Guy Bourdin: 6 Lezioni di Fotografia

Tutto quello che mi ha insegnato il maestro Guy Bourdin sulla fotografia.

Foto di Guy Bourdin

La mia passione principale ormai lo sapete tutti è la “fotografia di strada”, ma trovo che la mia più grande ispirazione per il mio lavoro provenga da fotografi che non sono “fotografi di strada” e Guy Bourdin è proprio uno di questi.

Un fotografo di moda che ha rivoluzionato il settore insieme a Helmut Newton, è stato uno dei primi fotografi a mescolare moda, belle arti e fotografia commerciale. Le sue foto sono piene di suspense, mistero, di sesso, dramma e morte.

Sono profondamente innamorato e influenzato dal suo stile. La maggior parte del suo lavoro è costruito attraverso la sua mente. È noto per aver gettato tintura blu nell’acqua per rendere l’acqua più blu, per dipingere l’erba verde e per essere ossessionato da ogni dettaglio.

Quali sono le lezioni che ho imparato da Bourdin? 

Ciò che è fuori dalla foto è più importante di ciò che è all’interno della foto

Foto di Guy Bourdin

Lo spettatore diventa parte della storia. Le foto di Bourdin sono a tempo indeterminato, che consentono allo spettatore di inventare la propria storia nella foto. Porta all’idea che ciò che è fuori dall’inquadratura è più importante di ciò che è all’interno dell’inquadratura.

La storia non esiste dentro la cornice, ma ciò che esiste fuori dalla cornice. La storia esiste nella mente dello spettatore.

Che tu configuri o meno le tue scene, cerca di tralasciare deliberatamente alcuni dettagli nelle tue fotografie. Più le tue foto sono aperte, più saranno coinvolgenti per il tuo spettatore.

Mescolare arte e commerciale

Foto di Guy Bourdin

Una delle cose più rivoluzionarie che Guy Bourdin ha fatto è stata mescolare la sua fotografia con il commerciale

Bourdin è conosciuto per la sua campagna di scarpe per Roland Jourdan. Tradizionalmente, le foto pubblicitarie si concentravano esclusivamente sul prodotto. Tuttavia, ciò che ha fatto Bourdin è stato creare una realtà alternativa, iperrealistica e surreale, in cui le scarpe erano semplicemente un altro attore della scena.

La campagna è stata sensazionale, secondo Gérard Tavenas ha affermato che le persone all’inizio erano sconvolte. Lo odiavano. Ma col passare del tempo, Tavenas disse:

“Era come se pubblicassimo non pubblicità ma un romanzo tascabile o un fumetto. La gente era affamata di vedere cosa sarebbe successo dopo”.

Il famoso fotografo ritrattista Albert Watson ha anche menzionato che Guy Bourdin è stato uno dei primi rivoluzionari che hanno portato “l’arte” nel campo della fotografia commerciale/pubblicitaria/di moda.

Prendi liberamente ispirazione

Foto di Guy Bourdin

Se guardi il lavoro di Guy Bourdin, puoi vedere una serie di ispirazioni per lui. Le sue ispirazioni includono Edward Weston, Man Ray. i pittori surrealisti Magritte e Balthus e il regista surrealista spagnolo Luis Buñuel. Altre ispirazioni includono Alfred Hitchcock e Lewis Carol.

Una cosa che ho capito della mia fotografia è questa: innovare veramente, creare arte originale ed evolvere è combinare altre forme d’arte nel tuo lavoro.

Non limitarti alla sola fotografia. Trai ispirazione dalla pittura, dal cinema o persino dai romanzi.

Prendi il controllo

Foto di Guy Bourdin

Guy Bourdin è che era un perfezionista, che aveva bisogno di un controllo assoluto.

Ad esempio, ogni volta che presentava le sue foto a Vogue Francia, invece di presentare agli editori una serie di immagini tra cui scegliere, ne presentava solo una. Francine Crescent: “Guy ci ha portato una foto, solo quella”.

Bourdin era un tale perfezionista che distrusse le foto che non usava tagliandole a metà.

Inoltre, le sue foto mostravano la sua passione per le composizioni meticolose e che era un maestro del colore e della luce. Ha costruito molti set per le foto prima e sarebbe stato estremamente esigente dai suoi modelli.

È molto raro che abbiamo più questo tipo di fotografi o artisti, che non scendono a compromessi, hanno una forte visione singolare e richiedono il controllo totale.

Mirare alla perfezione

Foto di Guy Bourdin

Guy Bourdin mirava alla perfezione nelle sue fotografie. La storia della foto intitolata “Water Nymph” è molto particolare:

‘Ma Bourdin ha deciso che l’acqua non era abbastanza blu“, dice Grace Coddington. «Così ha cercato di tingere il mare di azzurro. Ma ogni volta che l’abbiamo ottenuto abbastanza blu, un’onda è entrata e si è di nuovo sbiadita. Stavamo provando coloranti sempre più forti. Così decise di far volare la ragazza sull’acqua. Ha costruito un cavalletto. Ma è arrivata la marea ed è crollata. Abbiamo annullato le riprese. Ci è costato un sacco di soldi.’

Se guardi le sue foto, la maggior parte sembrano “photoshoppata”, ma ancora non esisteva Photoshop!

Coltivare la propria abilità

La principale passione di Guy Bourdin era la pittura, ma presto si rese conto che le sue opere erano semplicemente “derivati ​​mediocri” dei dipinti dei suoi eroi come Balthus, Francis Bacon e Stanley Spencer. Sentendosi inadeguato, decise di prendere in mano una macchina fotografica dopo aver visto una foto artistica di un peperone di Edward Weston. Bourdin ha tratto ispirazione anche da Ansel Adams e dalle possibilità estetiche della fotografia.

Tutti abbiamo bisogno di idoli e maestri quando iniziamo in qualsiasi arte creativa. Prendi spunto da Henri Cartier-Bresson, Bruce Gilden, Martin Parr, William Eggleston, Daido Moriyama e Josef Koudelka o altri fotografi più famosi della storia senza aver nessuna paura.

Qui l’elenco con tutti i nomi dei grandi fotografi analizzati su Fotografia Moderna.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui