DaVinci Resolve vs Final Cut Pro: Le Differenze

davinci resolve vs final cut pro

Se ti sei affacciato nel mondo del montaggio avrai trovato sicuramente molte opzioni di software di editing video tra cui scegliere, possiamo dire tranquillamente che i principali sono: Premier Pro, DaVinci Resolve e Final Cut Pro.

Sia DaVinci Resolve che Final Cut Pro superano Premiere Pro in termini di prestazioni secondo me e questo articolo ti aiuterà a scegliere tra DaVinci Resolve e Final Cut Pro, confrontandoli e analizzando tutte le differenze.

Final Cut Pro vs. DaVinci Resolve: Panoramica

Final Cut Pro e DaVinci Resolve sono entrambi editor video NLE (Non-Linear Editing). 

Final Cut Pro era di proprietà di Macromedia Inc. nel 1998. Successivamente, Apple ha acquisito il software e ha iniziato a svilupparlo. È stato rilasciato nella sua versione iniziale nel 2011 e da quel momento in poi, ha continuato a migliorare. Final Cut Pro è attualmente disponibile solo su sistemi macOS.

D’altra parte, un’entità indipendente ha dato origine a DaVinci Resolve, da Vinci Systems. Più tardi, nel 2009, Blackmagic Design lo ha acquisito. DaVinci Resolve è disponibile sia in versione commerciale (con funzionalità complete) che gratuita (funzionalità ridotta). DaVinci Resolve si avvicina a ciò che offre Final Cut Pro, nonostante le funzionalità ridotte. DaVinci Resolve è disponibile sia su sistemi Windows che su Mac.

Differenze nelle interfacce

DaVinci Resolve utilizza un editor di timeline in formato libero. Li divide in più sezioni per facilitare la ricerca e la comprensione delle varie parti dell’editing video. La versione gratuita offre cinque sezioni: Cut & Edit, Fusion, Color, Fairlight e Deliver. 

Final Cut Pro utilizza una timeline magnetica che snellisce tutto in un’unica traccia, organizzandoli in modo efficiente. Offre il vantaggio di fornire una sequenza temporale semplificata, facilitando la modifica per i nuovi utenti. Tuttavia, non puoi personalizzarlo a tuo piacimento, ma puoi fare tutto con clip come unire, etichettare, aggiungere grafica e molto altro.

Organizzazione dei contenuti

DaVinci Resolve mantiene i dati organizzati con la sua sezione dedicata per l’aggiunta di media. La scheda Media ti consente di aggiungere qualsiasi media nel cestino, che puoi utilizzare in seguito nel video. Potrebbe essere un clip video, un’immagine, un audio o qualsiasi cosa supportata da DaVinci Resolve. DaVinci ha anche il supporto della timeline magnetica, ma non è al massimo come Final Cut Pro.

Final Cut Pro, invece, ti permette di organizzare i tuoi file con facilità. Viene fornito con opzioni come Librerie, Eventi, Ruoli e Tagging delle parole chiave durante l’importazione di file multimediali in Final Cut Pro. La libreria è il luogo in cui importi file e media. Oltre a importarli, puoi anche rinominare i clip in batch e tracciarli tutti in un unico posto.

Differenze riguardo l’audio

DaVinci Resolve viene fornito con Fairlight, che offre una forte concorrenza a ciò che offre Final Cut Pro. Fairlight è un’applicazione integrata in DaVinci Resolve ed è disponibile in una sezione separata per tutte le esigenze audio. Tuttavia, puoi eseguire alcune modifiche audio di base nella scheda Modifica.

Dato che gli strumenti di editing essenziali sono relativamente buoni, puoi portare l’audio al livello successivo con Fairlight. Ti fornisce una DAW (Digital Audio Workstation) completa per l’editing dell’audio con vari effetti, la registrazione, il missaggio di tracce e molti altri.

Final Cut Pro ti consente di utilizzare facilmente l’audio, in confronto a DaVinci Resolve, è il punto più importante di Final Cut Pro nel totale. Viene fornito con un’ampia gamma di audio royalty-free che puoi utilizzare sulla tua timeline senza preoccuparti dei reclami sul copyright. Inoltre, quando importi l’audio in Final Cut Pro, rimuove automaticamente la maggior parte del rumore di fondo.

Detto questo, puoi anche scegliere da una vasta libreria di plugin per fare le cose più velocemente. E per le cose importanti, puoi tagliare, mixare, unire e persino utilizzare il plug-in Apple Logic Pro per ottenere un effetto audio surround sul tuo audio.

Color Correction

Quando si tratta di color grading, DaVinci Resolve è il migliore in assoluto sul mercato. Offre un’ampia gamma di strumenti avanzati e avanzati per la correzione colore. DaVinci Resolve inizialmente è stato progettato proprio come strumento di correzione del colore.

Final Cut Pro viene fornito con una serie di strumenti di correzione del colore e correzione. Questi includono una serie di strumenti come Curve, LUT, Ruote dei colori e molti altri preset. Anche con queste caratteristiche, il color grading in Final Cut Pro non si avvicina a quello che offre DaVinci Resolve.

Final Cut Pro e DaVinci Resolve: Grafiche animate

DaVinci Resolve ha una sezione separata dedicata alla grafica animata chiamata Fusion, si tratta di uno strumento avanzato quindi potrebbe essere necessaria una curva di apprendimento per capire come funziona. Tuttavia, non è necessario installare un’app separatamente per utilizzarla. Con Fusion integrato in DaVinci Resolve, puoi creare e spostare facilmente le cose restando all’interno di DaVinci Resolve.

Final Cut Pro, non offre un’opzione dedicata per la grafica animata. Invece, puoi usare Apple Motion per crearli. È semplice da usare e include tutte le opzioni necessarie per creare grafica di base. Hai il vantaggio di scegliere tra un’ampia gamma di plugin e modelli per creare questi elementi grafici con molta più facilità.

Qual è il migliore tra Final Cut Pro e DaVinci Resolve?

Final Cut Pro e DaVinci Resolve hanno entrambi i loro pro e contro. Nonostante tutto, dovresti assolutamente scegliere DaVinci Resolve secondo me sia per prezzo, disponibilità e qualità. È disponibile sia su Windows che su Mac, quindi puoi usarlo su entrambe le piattaforme.

E’ il mio software di editing video preferito.

Altri articoli riguardo l’editing video:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui