HomeLezioni di FotografiaTecnica FotograficaLight Painting Fotografia: La guida per dipingere con la luce

Light Painting Fotografia: La guida per dipingere con la luce

La guida su come ottenere una foto con la tecnica del Light Painting.

il Light Painting è una tecnica fotografica creativa che utilizza fonti di luce per “disegnare” o creare effetti visivi su un’immagine scattata con una lunga esposizione. La tecnica è stata utilizzata per la prima volta nel 1890 dal fotografo francese Étienne-Jules Marey, ma è diventata popolare negli anni ’30 grazie al fotografo americano Man Ray.

Per realizzare un’immagine light painting è necessario utilizzare una fotocamera con la possibilità di impostare tempi di esposizione lunghi (solitamente almeno 1-2 secondi), in modo che la fonte di luce possa essere mossa durante l’esposizione. È possibile utilizzare una varietà di fonti di luce, come torce elettriche, luci LED, fiammiferi o anche luci di veicoli in movimento.

L’effetto finale dipende dalla creatività e dall’abilità del fotografo nell’utilizzo della fonte di luce. È possibile creare immagini astratte o disegni precisi, o utilizzare la tecnica per illuminare solo parti specifiche dell’immagine. In alcuni casi, può essere utilizzato anche per creare immagini di paesaggi notturni, illuminando solo alcune parti dell’ambiente circostante.

Il Light Painting può essere utilizzato sia in ambito professionale che amatoriale e può essere utilizzato per creare immagini per la pubblicità, il cinema o la fotografia d’arte. In generale è una tecnica divertente e creativa che permette di ottenere risultati unici e sorprendenti.

Che cos’è il Light Painting

Il light painting può sembrare complicato, ma è solo un uso intelligente delle tecniche di lunga esposizione . Tutto ciò che serve è aprire l’ otturatore della fotocamera e tenerlo abbastanza a lungo da registrare le fonti di luce in movimento come le strisce di luce che diventano per “magia” sfocate.

Se lasci l’otturatore aperto per cinque secondi davanti a un’autostrada trafficata, le luci delle auto registreranno lunghe scie nella tua foto. Il light painting funziona allo stesso modo, tranne per il fatto che puoi controllare esattamente dove va la luce.

Ecco forse posso dirti che il light painting è complicato perché non vedi quello che stai facendo finché non finisci di scattare la foto.

Quindi aiutati a visualizzare ciò che stai dipingendo con la luce, pensa alla tua fonte di luce come a un pennello. Il raggio di luce è la vernice e l’aria intorno a te è la tua tela.

Dipingere la luce nell’aria lascia una lunga striscia nella tua immagine. Nel frattempo, accendere e spegnere la tua fonte di luce crea uno schema sfalsato.  Agitandolo nell’aria produce bellissimi turbinii e sfere di luce .

Durante il light painting, la fotocamera registrerà le strisce dalla tua fonte di luce all’indietro. In altre parole, se scrivi il tuo nome in aria, ti ritroverai con un’immagine speculare .

Il modo migliore per risolvere le immagini speculari nel light painting è disegnare figure nell’aria all’indietro. Se invece scrivi il tuo nome da destra a sinistra, il suo orientamento sarà corretto una volta che guardi l’immagine.

Impostazioni per Light Painting

Per ottenere i migliori risultati con il Light Painting, è importante utilizzare le giuste impostazioni sulla fotocamera. Ecco alcune impostazioni consigliate:

  • Modalità di scatto: modalità Manuale (M) o Priorità all’esposizione (Av, A)
  • Tempo di esposizione: lungo, solitamente tra 1 e 30 secondi, a seconda dell’effetto desiderato.
  • Diaframma: aperto (bassa f-stop number) per consentire alla fotocamera di catturare più luce possibile.
  • ISO: basso per evitare il rumore digitale.
  • Obiettivo: un obiettivo grandangolare può essere utile per catturare più luce e per creare effetti più drammatici.
  • Messa a fuoco: manuale oa fuoco sull’infinito per evitare problemi di messa a fuoco durante l’esposizione lunga.

E’ importante considerare che per ottenere un buon risultato è importante sperimentare e fare molte prove, perché ogni situazione è diversa e ci sono molte variabili da considerare come la luce ambientale, la distanza dall’oggetto, l’effetto desiderato.

Attrezzatura per il Light Painting

Raccogli diversi tipi di sorgenti luminose alimentate a batteria per il tuo progetto. Potrebbe essere qualsiasi cosa, dalle spade laser giocattolo alle torce elettriche e alle luci a corda. Sentiti libero di usare una varietà di colori per rendere le tue foto vivide e accattivanti.

La fonte di luce più critica richiesta per le spirali è una spada laser giocattolo. La sua luce lunga ti consente di creare vortici nell’aria senza sforzo. Ma ovviamente puoi usare anche qualsiasi fonte di luce con un albero lungo.

Per le sfere luminose, avrai bisogno di una piccola fonte di luce (come un piccolo LED ) legata a una corda che farai girare in aria.

Oltre a questi oggetti di scena principali, puoi usare una torcia per accentuare il tuo light painting. È utile per illuminare lo sfondo o aggiungere colori ed effetti alle tue spirali.

Non aver paura di usare anche altri tipi di luce. A volte puoi persino usare il tuo smartphone come fonte di luce. Puoi cambiare i colori sullo schermo e creare bellissimi effetti per il tuo light painting.

Dal momento che stai eseguendo scatti a lunga esposizione, anche i movimenti minimi possono causare sfocature di movimento. È meglio usare un treppiede per stabilizzare i tuoi scatti durante il light painting. Si consiglia inoltre di attivare l’otturatore con un telecomando per evitare di scuotere accidentalmente la fotocamera.

Se non hai un telecomando, puoi utilizzare un autoscatto. 10 secondi dovrebbero essere sufficienti per metterti in posizione per la tua foto di light painting. Se la videocamera non emette segnali acustici durante il conto alla rovescia, ascoltala attentamente. Quando senti il ​​clic, inizia a dipingere immediatamente. Puoi continuare a muovere la tua fonte di luce finché l’otturatore non si chiude, oppure fermarti e rimanere fermo fino a esposizione finita.

Comunque per fare un riepilogo, per realizzare immagini di Light Painting, è necessaria una certa attrezzatura. Ecco gli elementi essenziali:

  • Fotocamera: una fotocamera reflex o mirrorless con la possibilità di impostare tempi di esposizione lunghi è ideale per questa tecnica.
  • Obiettivo: è possibile utilizzare qualsiasi obiettivo, ma un grandangolo permette di catturare più luce e creare effetti più drammatici.
  • Treppiede: per mantenere la fotocamera ferma durante l’esposizione lunga.
  • Fonti di luce: per creare gli effetti visivi, è necessaria una fonte di luce. Torce elettriche, luci LED, fiammiferi o anche luci di veicoli in movimento possono essere utilizzate. Alcune fotocamere sono dotate di lampade flash integrate, che possono essere utilizzate per illuminare l’oggetto.
  • Filtro ND: un filtro a densità neutra può essere utilizzato per limitare la quantità di luce che entra nella fotocamera e consentire di utilizzare tempi di esposizione più lunghi.
  • Filtro UV: per ridurre l’effetto delle luci artificiali sull’immagine
  • Strumenti per la pittura con la luce: Alcuni fotografi utilizzano strumenti come bastoncini, pennelli o anche aste telescopiche per creare forme e disegni precisi con la luce.
  • Accessori: a seconda dell’effetto desiderato, possono essere necessari ulteriori accessori come ad esempio una maschera per nascondere il fotografo durante la lunga esposizione.

E’ importante sottolineare che l’attrezzatura non è tutto, la creatività e l’abilità del fotografo sono essenziali per ottenere immagini interessanti e ben riuscite.

Consigli per il Light Painting

Per creare spirali di luce , inizia con la schiena rivolta dall’altra parte rispetto alla fotocamera. Una volta che l’otturatore si apre, accendi la tua spada laser, puntala verso il basso e gira lentamente. Mentre giri, solleva la tua fonte di luce sempre più in alto finché non è sopra la tua testa. Quando hai finito, resta fermo finché non senti la serranda che si chiude.

Quando fai perno, assicurati di ruotare nello stesso punto. Altrimenti, le strisce chiare sembreranno storte e disordinate.

Per le sfere luminose , dovrai mettere un indicatore sul terreno (come una moneta o una foglia) per guidarti mentre ti muovi. Non appena l’otturatore si apre, fai girare la tua fonte di luce attaccata alla corda a un ritmo costante. Quindi gira lentamente mentre fai roteare la tua piccola luce a LED . Assicurati che la tua fonte di luce passi la moneta ogni volta che completi un cerchio. In questo modo ti garantirai una sfera rotonda perfetta.

Come light painter, puoi anche pensare a nuovi modi per creare un light painting. Non ci sono regole rigide quando si tratta di questo processo. Man mano che acquisisci una migliore comprensione di come funziona la tecnica, sarà più facile sviluppare i tuoi metodi. Non importa cosa finisci per fare finché la foto finale sembra interessante.

Questa è la bellezza di fare light painting. Puoi sperimentare e creare risultati diversi ogni volta.

Scatta in modalità manuale

Le funzioni automatiche della fotocamera non funzionano altrettanto bene quando non c’è abbastanza luce. Pertanto, è sempre una buona idea utilizzare la modalità manuale durante il light painting.

Innanzitutto, imposta la tua ISO tra 100 e 800. Più alto è il valore che scegli, più sensibile sarà la tua fotocamera alla luce. Tuttavia, la selezione di un ISO elevato introduce anche del rumore che può rovinare l’immagine. Quindi cerca di attenersi a ISO da 400 a 800 in situazioni tipiche. Sali più in alto solo se non hai abbastanza luce ambientale per il tuo light painting.

Successivamente, imposta l’ apertura tra f/8 e f/22. Poiché producono una profonda profondità di campo, la scelta di questi numeri f garantisce che tutto nella tua immagine sarà nitido. Tieni presente che minore è l’apertura, minore è la luce che passa attraverso l’obiettivo.

Prova a iniziare con f/8 perché è abbastanza ampio da far entrare abbastanza luce e mantenere comunque una messa a fuoco profonda. Se i tuoi scatti di prova sembrano un po’ troppo luminosi, sentiti libero di usare qualsiasi valore compreso tra f/11 e f/22 per regolare l’esposizione.

Infine, imposta la velocità dell’otturatore tra 10 secondi e 30 secondi. Scopri quanto tempo impieghi a finire una sfera luminosa per capire il giusto valore da utilizzare. Ad esempio, se il tuo processo di light painting richiede circa 15 secondi, imposta quello della tua fotocamera così lungo. A seconda della luce disponibile intorno a te, continua a regolare l’impostazione finché non senti l’esposizione corretta.

Ricorda che la regolazione della velocità dell’otturatore sarà la parte più impegnativa. Ci vorranno diversi tentativi prima di ottenere la corretta esposizione per il tuo light painting.

Qual è l’obiettivo migliore per la fotografia di light painting?

Puoi usare qualsiasi tipo di obiettivo che ti piace per il light painting. Un obiettivo da 50 mm o anche un normale kit andrà bene nella maggior parte delle situazioni. Tuttavia, gli obiettivi grandangolari tendono ad essere l’opzione migliore poiché includono una parte maggiore dell’ambiente circostante nello scatto. Puoi iniziare con 35 mm o addirittura allargarti con gli obiettivi fisheye .

Sarà di grande aiuto scegliere un obiettivo con un’apertura massima di almeno f/1.8. In genere non è necessario impostare la fotocamera più grande di f/8 quando si disegna con la luce. Tuttavia, ci sono situazioni in cui avrai bisogno di un’apertura maggiore per far passare più luce. Questo è quando l’utilizzo di un’ampia apertura come f/1.8 sarebbe vantaggioso.

Proprio come le altre impostazioni automatiche del tuo dispositivo, anche l’obiettivo potrebbe avere difficoltà a mettere a fuoco quando non c’è abbastanza luce. Per risolvere questo problema, passa alla messa a fuoco manuale e regolala tu stesso. Per assicurarti che tutto sia nitido, posiziona una fonte di luce portatile esattamente nel punto in cui prevedi di posizionarti nell’inquadratura.

Una volta terminato, ruota l’anello di messa a fuoco fino a quando la sorgente luminosa non appare nitida. Se non ti fidi di mettere a fuoco al buio, puoi attivare brevemente l’autofocus. Usando la ghiera cliccabile, scegli un punto di messa a fuoco (la piccola casella sullo schermo) e punta la fonte di luce. Successivamente, premi a metà il pulsante di scatto finché il soggetto non è a fuoco.

Al termine, riporta l’obiettivo alla messa a fuoco manuale. In questo modo impedirai all’autofocus di riadattarsi e di “cercare” un oggetto su cui mettere a fuoco quando inizi a dipingere con la luce.

Light Painting Tutorial

Questo video di Jason Rinehart racchiude perfettamente i passaggi da fare per realizzare una foto Light Painting, guardatelo, anche se è in inglese è facilmente comprensibile e si possono comunque attivare i sottotitoli.

Conclusione

La fotografia di light painting è un modo divertente per insegnare a te stesso come funziona una fotocamera. Ti mostra esattamente come controllare l’apertura, la velocità dell’otturatore e l’ISO per ottenere gli effetti desiderati.

Non c’è dubbio che all’inizio il light painting possa intimidire. E non sorprenderti se le prime immagini che scatti non sembrano impressionanti. Scopri cosa stai facendo di sbagliato e continua a esercitarti finché non lo fai bene.

Quindi lascia andare le tue paure e dai un tocco di light painting!

Fotografia Moderna
Fotografia Moderna
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO