Le foto dei fiocchi di neve con risoluzione più alta di sempre

Il fotografo Nathan Myhrvold è riuscito nell'impresa di fotografare un cristallo di fiocco di neve.

0
26
Foto di fiocchi di neve di Nathan Myhrvold

Il grande fotografo Nathan Myhrvold è riuscito nell’impresa di catturare i fiocchi di neve con una risoluzione mai vista prima in modo da poter ricostruire perfettamente la struttura delicata dei cristalli di ghiaccio.

Sono cristalli con pochi millimetri di diametro, capiamo quindi quanto i cristalli di neve in realtà siano una delle più grandi sfide per un fotografo, e non solo per la dimensione, ma anche per la fragilità dei fiocchi di neve.

Le immagini sono state scattate in location a Fairbanks, Alaska, e Yellowknife, Northwest Territories, Canada. Alcuni dei migliori fiocchi di neve trovati da Myhrvold erano a temperature comprese tra –26 a –29 gradi.

I fiocchi si sciolgono e sublimano, provocando appunto il degrado delle caratteristiche taglienti della struttura cristallina molto velocemente. Myhrvold ha dovuto considerare per queste foto non pochi fattori: il tempo, la temperatura, le condizioni meteorologiche e l’attrezzatura fotografica.

Secondo la rappresentazione di Modernist Cuisine, il fotografo Myhrvold ha trascorso all’incirca 18 mesi progettando una fotocamera in grado di poter fotografare i cristalli di neve con alto grado di dettaglio e chiarezza definendola appunto come “la fotocamera a fiocco di neve con la più alta risoluzione al mondo”, utilizzaNDO un sensore Phase One da 100 megapixel adattato a un obiettivo del microscopio. 

Myhrvold ha sviluppato un percorso ottico permettendogli di ottenere un’immagine più grande e più nitida rispetto alla maggior parte delle fotografie microscopiche.  Un percorso completamente differente dalla macrofotografia.

Per affrontare il problema della fusione del fiocco di neve, il microscopio aveva un meccanismo con una fase di raffreddamento che impediva ai fiocchi di neve di evaporare rapidamente, dandogli così più tempo per fotografare.

La fotocamera è stata abbinata a luci LED a impulsi brevi e ad alta velocità, tipicamente utilizzate per scopi industriali, per ridurre il calore emesso e aumentare la velocità con cui è stato in grado di catturare le immagini. 

Con questa innovazione, la fotocamera ha una velocità dell’otturatore minima di 500 microsecondi.

Puoi vedere altri lavori di Myhrvold nella sua galleria Modernist Cuisine .

FONTEDpReview
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.