Darktable VS Lightroom: Il Confronto

Il confronto tra due programmi di post-produzione: Lightroom e Darktable

Lightroom vs Darktable

Stai cercando un editor di foto e sei indeciso tra questi due programmi? In questo articolo troverai il confronto tra Darktable e Lightroom e spero di rispondere alle principali domande.

Adobe Lightroom è una delle suite di fotoritocco più conosciute e affidabili disponibile tramite un servizio di abbonamento a pagamento.

Ma se non vuoi pagare un canone mensile o denaro, ci sono una serie di alternative a Lightroom disponibili per il download, una delle quali è proprio il software open source Darktable.

Diamo un’occhiata più da vicino a Darktable vs Lightroom e alle loro differenze:

Facilità d’uso

Darktable e Lightroom sembrano essere molto simili nel layout e nell’accessibilità, hanno una combinazione di colori quasi identica e presentano pannelli molto simili per la gestione e modifica dei file. In Lightroom, la scheda Libreria principale presenta un pannello Navigatore in cui è disponibile un’anteprima dell’immagine insieme a un catalogo e una libreria di gestione delle raccolte. C’è anche un pannello per le informazioni sull’immagine e alcune opzioni di modifica rapida.

In Darktable questa scheda è denominata Lightable e include anche l’anteprima dell’immagine, la gestione del catalogo e le informazioni sull’immagine.

Nella scheda Sviluppo in Lightroom, il pannello Navigatore fornisce il controllo su Predefiniti , Cronologia, Istantanee e Raccolte. 

In Darktable, la scheda Darkroom presenta anche un Navigatore e un pannello di modifica che hanno lo stesso aspetto del prodotto Adobe.

Questi strumenti sono ulteriormente suddivisi in schede per vari gruppi di moduli. 

Mentre qualsiasi applicazione software richiederà del tempo per imparare e il modo migliore per imparare è attraverso la sperimentazione, l’esperienza di Lightroom è molto più fluida e meno complessa.

Gestione dei file

Quando si tratta di gestione dei file, Lightroom ha un sistema collaudato e offre flessibilità nel modo in cui gestisci le tue immagini. Pulito e ben organizzato, in grado di vedere le opzioni del catalogo, le cartelle di raccolta e le destinazioni di output a colpo d’occhio rende il flusso di lavoro fluido.

Una caratteristica brillante di Lightroom è la capacità di individuare i file tramite una gamma di filtri tra cui valutazione, parole chiave e metadati. Essere in grado di assegnare una parola chiave a una singola immagine o a un intervallo di immagini consente risultati di ricerca più rapidi lungo la pista.

Alla fine del tuo flusso di lavoro c’è la funzione di esportazione. In Lightroom troverai un percorso chiaro su come vuoi gestire le tue immagini in uscita.

In Darktable, anche la gestione dei file è ben supportata con un processo di importazione semplice e accessibile.

La catalogazione è molto minimale e non così articolata come si vede in Lightroom. In effetti, è piuttosto limitante, dal momento che la possibilità di trascinare e rilasciare immagini e raccolte non è disponibile.

Darktable dispone di ottimi sistemi di filtraggio dei file, ma con un catalogo di immagini più ampio, sarà difficile individuare rapidamente una singola immagine.

Quando si tratta di esportare un’immagine modificata , il sistema è relativamente semplice ma con un numero limitato di opzioni.

Nel complesso, Lightroom vince la gara per la gestione dei file grazie alla sua capacità di rendere il flusso di lavoro semplice o complesso come necessario per il lavoro.

Strumenti di modifica

La modifica delle immagini in Lightroom segue un percorso lineare che consente di applicare o ignorare vari strumenti. Tutto dipenderà dal tuo flusso di lavoro e dallo stile delle immagini che stai modificando.

Se stai modificando i ritratti , devi controllare con precisione ogni elemento di esposizione, colore, tono e dettaglio. Le funzioni di sviluppo all’interno di Lightroom sono adatte al fotografo professionista in quanto offrono un livello di controllo quasi infinito.

In Darktable, il processo di modifica è un po’ meno raffinato poiché il processo del flusso di lavoro sembra inizialmente un po’ casuale.

Laddove Lightroom ha un flusso lineare di strumenti di modifica dall’alto verso il basso, in Darktable, esegui la scansione da sinistra a destra con varie schede prima di esplorare su e giù gli strumenti all’interno delle schede.

Darktable ha una fantastica sezione di gestione della cronologia, ogni modifica viene registrata proprio come in Lightroom, inoltre con lo stack della cronologia puoi comprimere e copiare tutti i passaggi di modifica e applicare tale stack a un’altra immagine. 

Nel complesso, se sei un fotografo professionista e desideri un flusso di lavoro di editing senza interruzioni che si svolga in un ordine ragionevole, dovresti considerare Lightroom su Darktable.

Prestazioni generali

L’esecuzione di Lightroom e Darktable sullo stesso sistema operativo dimostrerà che Lightroom ha prestazioni migliori, ma non di molto.

Le modifiche alle modifiche in Lightroom avvengono all’istante. In Darktable impiegano mezzo secondo per l’elaborazione.  L’importazione e la modifica delle immagini hanno fornito più o meno le stesse prestazioni. La capacità di modificare e gestire foto più grandi con le anteprime intelligenti è un vantaggio chiave di Lightroom rispetto a Darktable, con la possibilità di generare “versioni più piccole” o file RAW che sono molto più veloci da caricare e gestire.

È importante tenere presente che Lightroom è un’app a pagamento, Darktable per essere un’applicazione open source gratuita si comporta incredibilmente bene.

A questo punto quindi, se non hai bisogno di un fotoritocco professionale Darktable può essere una valida soluzione.

Cos’è Darktable?

Darktable è un’app software di fotoritocco open source che imita le funzioni e l’aspetto di Lightroom.

Come Lightroom, Darktable è un editor di immagini RAW non distruttivo con una gamma di moduli e strumenti di modifica adatti ai fotografi. Offre una gamma completa di potenti strumenti di modifica delle immagini ed eccelle nell’uso del mascheramento.

Domande frequenti

Darktable è migliore di Lightroom?

No, Darktable non è migliore di Lightroom. Lightroom è più potente e facile da usare.

Darktable può sostituire Lightroom?

Sì, credo che Darktable possa sostituire Lightroom nel tempo ma per ora Lightroom è più raffinato e ha molti punti a suo favore.

Qual è la migliore alternativa a Lightroom?

Darktable è un’ottima alternativa a Lightroom. Nonostante sia un prodotto gratuito e open source, offre una soluzione completa per la gestione e l’editing delle immagini che produrrà risultati brillanti.

Altri confronti di programmi con Lightroom:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui