Come fotografare l'aurora boreale? Quali sono le impostazioni migliori?

0
74
Come fotografare l'aurora boreale

Questa semplice guida ti darà una mano con 7 piccoli trucchetti per riuscire a fotografare l’aurora boreale nel migliore dei modi. Si può utilizzare qualsiasi macchina fotografica, l’importante è la presenza della modalità manuale tra le impostazioni di scatto. Seguendo questi semplici passaggi con la maggior parte delle macchine fotografiche moderne riuscirai a realizzare splendide foto e capire come fotografare l’aurora boreale in maniera creativa e sorprendente.

Ma quali sono le impostazioni più importanti? Quali sono i parametri da controllare?

Impostare la fotocamera per l’aurora boreale

Il primo passaggio è quello di passare alla modalità manuale per riuscire ad avere il pieno controllo della situazione, perché parliamoci chiaro, le modalità automatiche funzionano bene quando ci sono buone condizioni di luminosità e riescono a calcolare bene l’esposizione, ma nel caso di un aurora boreale probabilmente ti troverai di notte al completo buio.

Se avrai lasciato le impostazioni automatiche quindi rischi di sbagliare qualche passaggio. Per non parlare poi del flash, il sensore non troverà la luce necessaria e riterrà opportuno intervenire azionandolo. Ma il flash diventerà proprio il tuo peggior nemico visto che è un forte inquinante luminoso, rischierà di spazzare via l’aurora boreale e di accecare temporaneamente tutti coloro che si trovano intorno a te. Assicurati quindi che oltre ad avere impostato la modalità manuale anche il flash sia impostato su OFF.

Ricapitoliamo i primi passaggi:

  1. Impostare la macchina fotografica su Manuale
  2. Impostare anche l’obiettivo su Manuale
  3. Disattivare la stabilizzazione automatica
  4. Impostare il flash su OFF
Foto aurora boreale

ISO giusti per un corretta esposizione

La sensibilità ISO è uno dei parametri più importanti in assoluto, per farla breve maggiore sarà il valore ISO minore sarà la luce necessaria per sviluppare un immagine. Ma non è così semplice perché il rapporto del valore degli ISO è direttamente proporzionato alla qualità finale dell’immagine. Quando si arriva ad un certo valore la macchina fotografica “sforza eccessivamente” e rischia di produrre del rumore fotografico, ovvero quella fastidiosa grana che vedi davanti le foto.

Questo “valore massimo” logicamente dipende dalla qualità della macchina fotografica, più una macchina è di livello più riuscirà a sopportare i valori alti di ISO senza produrre nessun rumore e compromettere la qualità.

Di solito un valore che si aggira intorno a 1600 è un buon inizio.

Fotografia aurora boreale

Impostare l’apertura giusta

Cos’è l’apertura del diaframma? Come viene indicata? L’apertura, o anche detta f-stop è quel numero che vedi dopo la lettera f, per esempio f2.8-f4-f5.6 etc ed indica la larghezza dell’obiettivo aperto, di conseguenza la luce che riesce a passare attraverso l’obiettivo.

Purtroppo molte persone si sbagliano, pensano che un numero più alto corrisponda ad una maggiore apertura, invece è proprio il contrario. Più basso è il valore dopo la f maggiore sarà l’apertura.

Per fotografare l’aurora boreale quindi abbiamo bisogno di una grande apertura, più luce riesce a raggiungere la lente, minore sarà la velocità dell’otturatore che potrai usare, più dettagli verranno registrati nell’immagine dell’aurora boreale. Non ti scordare che in quel fantastico momento le Nothern Lights sono in costante movimento.

Il valore di base è f2.8, se riesci ad ottenere un valore minore è meglio.

Foto Nothern Lights

Impostare la velocità dell’otturatore

Questo è facilmente intuibile, la velocità dell’otturatore corrisponde al tempo di posa, ovvero il tempo in cui l’obiettivo rimane aperto e assorbe la luce. Nel caso dell’aurora boreale ci vogliono tempi lenti, ma non troppo perché la luce cambia molte volte nel corso di una serata. Comunque in linea di base se vuoi registrare le luci soffuse utilizza 15-30 secondi e se vuoi luci forti 1-6 secondi.

Di media comunque utilizzare 20 secondi è un buon compromesso.

Foto dell'aurora boreale

Utilizzare un treppiedi è obbligatorio

La fotocamera dovrà essere il più stabile possibile, scattare con questi tempi rende impossibile lo scatto a mano libera. Come ben saprai, quando il diaframma è aperto, il sensore registra tutto quello che riceve e se fai dei minimi movimenti rischi di produrre uno scatto mosso e sfocato. Soluzione? Utilizzare un treppiedi! Ho scritto parecchi articoli su come utilizzare un treppiede o quali sono i migliori cavalletti sul mercato, dovresti avere vita abbastanza semplice se sei un nostro lettore!

Se posso darti un consiglio utilizza un treppiede della Manfrotto, sono decisamente i migliori.

Impostazioni sulla messa a fuoco

Utilizza le impostazioni di messa a fuoco manuale o se hai quella della messa a fuoco verso l’infinito. Ma un consiglio, provala prima perché potrebbe non essere esatta. Metti a inizio corsa lo zoom del tuo obiettivo e vedi come reagisce la messa a fuoco. Di solito il fuoco si batte sulla luna se corrisponde all’inquadratura. L’obiettivo dovrà essere un grandangolare logicamente, l’aurora boreale occupa una gran parte di cielo e sicuramente ne vorrai catturare il più possibile.

Comunque:

  1. Imposta la messa a fuoco su manuale o se hai sul simbolo infinito
  2. Fai le prove in anticipo è molto importante
  3. Imposta la messa a fuoco sulla luna se si trova in corrispondenza dell’aurora boreale e riduci lo zoom al minimo
Foto aurora boreale bella

Utilizza un telecomando in remoto

Visto che stiamo utilizzando dei tempi di scatto molto lenti e un treppiedi avremo bisogno sicuramente di un telecomando per il controllo remoto della fotocamera. Non sottovalutare mai quel piccolo impatto che ha il nostro dito sul pulsante di scatto. Utilizzando i tempi così lunghi anche la più piccola vibrazione rischia di mandare in malora un’intera serata di scatti.

Esistono decine e decine di telecomandi per fotocamere, ne ho selezionati già alcuni in passato, l’importante è solo verificare la compatibilità.

Ora se ti posso dare un ultimo consiglio bonus, prima tutte le impostazioni di scatto, capirai subito se stai sottoesponendo la tua foto o sovrapponendo eccessivamente. Sopratutto per quanto riguarda la sensibilità degli ISO, devi conoscere bene la tua macchina fotografica per capire fino a che valore riesce ad arrivare senza rovinare l’immagine.

E te sei riuscito a scattare qualche foto dell’aurora boreale? Linka nei commenti le tue foto!

Fotografia Moderna è stata fondata nell'estate del 2015 per dare un nuovo volto alla community fotografica di internet. Iniziata come passione e hobby è diventato in poco tempo uno dei portali più visualizzati in Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018. Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.