3 Migliori Libri di Henri Cartier Bresson

0
46
I nostri libri consigliati di Henri Cartier Bresson
I nostri libri consigliati di Henri Cartier Bresson

Forse il fotografo più famoso e importante di tutti i tempi? Non lo possiamo sapere, ma sappiamo con certezza che Henri Cartier Bresson è l’artista che è rimasto nei nostri cuori plasmando uno stile fotografico unico, forgiando gran parte dei fotografi contemporanei. Se andiamo a vedere la vita di Bresson ci possiamo rendere conto facilmente di come interpretava la fotografia con uno sguardo diverso, cercando di mirare più al contesto che alla “forma”.

Insomma, è uno dei nostri fotografi preferiti e in questo articolo vogliamo menzionare i suoi 3 migliori libri che raccontano il suo genio nel modo migliore.

“Per guardare bene, bisognerebbe imparare a diventare sordomuti.” è una delle sue frasi più famose di Bresson che racchiudono proprio questo concetto di apprezzare il contesto e il valore di una foto, dando via al movimento del “foto-giornalismo” collegato alla forte corrente del surrealismo francese.

I nostri libri consigliati

Apprezziamo e stimiamo molto Henri Cartier Bresson e pensiamo che conoscerlo più nel profondo può solo che aumentare la stima che si ha di lui sia come fotografo che come uomo. Qui sotto i migliori 3 libri che parlano di lui secondo la nostra redazione.

Lo Sguardo del secolo

Sicuramente è il libro che più rappresenta il fotografo francese, raccontando tutta la sua vita, la biografia e le foto più importanti scattate nei suoi numerosi viaggi. Uno dei pilastri della società fotografica Magnum Photos, ogni foto è accompagnata da citazioni e aneddoti su quello scatto insieme a curiosità sul fotografo e interessanti testimonianze di chi ha avuto l’onore di poterci lavorare spalla a spalla.

Il libro per l’appunto è stato scritto da uno storico della fotografia del Centre Pompidou: Clement Cheroux. Il suo intento con questo libro è stato proprio quello di poter tramandare ai posteri l’intento romantico di Bresson, dove sottolinea come ogni foto non è solamente una “bella composizione” ma deve esprimere un forte significato, deve emozionare, colpire immediatamente.

Può essere più importante e forte uno scatto veloce, per caso, che una fotografia da studio, impostata, poco naturale.

Forse il prezzo è un po’ altino, ma se si vuole conoscere il maestro nel modo più approfondito e profondo, non esiste libro migliore sul mercato.

Henri Cartier-Bresson. Lo sguardo del secolo
23 Recensioni
Henri Cartier-Bresson. Lo sguardo del secolo
  • Clément Chéroux
  • Editore: Contrasto
  • Copertina flessibile: 159 pagine

Vedere è tutto

Se il libro precedente era necessario per conoscere meglio il fotografo, questo libro “Vedere è tutto” è essenziale per capire come si rapportava Henri Cartier Bresson con i suoi colleghi. Infatti questo libro è una raccolta di 12 interviste realizzate con giornalisti e fotografi tra il 1951 e il 1998.
Non sono semplici interviste, domandi mai banali ma sopratutto in queste pagine Bresson si racconta di come ha iniziato questo suo viaggio che lo ha visto plasmare e migliore nel corso degli anni evidenziando proprio una sua evoluzione artistica oltre che personale.

“Vedere è tutto” è proprio il motto che ha accompagnato il fotografo francese nella sua vita, osservando tutto quello che si trovava davanti nei minimi particolari, in ogni dettaglio, senza mai lasciare nulla al caso in ogni suo scatto.

Questo libro è consigliato a chi vuole conoscere più il lato “relazionale” e umano di Bresson più che la sua biografia e vita artistica. Un libro dove il fotografo si mette praticamente a nudo e fa parlare la sua anima.

Vedere è tutto. Interviste e conversazioni (1951-1998)
23 Recensioni
Vedere è tutto. Interviste e conversazioni (1951-1998)
  • Henri Cartier-Bresson
  • Editore: Contrasto
  • Copertina flessibile: 143 pagine

Un silenzio interiore

Questo è il libro “più commerciale” tra i due menzionati, ma comunque di grande impatto. Il fotografo francese racconta in questo manuale come i suoi scatti senza costruzioni siano sinceri e di come gli scatti autentici siano la colonna portante del realismo fotografico.
Le fotografie realizzate da Bresson raccontano la vita comune, passanti, conoscenti, amici, ogni persona che gli capitava davanti aveva la stessa importanza, da un negoziante a Marilyn Monroe. Ogni persona doveva essere raccontata da una fotografia.

Se volete fare un regalo, su Amazon questo libro si trova ad un prezzo basso ed è molto spesso disponibile in offerta.

Un silenzio interiore. I ritratti di Henri Cartier-Bresson. Ediz....
8 Recensioni
Un silenzio interiore. I ritratti di Henri Cartier-Bresson. Ediz....
  • Agnès Sire, Jean-Luc Nancy
  • Editore: Contrasto
  • Copertina flessibile: 159 pagine

E qual è il tuo libro sulla fotografia preferito? Hai un artista in particolare che ti ha cambiato il modo di vedere uno scatto fotografico? Raccontaci le tue emozioni nei commenti, sono molto importanti per noi!