Come usare la Fujifilm Pixel Shift Multi Shot

Come funziona la modalità Pixel Shift Multi Shot di Fujifilm e quali sono le caratteristiche di questa funzione.

Fujifilm Pixel Shift Multi Shot

La fotocamera GFX100 e GFX100S di Fujifilm hanno un sensore di medio formato da 102 MP, il che significa che possono produrre immagini enormi. Infatti, se stampi a 300ppi, le stampe misurano 98,62 x 73,96 cm o 38,8 x 29,1 pollici. Ma se hai bisogno di qualcosa di ancora più grande, GFX100 e GFX100S dispongono entrambi della modalità Pixel Shift Multi Shot di Fujifilm che ti consentiranno di creare stampe che misurano 197 x 148 cm o 77,5 x 58 pollici a 300ppi.

Quando la modalità Pixel Shift Multi Shot è attivata, la fotocamera acquisisce automaticamente 16 file raw, uno dopo l’altro, utilizzando il sistema di stabilizzazione dell’immagine integrato per spostare il sensore tra uno scatto e l’altro. Queste immagini possono quindi essere combinate utilizzando il software Pixel Shift Combiner di Fujifilm, disponibile gratuitamente per computer PC e Mac. I risultati finali sono immagini da 405Mp! Grandioso no?

Attualmente, la modalità Pixel Shift Multi Shot è disponibile solo su GFX100 e GFX100S, ma con la stabilizzazione dell’immagine all’interno della fotocamera che appare in altre fotocamere Fujifilm, inclusa la Fujifilm X-T4 , forse la vedremo estesa ad altri modelli.

Selezionare la modalità multiscatto con spostamento pixel

La modalità Pixel Shift Multi Shot si trova nella parte inferiore delle opzioni della modalità di guida. Questi sono accessibili premendo il pulsante della modalità di guida. Scorri verso il basso per selezionare la modalità.

Impostare l’intervallo

Fujifilm consiglia di selezionare l’intervallo più breve, che è la prima opzione. Tuttavia, se si preferisce, l’intervallo tra ciascuna esposizione può essere impostato su 1, 2, 5 o 15 sec. Scorri semplicemente fino a quello che desideri utilizzando il joystick sul retro della fotocamera.

Apri Pixel Shift Combiner

Le immagini devono essere combinate su un computer, quindi il primo passo è scaricare le immagini sull’unità e aprire il software Pixel Shift Combiner.

Quindi, fare clic su Registra lavori’ e selezionare il primo della sequenza di 16 file raw ripresi in modalità Pixel Shift Multi Shot, il software rileverà automaticamente gli altri.

Ora fai clic su “Esegui” per impostare il software per funzionare. Unirà automaticamente le immagini e salverà il composito come file DNG nella cartella con i file originali.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui