Fotografia Kirlian: Ecco che cos’è

La storia della fotografia kirlian, l'arte di trasformare la realtà in paranormale.

0
44
Fotografia kirlian

Se sei un fotografo abbastanza curioso hai sentito sicuramente parlare della fotografia kirlian, ma che cos’è? Come funziona questa tecnica per riprendere i soggetti? Molti credono che ci sia un’aurea magica intorno ai soggetti ma ovviamente non è così.

In questo articolo, proverò a spiegarti come funziona questo tipo di fotografia e separare la realtà dai fatti.

Storia della fotografia Kirlian

Lo studio della fotografia Kirlian risale alla fine del 1700, ma fu inventata ufficialmente da Semyon Davidovitch Kirlian nel 1939, pubblicizzato come il processo per rilevare le aure visibili ingorno ai soggetti.

Questo tipo di fotografia è stata soggetta di molti miti e leggende nel corso degli anni ed è davvero interessante spiegare come i fenomeni Kirlian furono proposti dallo stesso inventore insieme alla moglie.

In realtà il processo di acquisizione di una foto kirlian è molto semplice, ed in teoria non serve nemmeno una fotocamera, basta un foglio di pellicola fotografica posizionata sopra una lastra di metallo. L’oggetto che dev’essere posizionato in cima alla pellicola e per creare l’esposizione iniziale è necessario applicare una corrente ad alta tensione alla piastra metallica.

La fotografia Kirlian mostra una silhouette leggera e luminosa attorno all’oggetto fotografato che diventa visibile nello sviluppo della pellicola.

Questo processo venne inventato nel 1939, ma fino al 1958 non furono pubblicate molte informazioni sul loro esperimento, quindi si può dire tranquillamente che la fotografia kirlian divenne famosa nel 1970.

Scoperta Della Fotografia Kirlian

Foto kirlian

Basti pensare che Kirlian era famoso come elettricista e veniva invitato a riparare l’attrezzatura di laboratorio in varie istituzioni. Nel 1939 partecipo ad una dimostrazione di un dispositivo per elettroterapia ad alta frequenza e notò che c’era un piccolo lampo di luce tra gli elettrodi della macchina e la pelle del paziente.

Curioso di questo piccolo lampo di luce provò a fotografarlo. Ha iniziato a sperimentare apparecchiature simili a casa, ma ha sostituito gli elettrodi di vetro con sostituti metallici in modo da poter scattare fotografie alla luce visibile. 

Anche se questa era una procedura pericolosa, ha avuto inusuali immagini di una scarica di energia attorno alla sua mano

Il fenomeno Kirlian è stato un punto fermo nella ricerca paranormale negli anni ’60 e ’70, i ricercatori paranormali lo collegarono a molti tipi di fenomeni inspiegabili, uno dei quali era la telepatia. 

Il parapsicologo americano, Thelma Moss, ha reso popolare la fotografia Kirlian come strumento diagnostico. È apparso in primo piano con i suoi libri The Body Electric (1979) e The Probability of the Impossible (1983). Analogamente a Semyon e sua moglie, Thelma credeva che il processo Kirlian fosse il risultato della “bioenergia” del corpo umano.

Come fare una foto Kirlian

Cercherò di spiegarti come creare questa fotografia Kirlian e delle componenti che devi acquistare, iniziamo con l’attrezzatura necessaria:

  • Placca fotografica al plasma
  • Isolatori ad alta tensione come bicchieri di plastica
  • Una siringa per la piastra dell’elettrodo
  • Soluzione conduttiva elettrica (soluzione di sale e acqua)
  • Bobina di accensione ad alta tensione
  • Modulatore di impulsi di potenza
  • L’oggetto che fotograferai (ad esempio una foglia)
  • Pezzo di filo
  • Nastro

Dovresti usare elettrodi trasparenti perché il campo elettrico attorno al soggetto diventerà visibile ad occhio nudo e abbastanza facile da fotografare.

Preparare la piastra fotografica

È necessario riempire l’elettrodo o la piastra fotografica al plasma con una soluzione elettricamente conduttiva. 

Posizionare il soggetto sul piatto

Dovresti assicurarti che il piatto sia asciutto e pulito – se è sporco, influenzerà la chiarezza dell’immagine.

Collegare l’oggetto alla piastra dell’elettrodo

È meglio farlo con nastro trasparente per avere un risultato ottimale.

Assicurarsi di mettere a terra la connessione

È necessario collegare un pezzo di filo al soggetto con nastro adesivo trasparente e collegare l’altra estremità del filo a terra.

Metti l’intero setup su bicchieri di plastica

Dovresti posizionare il piatto sugli isolanti

Collegare la bobina ad alta tensione

Ccollega una bobina ad alta tensione direttamente all’elettrodo.

Accendere e spegnere le luci

È necessario spegnere le luci e accendere l’alimentazione.

Infine, scatta la foto

Una volta che tutto è pronto, puoi finalmente usare la tua fotocamera.

Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.