Come usare le linee diagonali nelle foto

Alcuni consigli su come utilizzare le linee diagonali nelle fotografie per rinforzare la composizione fotografica.

Utilizzare le linee diagonali in fotografia

Sai come usare le linee diagonali in fotografia per migliorare le tue immagini?

Probabilmente hai sentito dire che una linea diagonale può dare un senso di azione o condurre lo spettatore in diversi punti dell’immagine, anche se questo è vero, non è sempre facile applicare questa regola.

In questo articolo spiegherò cos’è effettivamente una diagonale, nonché i diversi tipi di applicazioni che può avere in una fotografia.

Cos’è una linea diagonale in fotografia?

Una linea diagonale è un segmento di linea retta che corre ad angolo tra un asse verticale e uno orizzontale. In geometria, è una linea che attraversa il centro della forma, unendo due bordi.

In fotografia, una linea diagonale deve creare un angolo con uno dei bordi della cornice, purché non sia un angolo di 90 gradi. Quindi, una linea diagonale non può essere parallela o perpendicolare a nessuno dei bordi.

In altre parole, una diagonale è qualsiasi segmento di linea che non sia una linea verticale né una linea orizzontale.

Le diagonali sono potenti elementi di composizione che ti aiutano ad attirare l’attenzione dello spettatore verso il punto focale, oppure puoi usarle per creare diversi stati d’animo.

Consigli per la fotografia diagonale

Se ti stai chiedendo come creare una foto diagonale, questi suggerimenti dovrebbero aiutarti a iniziare con un po’ di creatività.

Trova le linee diagonali naturali

Nella vita reale, puoi trovare molte linee diagonali naturali che puoi fotografare senza doverle creare, ad esempio la struttura di una foglia o una montagna.

Inoltre, gli oggetti creati dall’uomo offrono diverse linee diagonali pronte per essere fotografate. Scale, per esempio, piastrelle per pavimenti e molti altri elementi architettonici.

Evita di collegare angoli opposti

Per creare una composizione migliore usando linee diagonali, evita di posizionarle esattamente nei due angoli della cornice della tua fotografia, a meno che tu non voglia intenzionalmente fare un forte taglio a metà, ma raramente è efficace quanto tenerlo decentrato.

Usale come linee guida

Le linee diagonali sono molto efficaci per guidare l’attenzione dello spettatore verso il punto focale. Tieni presente che puoi creare linee diagonali senza una linea fisica.

Ad esempio, supponiamo di avere un soggetto che punta da qualche parte in lontananza o anche solo che guarda in quella direzione: lo spettatore seguirà istintivamente quella linea immaginaria che collega il soggetto a ciò che sta guardando.

Utili per creare profondità

Le linee diagonali danno l’impressione di profondità in un’immagine bidimensionale. Questo perché due linee parallele sembrano diagonali che convergono in un punto di fuga lontano grazie alla prospettiva.

Due linee diagonali danno un aspetto tridimensionale alle tue immagini. Pensa alla fotografia di una strada che scompare nel bosco o di un edificio quando la guardi.

Creare tensione visiva

Le composizioni quadrate danno allo spettatore la sensazione di stabilità: la stabilità suggerisce la permanenza. Se vuoi romperlo per rendere la tua immagine più dinamica, puoi usare le linee diagonali.

Utilizza l’angolo olandese

Sicuramente conosci a memoria la regola che dice che l’orizzonte deve essere una linea orizzontale. La maggior parte delle fotocamere ha una griglia sovrapposta per assicurarti di non avere linee oblique e anche i treppiedi hanno una livella a bolla.

Bene, l’angolo olandese infrange questa regola. L’idea è di inquadrare la tua composizione, tenendo la fotocamera fuori dal suo asse. In questo modo, le linee orizzontali e verticali trovate sul soggetto diventano linee diagonali.

Questo angolo di ripresa è noto anche come inclinazione olandese perché significa semplicemente che stai creando linee diagonali inclinando la fotocamera.

Naturalmente, devi usarlo con saggezza, quindi non sembra che l’orizzonte non sia dritto per errore.

Disponi gli oggetti creando le linee diagonali

Puoi creare linee diagonali disponendo gli oggetti su una natura morta o i soggetti su una foto di ritratto di gruppo. In questo modo, puoi riempire più fotogramma e creare punti per guidare gli spettatori lungo l’intera immagine.

Se ci sono altre linee, puoi aggiungere una linea diagonale per introdurre direzioni diverse e far vagare l’occhio dello spettatore attraverso l’immagine.

Conclusioni

Spero che questo articolo ti abbia aiutato a dare un senso ai molteplici usi delle linee diagonali in fotografia. Sia che tu stia cercando linee diagonali reali o immaginarie, incorporarle nelle tue immagini può essere una tecnica potente.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui