HomeFotografiFotografare le emozioni? Si è possibile, con Girolamo Monteleone

Fotografare le emozioni? Si è possibile, con Girolamo Monteleone

Fotografare le emozioni può essere una sfida, poiché le emozioni sono spesso soggettive e difficili da catturare in modo tangibile. Per realizzare scatti di fotografia emotiva i fotografi hanno due strade: seguire la tecnica e introdurre qualità umane come l’empatia e l’intelligenza emotiva.

Girolamo Monteleone ha scelto di fondere entrambe. Fotografo di reportage dal 2004 dopo varie esperienze nel foto-giornalismo di matrimonio svolto in Italia e all’estero (Stati Uniti, Cina e Africa) ha voluto condividere la sua expertise attraverso il percorso dedicato alla fotografia emotiva: GMASTERMIND nato nel 2019. Approfondisci l’argomento qui.

Esprimi te stesso attraverso la fotografia emozionale: diventa un artista dell’anima con GMASTERMIND

La mission di GMASTERMIND è stata offrire un percorso di crescita personale e artistica attraverso la fotografia emozionale, per sviluppare l’intelligenza emotiva dei fotografi e supportarli nella creazione di valore e ricchezza. Il team di studenti è composto da professionisti che cercano un’esperienza di crescita personale e artistica, interessate a sviluppare la loro intelligenza emotiva e a esprimere se stesse attraverso la fotografia.

I fotografi possono essere interessati anche a imparare tecniche di fotografia avanzate e a condividere il loro lavoro con un gruppo di persone con interessi simili. Inoltre, potrebbero essere attratti dall’opportunità di fare parte di un percorso di gruppo, dove il confronto e il supporto reciproco sono importanti elementi.

Il materiale di studio di del percorso di Girolamo Monteleone è una combinazione della visione di diversi esperti in diversi campi come la fotografia emozionale, l’intelligenza emotiva, lo stato di flow, la gioia e la meraviglia,  l’arte e la scienza.

GMASTERMIND fornisce una motivazione, una direzione chiara e uno scopo per la fotografia del fotografo, aiutandolo a concentrarsi sull’arte e sull’emozione, anziché solo sulla tecnica.

Questo corso di fotografia emotiva inoltre, aiuta il fotografo a capire i propri valori e la propria visione, e quindi a creare una comunicazione autentica e coerente con la propria identità e con i propri obiettivi, che risponde alle esigenze del committente.

Girolamo è stato considerato da molti partecipanti al percorso GMASTERMIND come uno dei più efficaci e motivanti insegnanti di fotografia. La sua capacità di spiegare concetti tecnici in modo semplice e accessibile, così come la sua dedizione allo studio continuo e alla condivisione della propria esperienza, lo rendono un coach di prim’ordine.



Quanto conta la tecnica?

Ci sono alcune tecniche che i fotografi possono utilizzare per catturare le emozioni nei loro scatti, tra cui:

  • Ritrarre le espressioni facciali: fotografare le persone mentre mostrano un’ampia gamma di espressioni facciali può aiutare a catturare le emozioni che stanno provando.
  • Utilizzare la luce e le ombre: le foto in penombra possono essere utilizzate per evocare emozioni specifiche. Ad esempio, l’utilizzo di luci soffuse e ombre può creare un’atmosfera triste e drammatica, mentre l’utilizzo di luci forti e contrasti netti può creare un’atmosfera eccitante.
  • Catturare il movimento: ad esempio, fotografare qualcuno che cammina, corre o balla può trasmettere una sensazione di libertà ed energia.
  • Utilizzare la composizione: la composizione fotografica può evocare emozioni specifiche. Ad esempio, l’utilizzo di una composizione astratta può creare un’atmosfera misteriosa, mentre l’utilizzo di una composizione simmetrica può creare una sensazione di equilibrio, stabilità e pace.

L’importanza delle qualità emotive

L’empatia per esempio è la capacità di comprendere e condividere i sentimenti degli altri. Un fotografo empatico è in grado di mettersi nei panni dei suoi soggetti e di catturare le loro emozioni e sentimenti attraverso la fotografia.

Sviluppando l’empatia, un fotografo può catturare le emozioni dei suoi soggetti in modo più autentico e profondo, creando immagini che evocano emozioni e sentimenti nei suoi spettatori. Ci sono alcune azioni che i fotografi possono utilizzare per diventare più empatici:

  • Ascoltare attivamente: parla con i tuoi soggetti, ascoltali e cerca di comprendere i loro sentimenti e le loro preoccupazioni.
  • Entrare in sintonia con il tuo soggetto: cerca di entrare in sintonia con il tuo soggetto, mettendoti nei suoi panni e cercando di capire come si sente.
  • Fare domande: fai domande ai tuoi soggetti per saperne di più su di loro e sulle loro emozioni.
  • Essere presenti: sii presente e concentrato sul tuo soggetto, evitando distrazioni e concentrandoti su di loro.
  • Sviluppare la tua empatia: cerca di sviluppare la tua empatia attraverso la lettura, la meditazione e la pratica.

In sintesi, l’obiettivo di GMASTERMIND è quello di aiutare i fotografi a comprendere se stessi e il loro scopo nella creazione di arte fotografica, sviluppando l’intelligenza emotiva e la capacità di creare valore e ricchezza attraverso la loro fotografia.

Altri articoli:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI
ULTIMI ARTICOLI