Filtro ND: come risaltare il cielo

filtro nd

Un filtro ND graduato contiene per metà grigi e per metà chiari.

La metà scura del filtro limita la quantità di luce che raggiunge il sensore, mentre quella chiara fa passare la luce.

Se posizionate la metà scura del filtro sopra la parte più luminosa della scena (che di solito è il cielo), potete mantenere meglio i dettagli del paesaggio.

L’effetto di un filtro a bordi sfumati è più originale di quello di uno a bordi netti, ed è indicato per le scene in cui oggetti come alberi, montagne o edifici attraversano l’orizzonte.

Un filtro a bordi netti è invece più adatto quando l’orizzonte è definito chiaramente, per esempio nei paesaggi marini.

Filtro fotografico

AGGANCIATE IL SUPPORTO

Quasi tutti i filtri ND sono quadrati e possono essere inseriti in uno speciale supporto che si fissa alla parte frontale dell’obiettivo mediante un adattatore (invece che avvitarsi direttamente sull’obiettivo)
La maggior parte dei supporti ha una o più fessure per accogliere più filtri contemporaneamente, ma per i filtri ND è buona norma usare sempre quella più vicina all’obiettivo, in questo modo l’effetto del filtro rimane fuori fuoco, permettendovi di vedere meglio la transizione tra le sue aree chiare e scure.

STABILITE L’ESPOSIMETRO

Fatelo prima di inserire il filtro ND nel supporto.
Il modo più affidabile e accurato di ottenere l’esposizione giusta è impostare la fotocamera con l’esposizione manuale e poi puntarla verso il basso per inquadrare il primo piano.
Impostate l’apertura desiderata, prendete le misurazioni e selezionate la velocità dell’otturatore in base alle condizioni.
Stabilita l’esposizione, potete reinquadrare l’immagine e collocare la fotocamera su un treppiede, mantenendo però gli stessi valori di velocità e apertura dell’otturatore.

ALLINEATE IL FILTRO ND

Qui capite perchè la maggior parte dei filtri ND ha una forma quadrata.
A differenza dei filtri che si avvitano, il supporto vi permette di far scorrere delicatamente il filtro verso l’alto e verso il basso, cosi che la transizione tra le aree scure e chiare del filtro sia correttamente allineata con il vostro soggetto.
In genere nei paesaggi questa transizione viene a coincidere con l’orizzonte.
Riuscire a individuarla può essere complicato, quindi alzate e abbassate lentamente il filtro finché la parte scura copre il cielo, senza però mascherare la terra o l’acqua sotto l’orizzonte.

INCLINATE IL FILTRO ND

Sebbene la transizione venga in genere collocata lungo l’orizzonte, a volte il passaggio tra le aree scure e chiare avviene a un’angolazione diversa.
L’esempio più comune è quello quando delle montagne, scogliere o alberi coprono il paesaggio, ma anche quando una vasta porzione dell’immagine è in ombra mentre il resto è in piena luce.
In questi casi potreste dover inclinare il supporto del filtro per allinearvi a questo cambiamento tra le aree chiare e scure dell’immagine.
Usando la tecnica spiegata, fate scorrere il filtro ND verso il basso per posizionarlo correttamente.

Ora non ti resta che comprarlo e provare la tecnica!

FILTRO ND

MIGLIORA I TUOI PAESAGGI CON IL FILTRO ND

Commenta questo articolo

Condividi

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui