HomeNews FotografiaIl satellite della Canon scatterà foto ad alta risoluzione della Terra

Il satellite della Canon scatterà foto ad alta risoluzione della Terra

Canon ha inserito con successo in orbita un microsatellite, il CE-SAT-IE, equipaggiato con una fotocamera PowerShot di generazione precedente e una più recente EOS R5 dotata di teleobiettivo. Il lancio, avvenuto il 17 febbraio 2024, ha permesso al satellite di stabilire contatto con la stazione di terra presso lo stabilimento di Akagi, confermando il suo funzionamento ottimale.

Due giorni dopo il lancio, la PowerShot S110 a bordo del satellite, utilizzata come sistema ottico secondario per le riprese grandangolari, ha catturato una vista del Golfo della California. Questa immagine, che rivela il terreno e il golfo di 1.000 chilometri popolato da numerose riserve naturali e biodiversità, dimostra le capacità impressionanti di una fotocamera introdotta nel 2012.

Canon non si ferma qui: prevede di utilizzare l’EOS R5 per ottenere fotografie ad alta risoluzione, grazie all’uso di un teleobiettivo da 400 mm. Questo dovrebbe permettere di raggiungere una risoluzione al suolo di circa 80 centimetri da un’altezza orbitale di 670 chilometri, dove un pixel nell’immagine equivale a 80 centimetri sulla superficie terrestre.

Le immagini acquisite dal CE-SAT-IE sono destinate a svolgere un ruolo cruciale nella sicurezza globale, facilitando la raccolta di dati geospaziali e supportando le operazioni di risposta in caso di disastri naturali, secondo quanto affermato da Canon.

Esisteva già un satellite nel 2017

Con il lancio del CE-SAT-IE, Canon continua a sviluppare la sua linea di satelliti per l’osservazione terrestre. Questo segue l’iniziativa dell’azienda di testare la viabilità di satelliti compatti ed economici con il lancio del microsatellite sperimentale CE-SAT-I nel 2017.

Questo microsatellite non solo fornisce ottiche avanzate per l’osservazione del nostro pianeta, ma serve anche come banco di prova per l’esplorazione di nuove tecnologie e applicazioni. Le lezioni apprese da queste missioni sono fondamentali per l’evoluzione dei futuri progetti satellitari di Canon, consolidando ulteriormente la sua reputazione in questo ambito innovativo.

È interessante notare che Canon non è l’unico gigante giapponese nel campo delle fotocamere ad esplorare l’uso dei suoi prodotti nello spazio esterno. Anche Nikon ha stretto una partnership con la NASA, segnalando un trend crescente di collaborazione tra l’industria della fotografia e le agenzie spaziali.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI