Laia Abril: Grandi Fotografi

La storia e la passione per la fotografia della fotografa spagnola Laia Abril.

Laia Abril fotografa spagnola

Laia Abril, fotografa spagnola e narratrice multipiattaforma il cui lavoro riguarda la femminilità, nasce nel 1986 a Barcellona, ​​in Spagna. Si laurea in giornalismo a Barcellona per poi trasferirsi a New York per studiare fotografia all’International Center of Photography. Nel 2009 si iscrive al centro di ricerca Fabrica , la residenza d’artista di Benetton in Italia, dove ha lavorato per diversi anni come fotografo personale e consulente fotografico per la rivista Colors .

Dal 2010, Abril ha lavorato a diversi progetti che esplorano il tema dei disturbi alimentari: A Bad Day , un cortometraggio su una giovane ragazza alle prese con la bulimia; Ispirazione sottile(2012), che esplora l’uso della fotografia nei siti web pro-ana; e The Epilogue (2014), che documenta le vittime indirette dei disturbi alimentari, attraverso la storia della famiglia Robinson e le conseguenze della morte di Cammy Robinson alla bulimia. Il critico Sean O’Hagan, ha scritto su The Guardian che The Epilogue “… è un fotolibro cupo e toccante … denso e gratificante … A volte, è una lettura dolorosa. Di tanto in tanto, dovevo mettilo giù, prendi una pausa. Ma ho continuato a tornare indietro”.

Il suo ampio studio sulla misoginia finora include A History of Misogyny: Chapter One: On Abortion , sulle ripercussioni dei controlli sull’aborto in molte culture diverse. Il lavoro è in corso per la produzione Una storia di misoginia, capitolo 2: sullo stupro . I suoi altri progetti includono Femme Love , su una giovane comunità lesbica a Brooklyn; Ultimo cabaret in un sex club a Barcellona; e l’ Asexuals Project , un film documentario sull’asessualità.

I libri di Abril includono The Epilogue (2014), che documenta le vittime indirette dei disturbi alimentari, e A History of Misogyny: Chapter One: On Abortion (2018), sulle ripercussioni dei controlli sull’aborto in molte culture diverse.

On Abortion ha vinto il premio Photobook of the Year ai Paris Photo – Aperture Foundation PhotoBook Awards. Nel 2018 le è stato assegnato ilPremio visionario di Tim Hetherington Trust per lavorare su A History Of Misogyny, Capitolo 2: Sulla cultura dello stupro. Per il progetto a lungo termine A History Of Misogyny, nel 2019 ha ricevuto la Hood Medal della Royal Photographic Society e nel 2020 il Paul Huf Award dal Foam Fotografiemuseum Amsterdam.

Libri di Laia Abril

On Abortion

Abril documenta e concettualizza i pericoli ei danni causati dalla mancanza di accesso legale, sicuro e gratuito all’aborto da parte delle donne. Attinge al passato per evidenziare la lunga e continua erosione dei diritti riproduttivi delle donne fino ai giorni nostri, intrecciando questioni di etica e moralità, per rivelare una serie sconcertante di fattori scatenanti sociali, stigma e tabù sull’aborto che sono stati in gran parte invisibili fino ad ora.

In offerta

Lobismuller

“Il lupo mannaro di Allariz” era una donna che visse nella Spagna del XIX secolo. Conosciuto come Manuel Blanco Romasanta, ma di nome Manuela alla nascita, il leggendario “lupo mannaro” – che ora si ritiene abbia convissuto con una rara sindrome di intersessualità – è stato il primo serial killer documentato della Spagna. Bello e inquietante, Lobismuller ricostruisce da una prospettiva femminile la storia del criminale più enigmatico e sanguinario della storia spagnola

Guarda gli altri fotografi famosi in ordine alfabetico.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui