Edward Henry Weston: Grandi Fotografi

Edward Henry Weston

Edward Henry Weston è stato un fotografo americano del 20° secolo. È stato definito “uno dei fotografi americani più innovativi e influenti…” e “uno dei maestri della fotografia del 20° secolo”. Nel corso dei suoi quarant’anni di carriera, Weston ha fotografato una serie sempre più ampia di soggetti, inclusi paesaggi, nature morte, nudi, ritratti, scene di genere e persino parodie stravaganti. Si dice che abbia sviluppato un “approccio tipicamente americano, e specialmente californiano, alla fotografia moderna” a causa della sua attenzione alle persone e ai luoghi del West americano.

Storia di Edward Henry Weston

Nel 1937 Weston fu il primo fotografo a ricevere una borsa di studio Guggenheim, e nei due anni successivi ha prodotto quasi 1.400 negativi utilizzando la sua fotocamera 8 × 10. Alcune delle sue fotografie più famose sono state scattate agli alberi e alle rocce di Point Lobos, in California, vicino a dove ha vissuto per molti anni. Weston è nato a Chicago e si è trasferito in California all’età di 21 anni. Sapeva di voler diventare un fotografo sin dalla tenera età e inizialmente il suo lavoro era tipico del pittorialismo soft focus che era popolare all’epoca.

Nel giro di pochi anni, tuttavia, abbandonò quello stile e divenne uno dei massimi paladini delle immagini fotografiche altamente dettagliate. Nel 1947 gli fu diagnosticato il morbo di Parkinson e poco dopo smise di fotografare. Trascorse i restanti dieci anni della sua vita supervisionando la stampa di oltre 1.000 delle sue immagini più famose.

Edward Henry Weston è nato il 24 marzo 1886 a Highland Park, Illinois. Ha trascorso la maggior parte della sua infanzia a Chicago, dove ha frequentato la Oakland Grammar School. Ha iniziato a fotografare all’età di sedici anni dopo aver ricevuto una fotocamera Bull’s Eye n. 2 da suo padre. Le prime fotografie di Weston hanno catturato i parchi di Chicago e la fattoria di sua zia. Nel 1906, in seguito alla pubblicazione della sua prima fotografia in Camera and Darkroom, Weston si trasferì in California. Dopo aver lavorato brevemente come geometra per la San Pedro, Los Angeles e la Salt Lake Railroad, ha iniziato a lavorare come fotografo itinerante. Vendeva porta a porta la sua merce fotografando bambini, animali domestici e funerali. Rendendosi conto della necessità di una formazione formale, nel 1908 Weston tornò a est e frequentò l’Illinois College of Photography a Effingham, Illinois.

La sua carriera lavorativa

A Los Angeles, ha lavorato come ritoccatore presso il George Steckel Portrait Studio. Nel 1909, Weston passò al Louis A. Mojoiner Portrait Studio come fotografo e dimostrò abilità eccezionali con l’illuminazione e la posa. Weston sposò la sua prima moglie, Flora Chandler nel 1909. Ebbe quattro figli con Flora; Edward Chandler (1910), Theodore Brett (1911), Laurence Neil (1916) e Cole (1919).

Nel 1911, Weston aprì il suo studio di ritratti a Tropico, in California. Questa sarebbe stata la sua base operativa per i prossimi due decenni. Weston ha avuto successo lavorando in uno stile pittorico soft-focus; vincendo molti saloni e premi professionali. Weston ha guadagnato una reputazione internazionale per i suoi ritratti di alto profilo e per i suoi studi di danza moderna. Articoli sul suo lavoro sono stati pubblicati su riviste come American Photography, Photo Era e Photo Miniature. Weston ha anche scritto lui stesso molti articoli per molte di queste pubblicazioni. Nel 1912, Weston incontrò la fotografa Margrethe Mather nel suo studio Tropico. Mather diventa il suo assistente di studio e il modello più frequente per il prossimo decennio. Mather ha avuto un’influenza molto forte su Weston. In seguito l’avrebbe definita “la prima donna importante della mia vita”.

Weston iniziò a tenere dei diari nel 1915 che divennero noti come i suoi Daybook . Avrebbero raccontato la sua vita e lo sviluppo fotografico negli anni ’30. Nel 1922 Weston visitò l’acciaieria ARMCO a Middletown, Ohio. Le fotografie scattate qui hanno segnato una svolta nella carriera di Weston. Durante questo periodo, Weston rinunciò al suo stile pittorico con una nuova enfasi sulla forma astratta e una più nitida risoluzione dei dettagli. Le fotografie industriali erano vere e proprie immagini: senza pretese e fedeli alla realtà. Weston in seguito scrisse: “La telecamera dovrebbe essere utilizzata per una registrazione della vita, per rendere la sostanza stessa e la quintessenza della cosa stessa, che si tratti di acciaio lucido o carne palpitante”. Weston si è anche recato a New York City nello stesso anno, dove si è incontrato Alfred Stieglitz , Paul Strand , Charles Sheeler e Georgia O’Keeffe.

Nel 1923 Weston si trasferì a Città del Messico dove aprì uno studio fotografico con la sua apprendista e amante Tina Modotti. Molti importanti ritratti e nudi sono stati realizzati durante il suo soggiorno in Messico. Fu anche qui che artisti famosi; Diego Rivera, David Siqueiros e Jose Orozco hanno salutato Weston come il maestro dell’arte del 20° secolo. Dopo essere tornato in California nel 1926, Weston iniziò il suo lavoro per il quale è più meritatamente famoso: forme naturali, primi piani, nudi e paesaggi.

Tra il 1927 e il 1930, Weston realizzò una serie di primi piani monumentali di conchiglie, peperoni e cavoli tagliati a metà, mettendo in risalto le ricche trame delle loro forme scultoree. Weston si trasferì a Carmel, in California, nel 1929 e scattò la prima di molte fotografie di rocce e alberi a Point Lobos, in California. Weston divenne uno dei membri fondatori del Gruppo f/64 nel 1932 con Ansel Adams , Willard Van Dyke, Imogen Cunningham e Sonya Noskowiak. Il gruppo ha scelto questo termine ottico perché impostava abitualmente gli obiettivi su quell’apertura per garantire la massima nitidezza dell’immagine sia in primo piano che in distanza.

Il 1936 segnò l’inizio della serie di nudi e dune di sabbia di Weston a Oceano, in California, che sono spesso considerate alcune delle sue opere migliori. Weston divenne il primo fotografo a ricevere una borsa di studio Guggenheim per il lavoro sperimentale nel 1936. Dopo aver ricevuto questa borsa di studio, Weston trascorse i due anni successivi a scattare fotografie negli Stati Uniti occidentali e sud-occidentali con l’assistente e futura moglie Charis Wilson.

Più tardi, nel 1941, utilizzando fotografie dell’est e del sud, Weston fornì illustrazioni per una nuova edizione di Foglie d’erba di Walt Whitman. Weston iniziò a manifestare i sintomi del morbo di Parkinson nel 1946 e nel 1948 scattò la sua ultima fotografia di Point Lobos.

Nel 1946 il Museum of Modern Art di New York ha ospitato un’importante retrospettiva di 300 stampe del lavoro di Weston. Nei successivi 10 anni di malattia progressivamente invalidante, Weston ha supervisionato la stampa delle sue stampe dai suoi figli, Brett e Cole .

Il suo portfolio per il 50° anniversario è stato pubblicato nel 1952 con fotografie stampate da Brett. Un progetto di stampa ancora più ampio ebbe luogo tra il 1952 e il 1955. Brett stampò ciò che era noto come Project Prints . Una serie di 8-10 stampe da 832 negativi considerata la migliore della vita di Edward. La Smithsonian Institution ha tenuto lo spettacolo, The World of Edward Weston nel 1956 rendendo omaggio ai suoi notevoli successi nella fotografia americana. Edward Weston morì il 1 gennaio 1958 nella sua casa, Wildcat Hill, a Carmel, in California. Le ceneri di Weston furono sparse nell’Oceano Pacifico a Pebbly Beach a Point Lobos.

Libri di Edward Henry Weston

A legacy

Edward Weston: A Legacy
  • Used Book in Good Condition
  • Watts, Jennifer (Author)

Edward biography

In offerta

Edward Weston: 1886-1958

Edward Weston: 1886-1958
  • Pitts, Terence (Author)

Edward Weston. La forma dei nudi

Frasi di Edward Herny Weston

  • Tutto ciò che mi eccita per qualsiasi motivo, lo fotograferò; non cercare argomenti insoliti, ma rendere insolito il luogo comune.
  • Consultare le regole di composizione prima di scattare una fotografia, è come consultare le leggi di gravità prima di andare a fare una passeggiata.
  • I miei occhi non sono altro che esploratori in una ricerca preliminare, perché l’occhio della telecamera potrebbe cambiare completamente la mia idea.
  • Non vedo alcun motivo per registrare l’ovvio.
  • Ora consultare le regole di composizione prima di fare una foto è un po’ come consultare la legge di gravitazione prima di andare a fare una passeggiata. Tali regole e leggi sono dedotte dal fatto compiuto; sono i prodotti della riflessione.
  • Non c’è niente come una fuga di Bach per rimuovermi da un momento discordante… solo Bach resiste fresco e forte dopo ripetute esecuzioni. Posso sempre tornare a Bach quando gli altri dischi mi stancano.
  • La fotografia per il dilettante è svago, per il professionista è lavoro, e anche duro lavoro, non importa quanto sia piacevole.

Storie di altri grandi fotografi:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.