3 Consigli per Migliorare le Foto Mosse

Migliorare le foto mosse
Migliorare le foto mosse

Può capitare a tutti, anzi capiterà sicuramente a tutti di avere delle foto mosse a fine giornata lavorativa, ma si possono evitare questi scatti? O perlomeno è possibile migliorare le fotografie mosse in post produzione?

La foto non è nient’altro che della luce che rimane impressa sul sensore. Al minimo movimento la macchina fotografica subirà delle oscillazioni, queste anche se impercettibili o di bassa intensità non permetteranno al sensore di catturare la luce nel modo più nitido e dettagliato.

Argomenti dell’articolo:

Come evitare le foto mosse

I consigli per evitare l’effetto mosso nelle foto ricadono più o meno sullo stesso punto, mantenere la massima stabilità della macchina fotografica.
Mantenendo la fotocamera ferma il sensore riuscirà a fornire un immagine finale con la massima qualità.

Usare sempre il cavalletto

Il primo consiglio è sicuramente quello di utilizzare il cavalletto, unico metodo sicuro e affidabile per mantenere la fotocamera stabile durante la fase di scatto. La scelta del miglior cavalletto ricade su due fattori, il materiale utilizzato e la sua fermezza.

Se possibile con l’aiuto di un telecomando

Il cavalletto da solo non riesce ad assicurare la massima fermezza, basta anche un nostro movimento più brusco mentre spingiamo il pulsante di scatto per rovinare tutto il lavoro fatto in precedenza. Proprio per questo motivo ci vengono in aiuto i telecomandi a distanza per le fotocamere, utilissimi per non toccare più la macchina fotografica. Mi raccomando controllate sempre la compatibilità!

Utilizzate un riparo per il vento

Noi possiamo essere perfetti, ma purtroppo non possiamo controllare la natura e un vento forte può essere davvero il nemico più difficile da affrontare per un fotografo. La soluzione è solo una, utilizzare i mezzi a nostra disposizione per mettersi a riparo dalle folate di vento. Cerchiamo di mettere la fotocamera dietro muretti o alberi, utilizzare strutture come tendoni o altro per proteggere il treppiedi.

Ma se ci troviamo di fronte ad una situazione degna di essere immortalata ma non abbiamo un cavalletto a portata di mano, come possiamo fare?

Esistono delle tecniche per cercare di rimanere più stabili possibili quando si scatta a mano libera:

  1. Appoggiare la schiena dritta su una superficie piana in modo da rimanere fermi
  2. Tenere la macchina fotografica nella maniera corretta, con la postura giusta
  3. Utilizzare un supporto improvvisato come superficie, come un muretto, una scrivania, una macchina
  4. Utilizzare velocità di scatto abbastanza elevate, con tempi di posa lenti e scatto a mano libera evitare di scattare foto mosse diventerà un’impresa davvero difficile
  5. Cercare di tenere sempre un’esposizione ideale per raccogliere più dati possibili nello scatto
  6. Trattenere il respiro nel momento che spingiamo il pulsante per evitare di muovere noi stessi la fotocamera

E se invece ormai è troppo tardi? Se abbiamo scattato e ce ne siamo resi conto solo a casa che la foto è mossa? Se il movimento è stato lieve si può correggere in post-produzione tramite appositi software di editing, ora vediamo come fare.

Come migliorare le foto mosse

Esistono diversi software per l’editing, noi tra tutti preferiamo senza ombra di dubbio il pacchetto Adobe con i suoi Photoshop e Lightroom. Con Photoshop esiste una funzione creata appositamente per queste situazioni.

Una volta caricata la foto su Photoshop andiamo sul menu e clicchiamo sulla voce “Filtro” , poi “Nitidezza” per finire con “Riduzione effetto Mosso
Questa opzione corregge i micro movimenti nelle fotografie agendo direttamente sui pixel. Grazie all’anteprima generata puoi vedere immediatamente se l’applicazione dell’effetto ha avuto un esito soddisfacente.

Se ancora non è un buon risultato si può intervenire sempre sulle regolazioni con lo strumento “Limita traccia sfocatura“, “Attenuazione” ed “Elimina artefatti“. Anche qui si ha a disposizione lo strumento per l’anteprima delle modifiche con la possibilità di zoomare sui dettagli per vedere se sta funzionando e migliorando lo scatto finale.

Ma quando funzionano questi effetti? Con immagini scattate in ambienti abbastanza luminosi con una buona lunghezza focale, ma sopratutto in scene statiche senza l’aiuto del flash che può far perdere i dettagli immagazzinati.

Foto mosse con lo smartphone

Siamo stati avvisati per email che l’effetto mosso nelle fotografie non capita solo con le macchine fotografiche ma può succedere di scattare foto mosse con la go pro o per giunta anche con gli smartphone. Il motivo può essere sempre la stabilità del dispositivo anche se nel caso delle action cam la loro ottica e velocità di scatto è stata progettata proprio per evitare questo fastidio.

Nel caso degli smartphone invece ci è stato fatto notare che alcuni dispositivi, come per esempio molti Samsung S7 hanno avuto dopo qualche anno di utilizzo un problema con la messa a fuoco del sensore. Qui è impossibile agire per risolvere il problema, l’unica cosa che possiamo fare è pulire immediatamente la lente perché magari qualche granello di polvere manda in tilt la messa a fuoco, ma nel caso il difetto continuasse ci resta solo che portare lo smartphone in assistenza.

 

Aggiornamento: Anche un nostro amico ha avuto un problema con il Samsung S7, dopo essergli “esplosa” letteralmente la lente senza alcun motivo (anche noi lo abbiamo trovato strano, ma cercando nei vari forum abbiamo riscontrato che il problema si è già verificato) e aver portato lo smartphone in assistenza, la nitidezza delle fotografie scattate non è più come prima, l’effetto micro mosso nelle foto continua ad esserci nonostante il supporto tecnico.

Qui sotto un interessante video trovato su youtube che spiega molto bene dei facili trucchi per diminuire i movimenti di camera mentre si scattano fotografie.

I consigli per migliorare le fotografie in post produzione sono stati pubblicati ufficialmente da Adobe dalla loro pagina di supporto, quindi di meglio difficilmente si può trovare in giro, ma se hai dei consigli per migliorare l’effetto mosso nelle foto scrivilo nei commenti!

Articoli che ti interessano: