Fotografare in Bianco e Nero: Guida Completa

0
322
Come fotografare in bianco e nero
Come fotografare in bianco e nero

Riuscire a fotografare in bianco e nero non è un’impresa semplice, non puoi semplicemente scattare una fotografia e applicarci sopra un filtro, ci vuole molto di più. Con questo articolo voglio farti avvicinare alle foto in bianco e nero, chiamata anche fotografia monocromatica, e cercherò di spiegarti come scattare splendidi scatti oltre a come convertirle in bianco e nero in post-produzione con Lightroom e Photoshop.

Iniziamo!

Che cos’è la fotografia in bianco e nero?

Semplicemente è l’arte di utilizzare le diverse tonalità di grigio che vanno dal bianco allo scuro per creare una foto avvincente. La storia di questo genere è molto antica, anzi possiamo dire che rappresenta la storia visto che le prime immagini a colori risalgono nel 1861 e le foto in bianco e nero erano già presenti da 35 anni sul mercato. Te la ricordi la prima foto scattata nella storia?

Ma con il passare del tempo il colore non ha sostituito il bianco e nero, anzi, lo ha completato. Molti fotografi famosi nella storia hanno ammesso che il bianco e nero riesce a dare quel sapore in più alle foto che difficilmente i colori riescono a restituire.

Per esempio proprio Ansel Adams ha affermato in una sua vecchia intervista “Posso ottenere un senso molto più grande di una foto a colori attraverso un’immagine in bianco e nero ben pianificata ed eseguita”

Non proprio l’ultimo arrivato no?

Naturalmente al giorno d’oggi la stragrande maggioranza delle foto sono a colori, ma non vuol dire che si è persa la bellezza, anzi, la si può trovare seguendo altre vie.

Come fare foto in bianco e nero

Lo voglio specificare sin da subito, una bella foto in bianco e nero non è una foto normale con sopra schiaffato un filtro. Non la rende di sicuro una fotografia speciale, sarà uguale a tutte le altre. Devi avere un motivo per scattare una foto in bianco e nero!

Proprio perché non tutti i soggetti si prestano al bianco e nero, quindi chiediti sempre prima: Perché stai eliminando il colore? Ce ne’ davvero bisogno? Cosa rende così importante quella foto?

Le foto in bianco e nero possono avere un bell’aspetto, forte, deciso, ma non sempre. Devi saperlo prima se stai scattando una foto in bianco e nero o a colori. Se non riesci a individuare una buona ragione per farlo, forse la tua foto non dev’essere pensata per le foto monocromatiche.

Differenza tra bianco e nero e foto monocromatiche

Forse avrai notato che fino ad adesso ho utilizzato due termini per definire le foto: “bianco e nero” e “monocromatiche“. Ma devi fare molta attenzione, non sono intercambiabili, non sono identiche e non hanno lo stesso significato!

Mi spiego meglio.

La parola monocromatica significa “di un singolo colore” pertanto si riferisce alle foto con una singola tinta colorata. Potrebbe essere anche un colore seppia, un marrone. Una singola tonalità da carattere alla foto, bisogna rimuovere gli altri colori, e questa fotografia prende il nome di “monocromatica” non “bianco e nera”.

Le foto in bianco e nero non hanno alcuna traccia di colore, sono formate interamente da neri, grigi e bianchi,

Comunque puoi stare tranquillo, puoi usare entrambi i termini, ormai non si crea più di tanto confusione, ma certo se vuoi essere preciso è sempre meglio utilizzare il termine “bianco e nero” per le foto senza tinta.

Attrezzatura fotografica necessaria

Non ci sono molte novità o attrezzature particolari, sono le stesse di quelle a colori ma ci sono alcune considerazioni sull’equipaggiamento da fare.

La macchina fotografica: Non devi pensare alle macchine fotografiche che scattano foto solo in bianco e nero come la Leica M Monochrome ma anche normali macchine fotografiche. Costano molto di meno e puoi decidere te stesso come vuoi la foto. Bisogna riconoscere però che le fotocamere che scattano in bianco e nero hanno una nitidezza maggiore

Meglio scattare in bianco e nero o correggere in post-produzione?

Ormai la maggior parte delle macchine fotografiche permette on board di scattare immediatamente foto in bianco e nero tramite le modalità di scatto, ma la domanda che ora voglio farti è: “meglio scattare una foto a colori e convertirla in post-produzione o passare direttamente in modalità monocromatica?”

La mia risposta è, scatta le foto a colori pensandole in bianco e nero, poi le converti in post-produzione. Perché? Perchè se ci ripensi fai sempre in tempo a tornare indietro e cambiare scelta.

Se inizi con un file a colori avrai molta più flessibilità che una foto già in bianco e nero.

Scattare la foto bianco e nero in Jpeg o in Raw?

Il falso dilemma di una vita. Scegliere se scattare in jpeg o in Raw nel 2020 non dovrebbe essere più una domanda da fare!

Viste poi le nuove schede di memoria sempre più veloci e con capacità sempre maggiori, non si dovrebbe nemmeno più pensare di scattare solo in Jpeg.

Non sto qui a specificare di nuovo il perché e le differenze, ma per fartela breve: il file RAW contiene molte più informazioni digitali e consentono modifiche più accurate in post produzione.

Se ne vuoi sapere di più, leggiti l’articolo completo sul formato RAW.

E questo ti consente anche di non dover utilizzare nessun filtro sulla parte anteriore dell’obiettivo per modificare il contrasto ed i toni delle immagini.

Gli elementi più importanti delle foto in bianco e nero

Riuscire a trasmettere tutta l’essenza della foto tramite le tonalità di luce è molto difficile, prova a seguire questi elementi per realizzare uno scatto deciso e di valore.

  • Le ombre: E’ una delle prime cose da notare, le ombre hanno un grande impatto sulla foto. Non mi riferisco solo alle regioni più scure della foto ma ai principali elementi di composizione del soggetto. Il trattamento delle ombre influisce su ogni aspetto della foto, possono trasformare il significato sepmlicemente con la loro intensità.
  • Il contrasto: Non fare l’errore di molti fotografi che pensano che il contrasto sia solo la differenza tra le parti luminose e quelle più scure di una fotografia. Il contrasto è una componente molto importante e segna la differenza di luminosità tra due soggetti. E proprio nelle foto in bianco e nero è molto importante perché trasmette un senso di intensità dinamico. Le immagini vengono risaltate e attirano molta più attenzione delle foto a basso contrasto.
  • I toni: Sono la pietra fondamentale delle foto in bianco e nero, e se hai mai sentito i termini “High Key” o “Low Key” sai a cosa mi sto riferendo. Sebbene la maggior parte delle foto non sia né particolarmente luminose né particolarmente scure, si trovano da qualche parte nel mezzo, è comunque necessario prestare attenzione ai toni quando si scatta una foto. Questo perché, proprio come il contrasto, i toni possono inviare un messaggio potente della tua foto. I toni dovrebbero armonizzarsi con il carattere del soggetto per poter raccontare una storia in una foto.
  • Le forme: Ricordati sempre che creano le composizioni fotografiche, possono essere delle semplici cornici ma creare anche un soggetto. Alcune foto sono diventate famose nella storia semplicemente perché contengono una montagna o un fiume con una forma piacevole.
  • La struttura: Le trame che catturi nelle foto hanno il potere di influenzare il suo impatto e tutti gli elementi della fotografia creano nel loro insieme un quadro generale.
  • Composizione: Puoi utilizzare la regola dei terzi, la sezione aurea, qualsiasi altra tecnica che puoi utilizzare per le foto a colori valgono per le foto in bianco e nero. In entrambi i casi devi cercare di sfruttare a tuo vantaggio qualsiasi elemento che possa attirare l’attenzione dello spettatore.

Foto in bianco e nero in post-produzione

Ora vediamo com’è possibile elaborare in post-produzione le foto in bianco e nero usando Lightroom, Photoshop o altri software.

Come creare un’immagine in bianco e nero in Lightroom

Il più semplice e veloce è attivare l’effetto “bianco e nero” nella parte superiore del pannello di base o premere semplicemente la shortcut “V” sulla tastiera.

Si può anche trasformare la foto in bianco e nero abbassando la saturazione a -100 o modificando il profilo in “calibrazione fotocamera monocromatica”. Ma ci tengo a specificare che questi metodi non sono proprio così perfetti visto che eliminano alcune opzioni nella scheda HSL rendendo poi impossibile regolare perfettamente i singolori colori nel mix bianco e nero.

Tieni presente che le regolazioni estreme possono aggiungere del rumore fotografico alle tue immagini, quindi fai sempre molta attenzione.

Come creare un’immagine in bianco e nero in Photoshop

Sicuramente molto più semplice da utilizzare, Photoshop ha un metodo diverso per applicare il filtro bianco e nero sopra la foto. Personalmente preferisco utilizzare il “filtro RAW della fotocamera” in modo da aprire le stesse opzioni di modifica presenti anche su Lightroom. Le ritengo più professionali perché si riesce a modificare il pannello HSL con più facilità.

Un altro metodo popolare è quello di creare un livello di regolazione “mixer canale” per controllare i colori dei canali: rosso, blu e verde.

Puoi anche applicare un livello di regolazione bianco e nero, ridurre la saturazione o aprire persino un plugin che esegue la conversione in bianco e nero in automatico.

Ispirazione e idee per le foto in bianco e nero

Se vuoi scattare delle foto in bianco e nero eccellenti l’unica tua alternativa è quello di provare e provare giorno dopo giorno. Eccoti alcune foto qui sotto che ritengo molto interessanti per prendere spunto e arricchire la tua creatività.

Conclusioni

Ti sarai fatto un idea ormai sulla fotografia in bianco e nero, è abbastanza difficile ma non impossibile. Ci sono molte variabili da prendere in considerazioni, quindi non ti resta che prendere la tua macchina fotografica e iniziare a scattare.

Se scatti regolarmente foto a colori potresti avere inizialmente una piccola difficoltà nel percepire la composizione in bianco e nero, ma una volta iniziato a fare l’occhio fidati che le emozioni che hai in mente riuscirai ad esprimerle immediatamente.

Alcuni messaggi, alcuni pensieri, sono semplicemente più belli e decisi in bianco e nero.

Per saperne di più:


Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.