L’importanza per un fotografo di tenersi aggiornato

Perché un fotografo deve sempre tenersi aggiornato e non fermarsi mai? E' semplice, per sopravvivere in questo mondo.

Un fotografo si deve sempre aggiornare

Il mondo della fotografia diventa giorno dopo giorno sempre più difficile, ma non per la complessità dell’arte in sé, anzi, quella sta diventando sempre più alla portata di tutti, io parlo proprio della difficoltà di emergere in questo mondo e differenziarsi dalla massa. Sempre più fotografi si trovano sul mercato, Flickr esplode, Instagram manco a dirlo, e diciamocelo, sembrano tutti uguali. Qual è l’unica arma quindi? Quella di creare qualcosa di differente, anche un look particolare che ci rende riconoscibili immediatamente per il nostro stile. Alla fine è tutta una questione di marketing. Purtroppo è sempre marketing.

La creatività è finita?

Sono più di 5 anni che Fotografia Moderna accompagna i fotografi italiani giorno dopo giorno e devo dire che ho visto cambiare tendenza sempre più velocemente. Se prima una tendenza rimaneva sul mercato per circa 1 annetto, ora dopo 5-6 mesi inizia già a stancare e si cerca qualcosa di nuovo. Colpa degli smartphone? Colpa che ormai “siamo diventati tutti fotografi”? Non so che dire, so che per trovare una soluzione bisogna emergere e essere unici. Qual è l’unico modo? O trovare uno stile fotografico unico (ed è davvero difficile al momento) o creare uno stile tutto nostro e far diventare il portfolio fotografico singolare.

Come farlo? Con la post-produzione. C’è poco da fare, se sei un fotografo vecchio stile e continui a remare contro la post-produzione mi dispiace dirtelo ma non hai altra scelta per emergere. Ti dovrai adattare. E vorrei proprio sdoganare questo dogma che la post-produzione rovina le fotografie: un editing come si deve le migliora le fotografie, non le rovina.

La post-produzione serve?

Dipende sempre come si esegue l’editing in una foto, se esagerato rischia sempre di diventare pacchiano e ovviamente rendere le foto irreali. Al giorno d’oggi riuscire a dare quel tocco in più creativo senza eccedere è molto difficile, soprattutto da autodidatta. Per questo consiglio sempre di seguire dei corsi specifichi quando si vuole migliorare.

Ne ho visti parecchi online, alcuni sono validi, altri sono delle sole clamorose. Paghi centinaia di euro per vedere sempre le solite ripetizioni base su come utilizzare il software senza introdurre nulla di nuovo nel proprio bagaglio formativo. Cosa che invece sono stato lieto di trovare nei corsi di MAC Formazione, una vera e propria scuola di formazione che spazia in vari argomenti tecnologici dalla programmazione ad appunto l’editing fotografico.

Fanno anche corsi per le aziende e sono in piedi ormai da qualche annetto, tanto che hanno tra le referenze del calibro della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 𝐴𝑙𝑙𝑖𝑎𝑛𝑧, 𝐴𝑟𝑚𝑎𝑛𝑖, 𝐿𝑒 𝐹𝑎𝑏𝑙𝑖𝑒𝑟 Leonardo SpA, Gucci, Unieuro, Opel, Belli Armi SpA, CNR di Roma, ARPAL di Genova, ATAC di Roma e tanti altri. Insomma non è una scuola di formazione piccola, si capisce sin da subito.

Oltre il fatto che rilascia anche una certificazione ufficiale alla fine del corso e di questi tempi è sempre meglio averla nel curriculum. Quindi se non sei un vero professionista del fotoritocco ti consiglio di frequentare un corso avanzato e se non sai quale il corso di Photoshop di MAC Formazione è uno dei migliori e sicuramente più affidabile sul mercato.

A questo punto, una volta che hai quel tocco in più per distinguerti ti resta solamente il passo più grande, una bella mossa di marketing per ricevere più visibilità. Non devi essere presente in tutti i social network per fotografi ma devi spingere in uno in particolare. Prendi di mira un social e spingi su quello.

Non fermarti mai

Cura il tuo portfolio fotografico, apriti un blog, e inizia a spingere sul tuo brand. Lo fanno tutti, e se già non fai questo primo passi sei un passo indietro.

Aggiornati, segui le nuove tendenze, apriti Behance, mettiti come feed da seguire sia fotografia che arte e design e segui i trend. Di solito su queste piattaforme che sono più internazionali si va sempre qualcosina avanti rispetto a chi si ferma alla cultura italiana.

Se vedi qualche fotografo straniero che inizia a seguire uno stile tutto suo, non copiarlo totalmente, prendi spunto e modifica qualcosa. Non lo stai vedendo solamente te, ma altri centinaia di fotografi e probabilmente lo copieranno, per questo devi prendere spunto e cambiare qualcosa, in modo da essere completamente inedito.

Uno che seguo personalmente è Ahmed Othman, uno stile unico ed incredibile, ma anche lui ovviamente edita le sue fotografie. In alcune si vede di più, in altre di meno, ma l’effetto finale è sempre da strofinarsi gli occhi.

Articoli che ti potrebbero interessare:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui