Fujifilm X-H2S: Recensione della fotocamera che non delude mai!

fuji-h2s-recensione

La Fujifilm X-H2S vanta le più alte prestazioni per foto e video nella storia della serie X. Con il doppio della potenza di elaborazione del suo predecessore, offre uno scatto continuo a 40 fps ai vertici della categoria con funzioni di messa a fuoco automatica complete. Le specifiche video sono spettacolari a 6.2K 30p non ritagliate e con l’opzione di tre codec Apple ProRes. Per i fotografi sportivi, gli appassionati di uccelli e gli utenti che svolgono molto lavoro sul posto e non vogliono le dimensioni o il prezzo di un sensore full frame, la Fujifilm X-H2S è una compagna straordinariamente potente.

In offerta
Fujifilm X-H2S Fotocamera Digitale Mirrorless 26MP, Sensore X-Trans CMOS 5 HS tipo'Stacked', raffica 40fps, Stabilizzatore IBIS, Filmati 6.2K OPEN GATE 30p, Mirino EVF, Schermo LCD 3' Vari-Angle
Fujifilm X-H2S Fotocamera Digitale Mirrorless 26MP, Sensore X-Trans CMOS 5 HS tipo"Stacked", raffica 40fps, Stabilizzatore IBIS, Filmati 6.2K OPEN GATE 30p, Mirino EVF, Schermo LCD 3" Vari-Angle
Sensore Stacked APS-C X-Trans CMOS 5 (BSI) da 26 MP e processore X-Processor 5 HIGH SPEED; Corpo macchina in lega di magnesio, resistente a piaggia, polvere e fino a -10°C
2.779,99 EUR −9% 2.525,92 EUR

Per fartela breve quindi la Fujifilm X-H2S è sicuramente una delle migliori fotocamere professionali che si può comprare. La sua velocità di scatto continuo utilizzando l’otturatore elettronico è di ben 40 fps, ovvero da 10 a 20 fps più veloce di qualsiasi fotocamera full-frame con sensore impilato attualmente sul mercato, inclusa Canon EOS R3 Sony A1 e la Nikon Z9 incentrata sullo sport.

Il resto delle caratteristiche della Fujifilm X-H2S le approfondiremo più avanti, ma inutile dire che i video a 10 bit a 6.2K 30p e 4K 120p internamente, l’aggiunta di tre codec Apple ProRes e una velocità di lettura del sensore migliorata durante la registrazione video (per sopprimere gli effetti rolling shutter) sono tutte cose che fanno girare la testa a chi fa riprese.

Specifiche tecniche

  • Sensore:  26,1 MP 23,5 mm x 15,6 mm (APS-C) X-Trans CMOS 5 HS
  • Processore immagine:  X-Processor 5
  • Montaggio: Fujifilm X-mount
  • Intervallo ISO:  da 80 a 51.200
  • Otturatore: da 30 sec a 1/8000 sec.
  • Stabilizzazione dell’immagine:  IBIS a 5 assi
  • Dimensione massima dell’immagine:  6.240 x 4.160
  • Risoluzione video massima:  6,2K 30p, 4K 120p, 1080 240p
  • Mirino:  OLED da 5,76 milioni di punti
  • Scheda di memoria:  2 schede CFexpress Tipo B/SD UHS-II
  • LCD :  Touchscreen orientabile, 1,62 milioni di punti Raffica
  • massima:  40 fps elettronico, 15 fps meccanico
  • Connettività:  Wi-Fi, Bluetooth, HDMI, USB-C
  • Dimensioni: 136,3 x 92,9 x 84,6 mm
  • Peso:  579 g (solo corpo)

Caratteristiche della Fujifilm X-H2S

Il cuore della fotocamera è un sensore X-Trans CMOS 5 HS con una velocità di lettura del segnale che è circa quattro volte più veloce della Fujifilm X-T4 ma con la stessa risoluzione di 26,1 MP. Il sensore ha una struttura a strati sovrapposti, e questo è ciò che consente al fotografo di ottenere scatti continui senza blackout fino a una sorta di ridicoli 40 fotogrammi al secondo. In confronto, l’ammiraglia Nikon Z9 e Sony A1 raggiungono entrambi il massimo a 30 fps di scatto continuo quando si utilizza l’otturatore elettronico. Otterrai effettivamente oltre 1.000 fotogrammi quando imposti la modalità di scatto a raffica ad alta velocità su 30 fotogrammi al secondo in JPEG o 20 fotogrammi al secondo in modalità RAW.

Per stare al passo con tale velocità, la fotocamera è dotata di due slot per schede di memoria che ora supportano le schede CFexpress di tipo B e SD UHS-II, come le schede CFexpress di tipo è in grado di elaborare dati ad alta velocità, consentendo allo scatto continuo rapido e alle prestazioni video dell’H2S di raggiungere il suo pieno potenziale. La Fujifilm X-H2S riprende anche file HEIF (High Efficiency File Format) a 10 bit, che sono più efficienti dei JPEG quando si tratta di spazio di archiviazione e catturano una maggiore profondità di colore.

In termini di messa a fuoco automatica, Fujifilm afferma che un “algoritmo di previsione migliorato per l’AF” ha portato a un notevole aumento della capacità dell’X-H2S di seguire un soggetto in movimento. La fotocamera utilizza un sistema AF ibrido intelligente (un mix di contrasto attraverso l’obiettivo e rilevamento di fase). L’autofocus continuo è assolutamente indispensabile per i fotografi sportivi e naturalistici i cui soggetti si muovono spesso in modo irregolare e il processore ora è dotato di AF di rilevamento del soggetto sviluppato con la tecnologia Deep Learning per migliorare il tracciamento in modalità AF continuo. 

Questo sistema di messa a fuoco automatica può bloccare una miriade di soggetti come volti, animali, uccelli, biciclette, aerei, automobili e treni. L’obiettivo è che il fotografo possa concentrarsi sulla creatività dello scatto e sulla composizione mentre il sistema AF manterrà le cose nitide. Vale la pena sottolineare che con l’apprendimento AI, la fotocamera utilizza le informazioni da un enorme database e in realtà non impara dall’utente, ma ovviamente è qualcosa che Fujifilm ha il potenziale per aggiornare nel tempo.

Quando si tratta di video, Fujifilm X-H2S rappresenta un aggiornamento potenzialmente enorme per i professionisti. La nuova combinazione sensore/processore consente la registrazione di video a 10 bit a 6.2K 30p, nonché video 4K/120P ad alta velocità che consentiranno di catturare al rallentatore soggetti in rapido movimento (uccelli, aerei, corridori).

Inoltre, Fujifilm X-H2S supporta tre codec Apple ProRes; ProRes 422 HQ, ProRes 422 e ProRes 422 LT. Se non hai familiarità con Apple ProRes e perché è importante per molti professionisti, essenzialmente semplifica il flusso di lavoro complessivo dalle riprese al montaggio, poiché è un codec più efficiente. 

La funzionalità F-Log2 è un’altra nuova funzionalità video della fotocamera, che conserva fino a 14+ stop di gamma dinamica dal sensore della fotocamera

La Fujifilm X-H2S è stata rilasciata con diversi accessori aggiuntivi opzionali che potrebbero sicuramente migliorare l’esperienza di ripresa, a seconda del genere fotografico. Questi includono un’impugnatura per batteria verticale (VG-XH) che si adatta a due batterie ad alta capacità e un trasmettitore di file (FT-XH) che dovrebbe essere rilasciato nel settembre 2022, che offre connettività LAN cablata e capacità di comunicazione wireless ad alta velocità.

C’è anche la ventola di raffreddamento (FAN-001) che abbiamo menzionato in precedenza, che è stata progettata esclusivamente per Fujifilm X-H2S per consentirgli di registrare continuamente più a lungo ad alte temperature senza spegnersi. Questa ventola piccola e portatile si aggancia alla parte posteriore del corpo della fotocamera senza cavi e funziona con la batteria della fotocamera.

Design e materiali

Per molti versi la X-H2S è simile alla Fujifilm X-H1 quando è nelle tue mani. Tuttavia è leggermente più piccolo, anche se utilizza una batteria più grande con una capacità fino a 720 fotogrammi in modalità economica, un giorno intero, in altre parole. È dotato di una presa robusta e piacevole che funziona bene per darti una presa sicura anche nelle mani più piccole. Proprio come il suo predecessore, ha un display LCD monocromatico sul pannello superiore che mostra a colpo d’occhio le principali impostazioni di esposizione e le modalità della fotocamera. 

Fujifilm ha accolto il feedback dei suoi utenti e ha apportato alcune piccole ma gradite modifiche che migliorano la maneggevolezza, perfezionando le modalità e i quadranti per migliorare l’operabilità. Alcuni interruttori e quadranti dell’X-H1 sono stati rimossi del tutto, in modo da fare più affidamento sui pulsanti personalizzati per il controllo, ma questo porta a un design meno disordinato, dove tutto ciò di cui hai bisogno sembra accessibile e posizionato in modo ragionevole.

Ad esempio, l’interruttore di selezione della messa a fuoco ora è sparito e al suo posto c’è un pulsante funzione. I quadranti stessi sembrano più robusti e più piacevoli da premere, e premere a metà il pulsante di scatto è molto più fluido. Anche gli occhielli sulla piastra superiore sono cambiati in modo da poter ora montare cinturini più grandi sulla fotocamera. 

Un ovvio cambiamento è l’aggiunta di un pulsante di registrazione dedicato sulla parte superiore della piastra della fotocamera accanto all’otturatore. Questo, insieme al touchscreen LCD ad angolazione variabile da 1,62 milioni di punti, potrebbe consolidare la Fujifilm X-H2S come una fotocamera ibrida più che decente.

Prestazioni della Fuji X-H2S

L’efficace stabilizzazione dell’immagine nel corpo e, ove disponibile, anche la stabilizzazione dell’obiettivo, rende molto più facile ottenere scatti nitidi a mano libera da una posizione statica. Anche i miei esperimenti di panoramica hanno funzionato abbastanza bene e, sebbene anche con il rilevamento del soggetto abilitato, l’X-H2S non offrisse una percentuale di successo del 100%, ha consentito una buona percentuale di scatti nitidi a velocità di panoramica molto basse.

La stabilizzazione entra in gioco anche per le riprese video, e qui l’X-H2S ha dimostrato una stabilizzazione statica molto efficace ma ha prodotto risultati più contrastanti con i movimenti di panning. Lo abbiamo già visto molte volte con i sistemi di stabilizzazione incorporati: la tecnologia è eccezionale quando la fotocamera è ferma, ma non così efficace con i movimenti deliberati della fotocamera

Anche se sappiamo che il nome del gioco con Fujifilm X-H2S è velocità , ha gestito bene anche i ritratti. Fujifilm è ben noto per la sua scienza del colore e i suoi profili colore, e la fotocamera ha reso i toni della pelle in modo accurato e uniforme. 

Grazie alla stabilizzazione dell’immagine integrata a 5 assi, abbiamo scoperto di essere in grado di catturare scatti nitidi a mano libera in ambienti chiusi e quando il tempo diventava cupo, quindi probabilmente non avremmo avuto scrupoli a portare la fotocamera in condizioni di scarsa illuminazione senza un treppiede, soprattutto date le capacità ISO fino a 51.200.

In offerta
Fujifilm X-H2S Fotocamera Digitale Mirrorless 26MP, Sensore X-Trans CMOS 5 HS tipo"Stacked", raffica 40fps, Stabilizzatore IBIS, Filmati 6.2K OPEN GATE 30p, Mirino EVF, Schermo LCD 3" Vari-Angle
  • Sensore Stacked APS-C X-Trans CMOS 5 (BSI) da 26 MP e processore X-Processor 5 HIGH SPEED
  • Scatto a raffioca 40fps ES (otturatore elettronico), 15fps MS, autofocus AF ibrido 425 punti
  • Face/Eye AF, rilevamento oggetti (Animali/ Uccelli/ Automobili/ Motocicli & biciclette/ Aerei/ Treni)
  • Filmati 6K 30p OPEN GATE, Filmati HIGH SPEED 4K 120p, Codec ProRes, H.264, H.265 10bit 4:2:2 (ProResRAW e BRAW su HDMI)
  • Corpo macchina in lega di magnesio, resistente a piaggia, polvere e fino a -10°C

Giudizio finale

È chiaro che la nuova ammiraglia di Fujifilm sarà una scelta eccellente per i professionisti che desiderano attenersi al formato APS-C ma desiderano una fotocamera che si rompa nuove barriere di velocità il tutto senza spendere una fortuna. Non è economico per un modello APS-C, ma lo è quando lo metti contro modelli full frame comparabili. 

L’altro fattore chiave è che Fujifilm ha costruito una gamma molto convincente di obiettivi per tutti i tipi di generi fotografici, inclusa la fotografia sportiva professionale, e nel mercato APS-C solo Sony si è avvicinata a questo. E la migliore fotocamera APS-C di Sony, la A6600, non può competere con la Fujifilm X-H2S.

Se scatti già con la Fujifilm X-H1 o la Fujifilm X-T4, potresti non trovare ancora un motivo sufficiente per passare alla H2-S, a meno che il tuo lavoro non preveda la ripresa di soggetti veloci (nel qual caso la X-H1 potrebbe non essere comunque la scelta migliore). 

Ma se vuoi sperimentare l’ultima e più grande ammiraglia della serie X di Fujifilm e te stesso potenzialmente a prova di futuro con una fotocamera e una videocamera che dureranno per molti anni a venire, la Fujifilm X-HS2 sembra essere davvero un ottimo acquisto, soprattutto se sei già un utente del sistema X alla ricerca del prossimo passo avanti.

Altri articoli:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.