Lightroom CC vs Lightroom Classic vs Lightroom Mobile App

Le differenze tra Lightroom CC vs Lightroom Classic vs Lightroom Mobile App

Differenti versioni di Lightroom

Adobe Lightroom è una dei software più popolari per la post-elaborazione. Ma Lightroom non si riferisce a una singola applicazione. Esistono diverse versioni di Lightroom, ognuna con i suoi punti di forza e vantaggi. In questo articolo, confronteremo Lightroom CC e Lightroom Classic. Daremo anche uno sguardo all’app mobile e alle versioni basate su browser.

A partire dal 2021, puoi modificare le foto in Lightroom Classic, Lightroom CC, nell’app mobile Lightroom e nella versione basata su browser. Tutti questi programmi utilizzano la Creative Cloud di Adobe. Per utilizzare Lightroom, dovrai abbonarti a un piano Lightroom con Adobe. Il piano Fotografia Creative Cloud di Adobe include tutti i programmi di cui parleremo qui.

Cominciamo confrontando le due versioni desktop di Lightroom.

Lightroom Classic e Lightroom CC

Quando Adobe ha rilasciato Lightroom CC, sembrava che si stessero muovendo in una nuova direzione. Il nuovo programma era basato su cloud anziché su desktop. Il software basato su cloud era il futuro. Ma Lightroom Classic rimane popolare e Adobe continua a supportare il programma. Potete sincronizzare le raccolte create in Lightroom Classic con il cloud. Sono disponibili in tutte le versioni del programma.

Sia CC che Lightroom Classic sono programmi desktop. Condividono funzionalità ma non sono la stessa cosa. All’inizio, Lightroom CC non disponeva di tanti strumenti quanti Lightroom Classic. Adobe ha aggiunto la maggior parte di questi strumenti nelle versioni successive, ma alcune funzionalità sono diverse per progettazione.

Importazione e catalogo

Innanzitutto, i programmi hanno un aspetto diverso. Il layout del desktop e la posizione degli strumenti sono diversi. In Lightroom CC, Aggiungi foto sostituisce Importa foto . Inoltre, manca la struttura del catalogo. Memorizzi le tue foto nel cloud anziché su un supporto fisico. Questa è una delle principali differenze. Entrambi i programmi hanno accesso a Creative Cloud, ma CC utilizza solo l’archiviazione cloud. Quando si importano immagini, nella versione CC mancano alcune funzionalità di metadati.

Il sistema di organizzazione dei moduli in Lightroom Classic non è presente in Lightroom CC. La maggior parte dei fotografi non perde i moduli Mappa, Libro, Presentazione, Stampa e Web. Lightroom CC semplifica i moduli Libreria e Sviluppo. Gli strumenti del modulo Libreria si trovano nella barra degli strumenti in basso a destra. Gli strumenti di modifica sono in alto a destra.

Strumenti di modifica

Con ogni versione di Lightroom CC, Adobe aggiunge altri strumenti. I due programmi ora hanno caratteristiche quasi identiche. Alcuni strumenti hanno nuovi nomi e sono organizzati in modo diverso . Facendo clic sull’icona con tre linee orizzontali in alto a destra si apre il pannello di modifica. Le schede sono:

  • Leggero
  • Colore
  • Effetti
  • Dettaglio
  • Ottica
  • Geometria

Nel modulo Sviluppo di Lightroom Classic , i pannelli sono:

  • Di base
  • Curva di tono
  • HSL / Colore
  • Classificazione del colore
  • Dettaglio
  • Correzioni dell’obiettivo
  • Trasformare
  • Effetti
  • Calibrazione

I singoli strumenti possono trovarsi in pannelli diversi. Texture ,  Chiarezza e  Dehaze si  trovano nel pannello Base di Lightroom Classic. In CC, questi strumenti si trovano nel pannello Effetti, insieme a  Vignetta  e  Grana . Anche la temperatura  e la tonalità si sono spostate. Ora si trovano nel pannello Colore. Per alcuni fotografi, la nuova organizzazione ha più senso.

Alcuni strumenti e pannelli hanno anche nuovi nomi. In CC, il pannello HSL / Colore è Color Mixer. Gli strumenti nel pannello Correzione lente si trovano nel pannello Ottica. Glistrumenti di trasformazione si trovano ora nel pannello Geometria.

Elementi mancanti da Lightroom CC

Alcuni elementi mancanti in CC mantengono il mio flusso di lavoro in Lightroom Classic. Ad esempio, mancano le funzionalità di mascheramento. Queste funzioni vengono utilizzate durante l’affilatura e le modifiche selettive. Lightroom Classic dispone anche di strumenti per l’unione delle foto . Le funzioni di unione HDR e Panorama sono di base, ma funzionano per molte foto. Inoltre, la creazione di parole chiave in Lightroom Classic è più personalizzata.

Lightroom CC utilizza l’intelligenza artificiale per creare automaticamente parole chiave. Questa caratteristica è fantastica! Ad esempio, puoi cercare “alba” e le immagini delle albe vengono visualizzate anche se non sono state inserite come parole chiave. Ma è sconcertante non vedere le parole chiave elencate e non vengono esportate nei metadati del file.

Tasti di scelta rapida

Come Lightroom Classic, CC utilizza i tasti di scelta rapida per accelerare le funzioni. Alcuni sono gli stessi; altri sono diversi. Il tasto di scelta rapida “W” in entrambi i programmi apre il contagocce del bilanciamento del bianco . Ma “C” in Lightroom Classic confronta due immagini, una caratteristica assente da CC. Nel programma più recente, questo tasto di scelta rapida copia le impostazioni. La “J” in Lightroom Classic non ha funzionalità. In CC, mostra una maschera di ritaglio . Puoi riapprendere i tasti di scelta rapida, ma le differenze tra i programmi suggeriscono una ristrutturazione fondamentale.

App Lightroom per dispositivi mobili rispetto a Lightroom CC

L’app mobile Lightroom è come Lightroom CC ma aggiunge alcuni strumenti di Lightroom Classic.

Adobe ha riorganizzato gli strumenti per l’esperienza mobile. Seleziona cosa vuoi fare dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra. Puoi modificare, valutare e recensire, aggiungere parole chiave o aggiungere un titolo o una didascalia.

Quando si modifica un’immagine, la barra degli strumenti viene visualizzata nella parte inferiore dell’app. Ciò offre le stesse funzioni della colonna di destra in Lightroom CC. Le modifiche selettive, come il filtro radiale e il pennello correttivo, si trovano nella barra degli strumenti principale. I preset, un pannello separato in CC, si trovano anche sulla barra degli strumenti principale dell’app. I predefiniti e i profili si sincronizzano tra le varie versioni di Lightroom. Se aggiungi i predefiniti a Lightroom Classic, verranno visualizzati anche in CC e nell’app.

I nomi degli strumenti e dei pannelli nell’app sono gli stessi di Lightroom CC. Anche l’organizzazione generale è come CC. Ad esempio, il pannello Effetti contiene Texture, Chiarezza, Elimina foschia, Vignettatura e Grana. Ma l’app include regolazioni trovate solo in Lightroom Classic. Ad esempio, puoi controllare la dimensione e la rugosità della grana.

I tasti di scelta rapida non sono disponibili nell’app. Ma ci sono alcune scorciatoie gestuali trovate nel menu delle impostazioni. L’app sfrutta le funzionalità del touch screen del tuo dispositivo mobile. Ad esempio, fai clic e trascini per modificare le dimensioni di un pennello. Durante la valutazione e la revisione delle immagini, uno scorrimento verso l’alto contrassegna la foto, uno scorrimento verso il basso la rifiuta.

Le opzioni di esportazione sono simili tra Lightroom CC e l’app. Una caratteristica interessante inclusa in CC e nell’app è la possibilità di condividere la modifica. Ciò consente ad altri fotografi di vedere come hai modificato il tuo lavoro. L’app ti consente anche di mostrare una presentazione delle tue immagini. Questa funzione si trova sotto l’icona a tre punti.

L’app mobile include anche una fotocamera con il proprio set di funzionalità. Un vantaggio dell’utilizzo della fotocamera Lightroom è che crea file raw e li salva come file DNG. C’è un’opzione HDR insieme a una lunga esposizione simulata e una profondità di campo ridotta.

Versione browser Ligtroom

Esiste anche una versione basata su browser di Lightroom. Per molti aspetti, questa versione sembra un Lightroom CC incompleto.

La versione web di Lightroom include i pannelli Modifica e Ritaglia. Ma le modifiche selettive e il pennello correttivo sono assenti. Il pannello Modifiche include i pannelli Luce, Colore ed Effetti. Sono quasi esattamente come appaiono in CC. Ma non include i pannelli Dettaglio, Ottica e Geometria.

Puoi condividere dalla versione del browser, ma le opzioni sono limitate. Un’aggiunta sia all’app che alla versione basata su browser è l’opzione “Scegli le foto migliori”. Lightroom analizza le immagini in un album e seleziona le migliori. Non è chiaro come l’IA scelga le immagini. Ma puoi regolare la soglia di qualità per selezionare più o meno foto.

I vantaggi di questa versione non sono immediatamente chiari. Un utente di Lightroom Classic potrebbe utilizzare questa versione per creare collegamenti e condividere album con i clienti. La creazione di una raccolta sincronizzata in Lightroom Classic verrà visualizzata nella versione del browser. È quindi possibile condividere l’album dalla versione del browser.

Conclusione

La principale differenza tra Lightroom Classic e Lightroom CC è l’organizzazione basata su cloud di CC . Inoltre, CC ha un’interfaccia più snella. Ma a CC mancano alcuni strumenti essenziali per molti fotografi. Con un abbonamento a Lightroom, avrai accesso a tutti i prodotti Lightroom. Sentiti libero di provarli tutti e di decidere quale funziona meglio per te. Alcuni potrebbero trovarsi più a proprio agio lavorando in Lightroom Classic. Ma potrebbe essere più facile imparare come post-elaborazione su CC, grazie al layout semplice. Anche i fotografi con un ampio catalogo su dischi rigidi apprezzeranno Lightroom Classic. Gli utenti mobili si sentiranno più a loro agio con Lightroom CC e l’app. A questi utenti piaceranno gli strumenti presenti in Creative Cloud. Il piano di base include 20 GB di spazio di archiviazione. È disponibile più spazio di archiviazione per utenti più estesi di Creative Cloud. Ma l’archiviazione ha un prezzo. Un piano da 1 TB attualmente costa il doppio del piano da 20 GB. Puoi ottenere fino a 10 TB di spazio di archiviazione, ma questa opzione è costosa

Questo articolo è la mia libera traduzione dell’articolo originale di Expert Photography.

FONTEExpert Photography
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.