Le vecchie versioni di Adobe potrebbero diventare illegali

Sta circolando una notizia nell'ambiente molto preoccupante, le vecchie versioni di Adobe potrebbero diventare illegali.

0
114
Adobe licenze cloud

La scorsa settimana, Adobe ha informato ai sottoscrittori della suite Creative Cloud che i programmi più vecchi delle due versioni più recenti non sarebbero più disponibili per il download. In questo momento Adobe sta inviando un’e-mail agli abbonati per avvertirli che continuando a utilizzare software obsoleti si potrebbe incorrere il rischio di essere citati in giudizio da terze parti.

Di seguito è riportata una trascrizione del testo inviato ad un numero di abbonati di Creative Cloud:

Gentile cliente di Creative Cloud,

Abbiamo un aggiornamento da condividere con te per quanto riguarda la disponibilità del download della versione di Creative Cloud. Per i clienti che non hanno ancora effettuato l’aggiornamento all’ultima versione di Creative Cloud, tieni presente che non sei più autorizzato a utilizzare determinate versioni precedenti delle applicazioni o a distribuire pacchetti contenenti queste versioni precedenti. Chiediamo alla tua organizzazione di interrompere l’utilizzo dei prodotti non autorizzati elencati nella tabella sottostante e di aggiornare le versioni autorizzate fornite. Continuerai a ricevere tutto il valore che Creative Cloud ha da offrire, ma con funzionalità, capacità e sicurezza più avanzate. Tieni presente che se continui a utilizzare o implementare versioni precedenti e non autorizzate di Creative Cloud, non avrai copertura per la rivendicazione di terze parti in base al contratto con Adobe.

Ecco quindi cosa fare

• Se i tuoi utenti hanno accesso self-service a Creative Cloud tramite l’app CC Desktop, devi incoraggiarli ad aggiornare il loro software. 
• Se impacchettate e distribuite prodotti ai vostri utenti, dovreste andare ad Adobe Admin Console e creare nuovi pacchetti dalle versioni disponibili 
• Se state ancora licenziando con un numero seriale, dovreste continuare a creare pacchetti usando Creative Cloud Packager 
• Infine, ti consigliamo di disinstallare le versioni non autorizzate e di eliminare i pacchetti preesistenti per evitare future distribuzioni accidentali.

L’organizzazione di assistenza clienti di Adobe è disponibile per rispondere a qualsiasi domanda relativa all’aggiornamento del software Creative Cloud. Si prega di contattare direttamente se avete domande. Ci scusiamo per gli eventuali disagi che ciò potrebbe causare e vi ringraziamo in anticipo per la vostra collaborazione.

Cordialmente, 
il team di Adobe

Di seguito è riportato un elenco delle versioni non autorizzate del software indirizzato nel messaggio:

Photoshop: CC 18.1.6 e versioni precedenti, CC 17, CC 16, CC 15, CC 14, 13 
InDesign: CC 9, 8 
Premiere Pro: CC 11, CC 10, CC 9, CC 8, CC 7, 6 
Media Encoder: CC 11, CC 10, CC 9, CC 8, CC 7, 6 
After Effects: CC 14, CC 13, CC 12, CC 11 
Animazione: CC 16, CC 15, CC 14, CC 13, 12 
Audizione: CC 6, CC 5, CC 4 
Lightroom Classic: CC 6, CC 5, CC 4 
Bridge: CC 7, CC 6 
Preludio: CC 6, CC 5, CC4, CC 3, CC 2, 1 
SpeedGrade (è stato interrotto): CC 9, CC 8, CC 7, 6 
Captivate: Captivate 2017 (10.0.0)

Sulla base delle informazioni fornite dall’e-mail ufficiali, nonché dei reclami precedenti presentati dalle terze parti, sembra che l’accordo di licenza che Adobe ha avuto per le tecnologie all’interno di determinati programmi Creative Cloud sia scaduto con qualsiasi entità da cui lo stesse autorizzando.

Al momento non si sa quali tecnologie specifiche siano state concesse in licenza e da chi sono state autorizzate, ma come ha notato Apple Insider , Dolby potrebbe benissimo essere una delle aziende, in quanto ha denunciato Adobe lo scorso anno per violazione del copyright. In particolare, la denuncia dell’azienda Dolby ha sostenuto che Adobe non aveva segnalato il numero di abbonati di Creative Cloud che aveva.

Il sito DPReview ha contattato Adobe per un commento sul messaggio che è stato inviato oltre a maggiori dettagli sull’argomento e di seguito è la risposta che hanno ricevuto:

Adobe ha recentemente interrotto alcune vecchie versioni delle applicazioni Creative Cloud. I clienti che utilizzano tali versioni sono stati informati che non sono più autorizzati a utilizzarli e sono state fornite indicazioni su come eseguire l’aggiornamento alle ultime versioni autorizzate. Sfortunatamente, i clienti che continuano a utilizzare o implementare versioni non autorizzate di Creative Cloud potrebbero essere soggette a potenziali richieste di violazione da parte di terzi.

Leggi tutte le notizie su Photoshop.

FONTEMacRumors
Fotografia Moderna è stata fondata nell'estate del 2015 per dare un nuovo volto alla community fotografica di internet. Iniziata come passione e hobby è diventato in poco tempo uno dei portali più visualizzati in Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018. Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.