Fotografia Macro vs Micro: Le Differenze

Le differenze sostanziali tra la fotografia macro e la fotografia micro.

Fotografia macro vs micro

Qual è la differenza tra fotografia macro e micro? Ce n’è una o sono uguali? In questo articolo cercherò di spiegarti quali sono le differenze tra questi due tipi di fotografia.

Cos’è la fotografia ravvicinata?

Il termine “fotografia ravvicinata” non ha una definizione scientifica. Di solito si intende qualsiasi foto che mostra il soggetto più vicino e in modo più dettagliato di quanto siamo abituati nel vederlo normalmente.

Vediamo di ricordarci che cos’è la fotografia macro.

Non si tratta tanto della vicinanza del soggetto quanto del campo visivo, infatti puoi applicare questo tipo di fotografia sia ad un fiore che ad un altro oggetto più grande o più piccolo.

Ma quale obiettivo occorre per scattare foto ravvicinate? Ricordati, qualsiasi obiettivo può scattare primi piani regolari. Tutto quello che devi fare è ingrandire o avvicinarti se non c’è la possibilità dello zoom.

Ad esempio, puoi ingrandire per ottenere primi piani della luna. O semplicemente fotografare a breve distanza quando si riprendono piccoli oggetti.

Ma c’è un problema, la maggior parte degli obiettivi raggiungerà la distanza minima di messa a fuoco e significa che il soggetto sarà sfocato se ti avvicinerai troppo.

Per la fotografia classica, la dimensione dell’immagine formata sul sensore è molto più piccola del soggetto stesso.

Ora ti spiego: l’immagine di un albero di 10 metri potrebbe produrre un’immagine alta solo 1 cm sul sensore perché parliamo di un rapporto di 1: 1000. 

Ecco perché man mano che ci avviciniamo a piccoli oggetti la dimensione dell’immagine sul sensore si avvicina molto di più alla dimensione reale del soggetto.

Alla fine, possiamo avvicinarci abbastanza e mantenere il soggetto a fuoco. In questo modo possiamo produrre un’immagine delle stesse dimensioni del soggetto.

A quel punto, il rapporto sarà 1: 1. Puoi chiamarlo ingrandimento a grandezza naturale o solo ingrandimento X1. È il punto in cui si passa dalle immagini ravvicinate generali al vero macro.

Infatti nella fotografia, la macro si applica a situazioni in cui la dimensione dell’immagine è uguale o superiore a quella del soggetto. Ma non è raro vedere un obiettivo con un’etichetta “Macro” che è solo un’ambientazione ravvicinata.

Micro vs Macro

La microfotografia si applica agli ingrandimenti che superano quelli che puoi ottenere usando l’attrezzatura per la fotografia macro

Non ci sono lenti “micro” che puoi collegare alla tua fotocamera. 

Per raggiungere ingrandimenti molto superiori a X5 avrai bisogno di un microscopio e ti consentirà di ottenere ingrandimenti da X7 a X100 o più a seconda dell’ottica.

Puoi acquistare un microscopio per meno del costo di un obiettivo macro. 

Forse il più versatile per la fotografia è il classico microscopio da ispezione. Questo tipo ha una luce ad anello per illuminare il soggetto dall’alto.

Alcuni ora hanno una fotocamera USB incorporata, ma la loro risoluzione è di gran lunga inferiore anche a una DSLR economica . Cerca uno strumento con una porta con attacco Type-C così puoi utilizzare la tua fotocamera tramite un adattatore appropriato.

Conclusione

Ricordati che la fotografare un primo piano è un termine generico per i normali primi piani, macro e micro fotografia.

Primo piano significa che stai solo scattando a breve distanza dal soggetto. Puoi utilizzare praticamente qualsiasi obiettivo per ottenere foto in primo piano anche se ovviamente per le persone un obiettivo per ritratti è l’ideale.

Macro significa che stai scattando super primi piani di oggetti a 1: 1. Ciò significa che la dimensione dell’immagine sul sensore è uguale alla dimensione dell’oggetto che stai fotografando nella vita reale.

Micro invece significa che l’ingrandimento è a livello microscopico.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.