Luminar VS Affinity: Il Migliore per i Fotografi

Il confronto dettagliato tra due software di post-produzione importanti: Luminar vs Affinity Photo.

Luminar vs Affinity Photo

Che tu sia un fotografo professionista o amatoriale avrai sicuramente bisogno di un software per organizzare e modificare le tue foto in maniera professionale, ma la domanda che tutti i fotografi si pongono è: quale software dovrei usare? E’ vero che Adobe domina ancora il mercato della post-produzione ma sono entrati in scena molti software come alternativi a Lightroom per chi vuole ammortizzare i costi dell’abbonamento. I due più popolari sono sicuramente Skylum Luminar 4 e Affinity Photo, simili per alcuni versi, ma molto diversi per altri.

Ti stai chiedendo qual è il migliore? In questo articolo vedremo insieme la questione Luminar vs Affinity, quindi non ti resta che leggere la recensione completa per farti una tua idea, anche se bisogna dire che se hai letto la mia recensione di Luminar già conosci la risposta.

Luminar vs Affinity Photo nel 2021

Vediamo ora nel dettaglio quali sono le differenze tra i due software a punti e qual è secondo me il migliore per i fotografi.

Sviluppo di immagini RAW

Una delle principali differenze tra Luminar e Affinity si trova quando si parla di sviluppo delle immagini RAW e del loro flusso di lavoro.

Affinity Photo ha diverse aree che vengono chiamate “personas“, la pre-elaborazione di una foto viene eseguita nella sezione “sviluppo” mentre la modifica dettagliata e precisa delle foto avviene in “foto”

Il neo principale è che devi davvero perdere molto tempo per le regolazioni RAW nella fase “Sviluppo” prima di poter passare alla sezione “foto” ed utilizzare i strumenti potenti per l’editing avanzato.

Praticamente un processo diviso in due fasi che secondo me è un lato negativo perché significa che non puoi cambiare le tue regolazioni iniziali una volta che sei passato da una sezione all’altra. Per poi aggiungere che l’elaborazione in batch è limitata ad una foto alla volta.

Al contrario Luminar consente l’editing non distruttivo delle immagini in un unico flusso, e qualsiasi regolazione viene applicata anche in modo selettivo in un’immagine tende a essere controllabile anche in futuro.

Possiamo dire con tranquillità che Luminar è più simile a Lightroom e Affinity Photo più simile a Photoshop quando si parla di editing di foto.

Con Luminar il flusso di lavoro è molto più veloce, puoi sincronizzare le regolazioni apportate in un’immagine con qualsiasi altra foto della libreria, un vero e proprio risparmio di tempo per i fotografi professionisti che devono elaborare una grande quantità di foto.

Per esempio la differenza dell’efficacia nella riduzione rumore tra affinity photo e luminar è abbastanza evidente, quest’ultimo grazie all’AI si comporta in maniera meno degenerativa mantenendo la scena veritiera.

Vincitore: Luminar

Area di lavoro

Tutte e due i software hanno un layout e design abbastanza simile, l’immagine si trova al centro ed i pannelli che utilizzi scorrono sui lati dell’area di lavoro.

Affinity divide le sue funzioni in sezioni chiamate “personas” e questo rende lo spazio di lavoro meno ingombrante, le principali sono:

  • Persona foto (per ritocco e modifica)
  • Sviluppa Persona (per lo sviluppo di foto RAW)
  • Persona Fluidifica (strumento Fluidifica)
  • Esporta Persona (per salvare le tue immagini)
  • Tone Mapping Persona (fusione HDR)

L’interfaccia di Affinity Photo è completamente personalizzabile in modo da poterla modificare in base alle proprie esigenze.

Luminar invece ha un’interfaccia utente chiara, configurabile e ti consente di scegliere quali regolazioni desideri vengano visualizzate nel pannello di controllo.

Le funzioni “Modifica” e “Libreria” di Luminar sono separate e una sezione di informazioni mostra i metadati sulle impostazioni di esposizione.

Tutte e due bisogna dire che hanno un’interfaccia nel complessivo intuibile e diventa una questione quasi personale e di abitudine su quale preferire. Non ci sono grandi differenze tra i due, forse sceglierei sempre Luminar, ma forse è più perché ormai sono abituato.

Vincitore: Pareggio

Prestazioni

Per quanto riguarda la velocità di post-produzione forse Lightroom è sempre la regina, ma per quanto riguarda la potenza nell’elaborazione, la stabilità e le funzionalità Luminar ha lavorato sodo per diventare un software di nicchia. Con la possibilità di modificare e utilizzare l’intelligenza artificiale nell’editing si riescono a raggiungere risultati impensabile che solo Photoshop con i suoi filtri neurali ci si può avvicinare, ma non mantiene la stessa qualità.

Affinity è buono se modifichi file piccoli con formato Jpeg, ma già aprendo file RAW, quindi di dimensioni maggiori, inizia a perdere in stabilità ed è probabile assistere a numerosi crash del software.

Come giudizio complessivo Luminar è nettamente superiore e gli aggiornamenti che Skylym continua a rilasciare risolvono i problemi ed i bug che vengono scoperti dalla forte community che c’è dietro.

Vincitore: Luminar

Rapporto qualità prezzo

La differenza principale tra questi due software e la suite Adobe è il costo del software, invece che pagare un abbonamento mensile basterà pagare una tantum per poter godere del programma sul proprio computer.

Il costo di Luminar cambia spesso, si trovano spesso offerte sul sito ufficiale ma in generale il costo si aggira intorno ai 50 euro. Una volta pagato gli utenti possono installarlo su ben 5 computer diversi.

Una delle principali differenze tra i due piani tariffari è che Affinity deve essere acquistato separatamente per ciascun sistema operativo, mentre Luminar può essere utilizzato su diversi sistemi operativi.

Luminar è leggermente più costoso di Affinity ma il prezzo viene giustificato dai continui aggiornamenti gratuiti, pacchetti e funzioni che vengono resi disponibili dopo l’acquisto. Infatti non vengono solo risolti problemi, come i vari bug di ogni software, ma vengono implementate sempre più funzioni rendendo il software sempre più completo. Stiamo parlando poi di una differenza di una decina di euro, e calcolando che il costo è una tantum conviene assolutamente investire sul migliore.

Vincitore: Luminar

Funzionalità extra

Parliamo ora di quello che più ci interessa, il motivo per cui bisogna scegliere uno di questi due software come alternativa a Photoshop, le funzionalità speciali.

  • Partiamo da Affinity Photo: la separazione delle frequenze è sicuramente una delle principali, ma anche l’unione panoramica facilitata, l’unione HDR, la messa a fuoco e la tipografia sono degli strumenti molto utili. Uno svantaggio: la mancanza di un sistema di organizzazione per le foto, non si possono catalogare le immagini ne si può integrare con i social media o la posta elettronica. Si può dire quindi che Affinity Photo è ottimo per creare immagini professionali come per Photoshop anche se ha alcune assenze importanti per essere ideale per un fotografo.
  • Luminar invece è un editor di foto abbastanza completo con più di 300 strumenti utili come: il watermarking, i pennelli per l’editing selettivo, il supporto Raw ed i filtri fotografici personalizzabili. Ma diciamo che non è questa la parte più importante, ma la vera eccellenza si raggiunge grazie all’intelligenza artificiale. Quest’ultima ti permette di eseguire modifiche impressionanti come la “sostituzione del cielo” con un semplice clic in modo realistico ed in più ha anche la possibilità di gestione della libreria, assegnare valutazioni e etichette alle immagini. Si possono ordinare con tag e metadati personalizzati.

La funzionalità di organizzazione generale di Lightroom è decisamente migliore sia di Affinity che di Luminar ma i vantaggi delle funzioni speciali di Luminar mi fanno optare per quest’ultimo. Prometto che farò un approfondimento più avanti.

Vincitore: Luminar

Cos’è Luminar?

Luminar 4 è un prodotto di Skylum ed è un editor di foto completo, veloce ed intuitivo. Dispone di strumenti avanzati basati sull’intelligenza artificiale che effettuano regolazioni selettive in modo intelligente. La sezione di gestione della libreria ti consente di catalogare e organizzare le tue immagini

Se tutto ciò di cui hai bisogno sono potenti strumenti di modifica dell’intelligenza artificiale, potresti dare un’occhiata a Luminar AI.

Cos’è Affinity Photo?

Affinity Photo è software di fotoritocco della Serif e lo descrivono come “il software creativo professionale più veloce, fluido e preciso” sul mercato.

Diciamo che Affinity ha molto da offrire, ha potenti funzionalità per il fotoritocco non distruttivo, ma manca purtroppo la funzionalità DAM / catalogazione ed è un grosso neo che i fotografi difficilmente possono sopportare.

Luminar vs Affinity: Giudizio finale

Sia Luminar di Skylum che Affinity Photo di Serif sono software di fotoritocco potenti e intuitivi che offrono un buon rapporto qualità-prezzo ma sembra abbastanza evidente, tra i due software la mia scelta ricade su Luminar, gli strumenti semplici e dotati personalizzazione sono il vero punto forte, oltre il vantaggio di avere un modulo libreria che Affinity ancora non ha. Un fotografo non può non avere le foto organizzate correttamente. E’ quasi un controsenso.

Anche per quanto riguarda il fatto degli aggiornamenti, la community che c’è dietro Luminar è davvero molto grande e basta seguire qualche forum per vedere quante persone ci lavorano dietro e sono coinvolte nel progetto.

Luminar è stato anche il vincitore del premio EISA del 2019/2020, una prova che il prodotto è di qualità ed è diventato molto popolare, oltre al fatto che la garanzia di rimborso di 30 giorni secondo me è sempre un sinonimo di certezza del prodotto.

Quindi meglio Luminar o Affinity Photo? Scelgo Luminar tutta la vita.

Tu invece? Con quale software ti trovi meglio? Fammi sapere la tua opinione nei commenti!

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui