Contact Improvisation | Mostra fotografica e Jam di Contact Improvisation con musica live

Contact Improvisation - Visioni in Contatto
Contact Improvisation - Visioni in Contatto

Sabato 26 maggio e domenica 27 maggio 2018 si terrà nello spazio del San Lo’ di Roma un evento sociale e culturale al tempo stesso, dal titolo ‘Contact Improvisation – Visioni in Contatto’.

Le arti si incontrano: una mostra fotografica, una Jam di Contact Improvisation di 12 ore e musica live in libera improvvisazione. Un evento completamente gratuito che vuole far conoscere e  far provare la Contact Improvisation, in relazione con l’arte fotografica e musicale.

Ma come definire la Contact Improvisation per chi non la conosce? La Contact Improvisation (CI), come afferma uno dei suoi fondatori Steve Paxton negli anni ’70, è ‘un sistema di movimento evolutivo ed in evoluzione’.  Una definizione quindi aperta che permette alla CI, di essere  considerata sia una tecnica di danza contemporanea, che vede nel contatto fisico dei partner e nel movimento fluido e nell’improvvisazione elementi privilegiati, ma anche molto altro aprendosi ad evoluzioni e contatti con altre forme espressive e di movimento.

Incuriositi? Bene è proprio quello che l’evento vuole far nascere nei partecipanti.

L’evento è frutto di un percorso iniziato a settembre 2017, condotto da Marco Ubaldi appassionato insegnante di CI. Un progetto articolato: in ogni Jam, spazio-tempo in cui i praticanti della CI si incontrano per danzare insieme in forma spontanea, sono stati  coinvolti  i musicisti del NED Ensemble, collettivo artistico musicale che indaga la musica estemporanea, e un fotografo, amatore o professionista che ha fotografato i corpi danzanti, entrando in relazione con il movimento.

Sono 8 i fotografi coinvolti e oltre 10 musicisti, anche free rider,  che hanno dialogato nella loro forma espressiva con la Contact Improvisation, protagonista anche come oggetto di visione e di ispirazione. E il progetto vede ora anche la partecipazione di  12 insegnanti di Contact improvisation provenienti da tutta Italia, che introdurranno le Jam il 26 e 27 maggio.

Ci sono ancora diversi appuntamenti per praticare e provare l’esperienza, oltre alle lezioni settimanali di Marco Ubaldi, la prossima Saturday Jam sarà il 19 maggio dalle ore  10 alle 14 al San Lo’ di Roma.

L’evento è promosso in collaborazione con Piedi Nudi, Associazione di Promozione Sociale, nella figura di Simona Verrusio, con Poetronic/ART, con il San Lo’ Centro di danza che aprirà le sue sale all’iniziativa, a Graphic Color che ha curato la stampa delle fotografie, e a Campadidanza, magazine on line di danza.

E’ aperto il crowdfunding sulla piattaforma ‘Produzioni dal Basso‘ network di Poetronic art, per  finanziare l’evento

https://www.produzionidalbasso.com/project/contact-improvisation-visioni-in-contatto/

Il sostegno di tutti è benvenuto, perché anche una piccola donazione aiuterà il processo a svilupparsi e sopratutto è benvenuta la partecipazione all’evento.

Appuntamento quindi sabato 26 di maggio dalle ore 14 alle ore 20 e il 27 maggio, domenica, dalle ore 11 alle 17 al San Lo’ di Roma Via tiburtina antica 5/b  nel quartiere di San Lorenzo.

Per info e prenotazioni:

Marco Ubaldi FB – Tel. 3803274717 – asadeprada@hotmail.com

​​PIEDI NUDI Associazione di Promozione Sociale

www.facebook.com/piedinudiaps

piedinudi27@gmail.com

+39 339 244 3504

Commenta questo articolo

Condividi