Ecco Cosa Fare Quando Entra La Sabbia Nella Macchina Fotografica

Ecco Cosa Fare Quando Entra La Sabbia Nella Macchina Fotografica
Ecco Cosa Fare Quando Entra La Sabbia Nella Macchina Fotografica

Può succedere a tutti! Questa è la prima informazione che ci teniamo a darvi per non mettervi paura, la sabbia nella macchina fotografica può entrare a tutti! Sia a fotografi amatoriali che ai fotografi professionisti!

Se iniziate a usare la macchina fotografica molto spesso, anche in condizioni difficili, oltre le solite fotografie “semplici” da città, la vostra macchina fotografica sarà esposta al rischio dei fattori atmosferici, il vero e proprio nemico di un fotografo.

Questo perché un fotografo si può difendere dalla pioggia, abbiamo visto come esistono su Amazon varie “custodie protettive per la pioggia” o addirittura per i fotografi professionisti che necessitano di un accampamento dei veri e propri teli, ma non è solo la pioggia il nemico più agguerrito.

Tra i peggior nemici del fotografo segniamo proprio la polvere e la sabbia, classificando la sabbia come potenzialmente il pericolo maggiore! Perchè? Perché se non pulita nel migliore dei modi, anche un singolo granello di sabbia può formare danni abbastanza gravi alla macchina fotografica e all’obiettivo.

Un granello di sabbia può graffiare la lente in modo impercettibile nelle migliori delle ipotesi, ma nelle peggiori rischia di rigare lo specchio della macchina fotografica, e li sistemare il danno diventa difficile oltre che molto costoso.

Che danni può fare la sabbia nell’obiettivo?

Una volta entrata la sabbia diventerà molto difficile rimuoverla, sopratutto se la quantità è elevata. Se si parla di singoli granelli e non si sono depositati in punti difficili della lente, il primo consiglio è quello di non fare assolutamente nulla.

Il rischio di aumentare il danno nel tentativo di rimuovere un granello di sabbia è molto alto!
Se poi non viene utilizzata l’attrezzatura ideale nella rimozione del granello di sabbia, il tentativo può causare un danno maggiore.

Se stiamo parlando di un singolo granello conviene lasciarlo li, se non crea problemi di appannamento o danni percettibili nella composizione, conviene lasciarlo sulla lente, sembrerà strano ma è cosi.

Per verificare che non crea problematiche nella composizione basterà guardare il risultato finale su un monitor zommando nel punto dove si è depositato il granello, se non si vede nessun disturbo il miglior consiglio è quello di non toccare nulla.

Come togliere la sabbia dalla macchina fotografica

Quindi arrivando al punto, per togliere la sabbia nella macchina fotografica il modo migliore se si parla di singoli granelli è lasciare le cose come sono se non creano disturbi nella composizione. A volte basta anche il semplice sistema di vibrazione della stessa macchina fotografica per rimuovere il granello.

Non soffiare assolutamente sull’obiettivo!

Questa è una soluzione vista più e più volte con risultato un vetro appannato e vetro rigato successivamente per spannare il vetro con una pezzetta.
Il vetro si appanna con l’umidità dell’alito, noi passiamo con la pezzetta con la speranza di rimuoverlo e tac, ecco il granello che viene trascinato sulla lente.

Ricordatevi sempre, quando si deve pulire la lente, mai trascinare come un vetro di casa ma tamponare.

Se invece si vuole pulire la lente con strumenti adatti, come il kit pulizia della VSGO o altri, su Amazon si trovano spray o palette create apposta per queste emergenze.
Per l’appunto, in un nostro articolo su cosa portare quando si esce a fotografare in giro il kit della pulizia è un elemento imprescindibile nel nostro zaino da viaggio.

Mai uscirne senza, anche perché lo spazio che occupa è veramente minimo, esporsi ad un rischio del genere senza precauzioni è da incauti.

Proteggere la macchina fotografica dalla sabbia

Ok, abbiamo visto i danni che possono provocare e come rimuovere la sabbia dall’obiettivo, ma se non vogliamo proprio farcela arrivare? Esiste un modo? Certo che sì!

Non dobbiamo per forza arrivare al punto di dover intervenire sulla pulizia dell’obiettivo o della reflex, possiamo evitare di arrivare a questo punto, anzi, dobbiamo.
Per proteggere la macchina fotografica esistono tanti strumenti, ma quello più semplice e veloce è quello di utilizzare un filtro da porre davanti l’obiettivo.

Così in questo modo qualsiasi granello di sabbia andrà ad interferire sul filtro e non sulla lente dell’obiettivo, limitando cosi il danno sia sotto l’aspetto meccanico che di conseguenza quello economico. Un semplice trucco che evita il danno maggiore, ovvero che viene rigata la lente. Questo sistema però non evita l’introduzione della sabbia, perché potrà comunque avvenire dalla ghiera dello zoom.

Bisogna dire che cambiare un filtro è sicuramente più conveniente che cambiare un intero obiettivo, non ci sono dubbi.

Ma appunto mettere un filtro non è l’unica soluzione, e nemmeno la migliore, è solamente la più veloce in casi di emergenza.
Esistono delle custodie protettive per le reflex che gli permettono di resistere agli agenti atmosferici anche più problematici, come la sabbia, la pioggia e la polvere.

Da una semplice custodia impermeabile a tenuta stagna, che ti permette anche di fotografare sotto l’acqua ad un semplice telo per proteggerla dalla pioggia.

L’importante è che la macchina fotografica viene protetta completamente dall’esterno in modo che nessun agente esterno può interagire direttamente con lei.

Voi cosa fate quando entra la sabbia nella macchina fotografica?

Conoscete altri metodi per proteggere la vostra reflex dalla sabbia? Che custodia utilizzate?
Siamo curiosi di sapere come vi comportate nelle situazioni più difficili e che precauzioni prendete per proteggere le vostre macchine fotografiche!