HomePost-ProduzioneSoftwareKrita vs GIMP: Migliori Alternative a Photoshop?

Krita vs GIMP: Migliori Alternative a Photoshop?

Photoshop è sicuramente un ottimo programma per l’editing e la post-produzione e possiamo dire tranquillamente che è il più affermato nel campo della grafica e della fotografia. Tuttavia, ha un costo e richiede quindi un budget.

Se stavi alla ricerca di un’alternativa e hai già letto l’articolo dove menziono le migliori alternative a Photoshop per l’editing hai trovato questi due nomi: GIMP e Krita. Entrambi i programmi sono dotati di vari strumenti per il fotoritocco e il ritocco, l’arte digitale e le illustrazioni ma soprattutto, entrambi sono completamente gratuiti e compatibili con Linux, Mac e Windows.

Cos’è Crita?

Krita è un software di graphic design utilizzato sia da professionisti che da artisti dilettanti. È una piattaforma gratuita e open source che offre un’ampia quantità di funzionalità per la manipolazione delle immagini e per la creazione di arte digitale.

L’ampia libreria di strumenti di Krita consente di eseguire tecniche di disegno avanzate e convenzionali. Le sue potenti capacità lo rendono attraente per artisti 3D, illustratori e concept designer.

Cos’è GIMP?

GIMP lo conosciamo bene, è un editor di immagini gratuito open source, il che significa che gli sviluppatori di terze parti possono creare plug-in gratuiti per migliorare le prestazioni dello strumento. Coloro che sono bravi con la programmazione possono apportare modifiche alla piattaforma se lo desiderano. Tra i vari tutorial di Gimp su Fotografia Moderna abbiamo visto come questo software si sta avvicinando sempre di più alle funzioni di Photoshop.

Krita vs. GIMP: Differenze nell’interfaccia

La maggior parte dei controlli di GIMP si trovano sul pannello di sinistra. Nell’angolo in alto a sinistra troverai lo strumento Ritaglia, lo strumento Selezione sfocata, lo strumento Testo, lo strumento Tracciato e altro ancora.

Con Krita, gli utenti di Photoshop che stanno cercando di passare avranno una curva di apprendimento leggermente diversa. Essendo un programma incentrato sull’arte digitale, i designer di Krita hanno semplificato la sua interfaccia. Quindi, se sei abituato a rivolgerti a strumenti che non sono direttamente correlati alla specialità principale di Krita, potresti dover scavare più a fondo nel menu per trovarli.

Krita e GIMP hanno interfacce eccellenti, sono ben organizzati e facili da usare.

Krita vs. GIMP: Funzioni

Elencare tutte le funzionalità offerte da Krita e GIMP richiederà un’eternità, quindi concentriamoci su quelle principali:

Alcune delle funzionalità di Krita includono stabilizzatori di pennelli, una tavolozza a comparsa, un gestore delle risorse per l’importazione di pennelli da altri artisti, strumenti di mirroring, gestione dei livelli e assistenti di disegno. Le funzionalità di GIMP sono abbastanza intercambiabili con quelle di Krita, entrambi i programmi offrono caratteristiche simili.

La gamma di pennelli di Krita può aiutarti a creare immagini da zero, specialmente con una tavoletta grafica. Gli abbondanti strumenti di pittura di GIMP, sebbene certamente presenti, non sono così ben configurati.

Il vincitore di questa sezione lo puoi decidere te: una selezione più ampia di strumenti presenti in GIMP, o una cassetta degli attrezzi minore e più raffinata che possiede Krita.

Krita vs. GIMP: Image Editing

GIMP è eccellente nel fotoritocco lo conoscevamo bene, ma abbiamo scoperto che lo è anche Krita. 

I due programmi hanno livelli di regolazione per modificare il contrasto, la saturazione e le altre modifiche standard. È possibile perfezionare le regolazioni e visualizzare in anteprima l’effetto. 

Entrambi i programmi hanno anche strumenti di ritocco. Krita ha lo strumento Smart Patch, mentre GIMP ha lo strumento Clona. Krita rende possibile rimuovere pezzi di un’immagine, cosa che GIMP non può fare.

Krita vs. GIMP: Illustrazioni digitali

L’illustrazione digitale è un’altra categoria in cui Krita e GIMP sono molto vicine.

GIMP offre l’accesso a vari strumenti di illustrazione digitale, come i pennelli. Il programma consente inoltre di regolare le dimensioni, l’opacità, la durezza, la spaziatura e il flusso del pennello. I pennelli non sono l’unico strumento utile per le illustrazioni digitali. GIMP offre anche uno strumento Sfumatura, uno strumento Brucia e uno strumento Riempimento secchio che ti consente di riempire una singola area con un colore solido.

In questo caso tutti concordano che Krita sia eccellente anche per l’illustrazione digitale.  Dal punto di vista cromatico, Krita ti consente di estrarre i colori direttamente dal tuo lavoro attuale, permettendoti di creare una tavolozza praticabile.

Certo bisogna dire anche che entrambi i programmi offrono oltre cinquanta pennelli e ti consentono persino di creare pennelli personalizzati, oltre a scaricare pacchetti di pennelli personalizzati online ma Krita è decisamente migliore in questo campo.

Krita vs. GIMP: Assistenza

Ci sono innumerevoli risorse online che offrono assistenza con GIMP e Krita. Poiché si tratta di programmi consolidati e ampiamente utilizzati, è probabile che troverai aiuto in qualsiasi forum o gruppo in rete.

Puoi anche sfruttare il tutorial online ufficiale di Gimp  per capire tutti i suoi strumenti e come usarli. Inoltre, premendo il  tasto F1 quando si utilizza GIMP, si aprirà il sistema di supporto integrato del programma.

Krita offre anche un’utile guida per l’utente ma la vera assistenza si trova nei forum, uno di quelli più frequentati è sicuramente l krita artist, qui gli utenti possono avere discussioni su qualsiasi argomento.

Krita vs. GIMP: Formati supportati

Quando si tratta di esportare file, Krita e GIMP offrono molte opzioni e supportano le più popolari: JPG, GIF e PNG. Una bella notizia, sia Krita che GIMP aprono entrambi file PSD di Photoshop.

Ma un punto debole di GIMP è il fatto che non supporta i file RAW. Ha bisogno di un plug-in per farli funzionare, e questo è piuttosto l’inconveniente. E mentre Krita supporta i file RAW, le opzioni di modifica sono molto limitate.

Krita vs. GIMP: Compatibilità

Per desktop, Krita e GIMP funzionano bene con Windows, macOS e Linux.

GIMP offre XGIMP, un’app gratuita per tablet Android. Certo non è il massimo a prima vista ma leggendo le recensioni si può constatare che ci sono stati miglioramenti nel tempo.

Krita attualmente non è disponibile per iOS e iPad, ma ha un’app di accesso anticipato per tablet sul Google Play Store. 

Entrambi i programmi hanno un’ottima compatibilità con Adobe, essendo in grado di aprire ed esportare file Adobe Photoshop. Puoi anche utilizzare i file PSD per trasferire il lavoro tra Krita e GIMP per completare i progetti.

Inoltre, entrambi gli strumenti ti consentono di utilizzare versioni precedenti del loro software, se lo desideri. 

Per quanto riguarda la compatibilità, entrambi i programmi reggono il confronto, sono davvero molto simili sotto questo aspetto.

Crita vs. GIMP: Prezzo

GIMP e Krita sono sia open source che gratuiti. Dovrai pagare una piccola quota per scaricare Krita su Microsoft Store e su Steam , ma è comunque completamente gratuito da scaricare dal sito Web di Krita.

In altre parole, non aspettarti che le quote di abbonamento vengano visualizzate alla fine di ogni mese con nessuno dei programmi.

Quale programma vince?

Entrambi sono eccellenti alternative a Photoshop, voglio iniziare con questa precisazione. Sono gratuiti e open source, hanno funzionalità utili, eccellente compatibilità e supporto.

Poiché GIMP è stato progettato come uno strumento grafico più generico, offre più opzioni. Quindi, se stai cercando uno strumento di modifica delle immagini che ti dia più possibilità per la modifica delle immagini e il lavoro grafico, GIMP è quello che fa per te. Ma se hai affinato i tuoi interessi nella creazione di arte digitale, allora Krita è ciò di cui hai bisogno.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

1 Commento

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO