Eduardo Martins, fotografo che ha fregato il mondo

Eduardo Martins identità
Eduardo Martins identità

Eduardo Martins, biondo, bello, coraggioso, fotografo dal grande talento, peccato sia tutta una falsa.

Quello che si è scoperto in queste ultime ore, Eduardo Martins, 32 fotografo brasiliano di guerra, in realtà non è mai esistito.

Il fotogiornalismo fatto persona, sempre nel vivo dei conflitti di tutto il mondo.

Eduardo Martins foto di Guerra
Eduardo Martins foto di Guerra

Un anno fa addirittura aveva dichiarato che in caso di scelta tra fotografare una persona in guerra o aiutarla, avrebbe scelto sempre la seconda.

Un fotografo dall’animo buono, le sue migliori foto le vendeva per beneficenza, donando il tutto a bambini vittime delle stragi.

Le sue imprese erano conosciute in tutto il mondo, tanto che su Instagram collezionava ben 130 mila follower, con migliaia di commenti di ammirazione e stima.

Stima riportata anche dai giornali di testata internazionale, ogni tanto tra i commenti delle foto apparivano Bbc, Le Monde, Wall Street Journal e così via.

Eduardo Martins era riuscito a fregare proprio tutti, il fotografo delle “Nazioni Unite” si era inventato tutto.

Eduardo Martins utilizzato come fotoreporter di guerra
Eduardo Martins utilizzato come fotoreporter di guerra

Come è nato Eduardo Martins

Il profilo di Eduardo inizia a spopolare due anni fa, tra scatti di guerra e surf diventa in poco tempo uno dei fotografi di Instagram più popolari.

Contatta le agenzie, comincia a vendere i suoi scatti, tra queste agenzie c’è anche l’italiana NurPhoto (ha chiamato in giudizio Martins per la frode)

Ma la storia non è ancora da supereroe, per questo dopo un’intervista al portale brasiliano “Waves.Terra” si scopre che il riscatto di Eduardo inizia dopo esser guarito da la leucemia a 18anni, in seguito alla morte del padre.

Il film perfetto per la nascita di un supereroe.

Iniziano ad uscire foto dall’Iraq, dalla Siria, Gaza, Africa, il fotografo era sempre in primo piano.

Eduardo Martins identità
Eduardo Martins identità

Eduardo Martins viene scoperto

Ad un certo punto la Bbc comincia a nutrire qualche dubbio, incarica dei fotografi professionisti di studiare le sue foto.

Qualche settimana dopo cominciano ad uscire fuori delle incongruenze.
Delle foto sembravano “specchiate”, altre addirittura tagliate.
La redazione della Bbc prova a contattare Martins ma risulta sempre impossibile parlare con lui.

Diventa praticamente introvabile.

Si inizia a indagare sul campo, dove erano state scattate le foto, ma quello che scoprono i giornalisti della Bbc è incredibile.
Nessuno di loro aveva mai visto Martins.

La prova finale arriva dal fotografo Ignacio Aronovich, senza pensarci ha provato a inserire le sue foto nei sistemi di ricerca per vedere cosa usciva fuori.

Quello che ha scoperto lo ha fatto è stato ancora più incredibile.

L’autore degli scatti da lui pubblicati in realtà era l’americano Daniel C. Britt.

Più si cercavano foto, più si scoprivano foto rubate.

Il profilo del giovane fotografo surfista viene cancellato e al telefono di un giornalista arriva un messaggio “Sono in Australia, ho deciso di passare un anno in un furgone, eliminerò tutto online. Voglio restare in pace, ci vedremo quando tornerò… “. 

Arriva la chicca finale, oltre le foto, anche l’identità era stata rubata.
Il profilo apparteneva ad un surfista inglese di 32 anni, tale Max Hepworth-Povey della Cornovaglia che lavora come editor al Wavelength magazine.

Del truffatore non c’è più traccia, è sparito.

La Bbc, una sua accanita sostenitrice, è stata la stessa che lo ha smascherato.
“Questo caso servirà a rafforzare le nostre procedure di verifica”.

Forse voleva emulare il successo ottenuto da Terry Richardson.

Profilo ormai cancellato di Eduardo Martins

La notizia: fonte ufficiale Bbc

Commenta questo articolo