Fotografare di giorno, ecco come fare

fotografare-di-giorno
Fotografare di giorno con la luce del sole a picco non è semplice, ecco una guida su come scattare al meglio

Si, è vero, scattare con il sole è sempre la cosa migliore, ma fotografare di giorno non è sempre cosi semplice.

Quante volte ti sarà capitato di fotografare di giorno ed avere tutti i tuoi scatti bruciati o sovraesposti?

Milioni di volte, sopratutto se ti trovi in vacanza estiva e non sei preparato a fronteggiare la situazione con i dovuti accessori (paraluce, ombrellini etc..) per questo basta seguire alcune accortezze e consigli per fotografare lo stesso anche in situazioni di troppa luce.

Sembra quasi una barzelletta, di solito il problema dei fotografi è la poca luminosità, ma leggi bene, anche la troppa luce può impedirti di creare lo scatto perfetto.

ASPETTA SOLO UN SECONDO, HAI OMAGGIO UN MANUALE PER FOTOGRAFI!
Per scaricarlo devi solamente iscriverti alla Newsletter di Fotografia Moderna!
Vuoi altri motivi per farlo?

  • Farai parte di una community con più di 2000 fotografi
  • Verrai aggiornato su contenuti importanti
  • Avrai diritto a contenuti premium gratuitamente

Fotografare di giorno, ecco come fare

In determinate ore del giorno, sopratutto le ore di pranzo (da mezzogiorno alle 3) i raggi del sole si trovano perpendicolare sulla terra ed arrivano diretti, chiamate appunto le ore calde.

In quelle ore i raggi solari arrivano diretti e forti, un impatto luminoso fortissimo sulla crosta terrestre, creando di conseguenza forti ombre direzionate e i colori vengono desaturati (meno intensi) a causa della forte luce.

Quindi se vuoi fotografare un dettaglio o un soggetto nella tua direzione potrai andare incontro al rischio di avere il tuo scatto completamente bianco, o addirittura di averlo scuro a causa delle ombre che si andranno a creare.

Nelle ore più calde fotografare il cielo, senza filtri adeguati, sarà molto difficile, i tuoi scatti risulteranno bianchi e sovraesposti, e anche correggendo con l’esposizione manualmente non sarà semplice come scattare in altre ore del giorno.

Per antonomasia le ore favorevoli per un fotografo sono quelle dell’alba e le ore del tramonto, la luce è tenue e delicata, le ombre sono giuste e sopratutto i colori vivono di luce propria.
Per non parlare della luce del cielo, che oltre a essere passionale sarà sicuramente ricca di sfumature di colori diversi se il cielo è sgombro dalle nuvole.

Quante volte ti sarà capitato in viaggio di chiedere ad un passante di scattare una foto a te e la tua ragazza e ritrovare il tuo scatto completamente buio o bianco?

MILIONI DI VOLTE!

Per risolvere questo problema, cerca una zona d’ombra!

Cerca una zona d’ombra in modo che la luce non sia diretta verso la macchinetta e il vostro viso non sia pieno d’ombra!

Cerca un albero, una palma, un qualsiasi cosa che faccia l’effetto di un ombrello-paraluce al naturale.

Coprendo i raggi solari dall’alto, il vostro viso risulterà con i colori più vicini al naturale, e se lo scatto non dovesse essere perfetto, è molto più semplice aggiustarlo in post-produzione di uno scatto sovraesposto/sottoesposto.

Quindi non ti vergognare! Quando chiedi una foto ad un passante e lo vedi mettersi contro sole fallo spostare!

Vinci la vergogna, ricordati che quello scatto è di un viaggio che difficilmente ripercorrerai!

Se hai tempo, fai una prova con la tua ragazza per assicurarti che la posizione sia buona, falla mettere in posizione e scattagli delle foto in modalità automatica (il 90% delle persone a cui chiederai una foto te la scatteranno in modalità automatica).

Se vedi che lo scatto è buono, che le luci sono giuste e non è piena di ombre in viso, li puoi fermare qualcuno e chiedergli se gentilmente può scattarti una foto!

NON USARE ASSOLUTAMENTE IL FLASH!

Se non sai come bloccarlo, di solito basta semplicemente spingere il suo pulsantino alla sinistra del mirino, tieni il dito sopra, ma mi raccomando dev’ essere una situazione d’emergenza!

Ho visto molti fotografi tenere chiuso il flash in modo forzato per numerosi scatti, occhio, cosi andrai a manomettere il meccanismo di apertura del flash!

Dev’essere una situazione temporanea d’emergenza, giusto il tempo di controllare sul manuale d’uso come si può levare l’uso del flash automatico!

Puoi giocare con i tempi della tua macchinetta se lo scatto risulta troppo chiaro, prova a velocizzarli.

Crea uno scatto diverso, scatta in bianco e nero

Ti richiamerà un po’ di nostalgia, il bianco e nero è sempre un grande tocco al cuore.

Il contrasto forte che andrai a creare è un vero e proprio dipinto, sopratutto se le luci sono forti, le zone d’ombra risulteranno ancora più accentuate.

Logicamente scatta a colori, ma pensa di scattare in bianco e nero!

Non riesci a capire cosa sto dicendo? Si vede che non hai letto questo articolo!

SCATTA VICINO AL SOGGETTO

Se non stai scattando a panorami o luoghi in particolare, ma magari vuoi fare un primo piano alla tua ragazza, invece che giocare con lo zoom avvicinati fisicamente a lei, ridurrai la quantità di raggi di sole verticali che entrano nel tuo otturatore.

Per scattare un buon primo piano puoi seguire questa guida, ma se vuoi soffermarti sugli occhi ti consiglio assolutamente questa.

Ultimo consiglio:

Rompi l’uniformità delle ombre che si creano nelle ore più dure, cerca di giocare attenuando le ombre con superfici chiare che possano riflettere i raggi del sole.

Spero che questa guida su come fotografare di giorno ti sia stata utile!

Se conosci altri consigli ti prego di scriverli nei commenti!

 

 

 

 

Commenta questo articolo

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome qui