Nikon Z FC: Recensione e Caratteristiche

Recensione e caratteristiche della fotocamera vintage Nikon Z FC, ottima per chi fa contenuti video o riprese per vlog.

Nikon Z FC Recensione

Con il suo bell’aspetto retrò, il sensore APS-C DX da 20,9 MP e la capacità video 4K, la Nikon Z fc è la macchina fotografica dei sogni per un creatore di contenuti. Più di una semplice fotocamera dall’aspetto accattivante, le sue funzionalità native insieme ad un invidiabile stile analogico, la mirrorless Nikon Zfc ha confermato che questa fotocamera altamente portatile e sorprendentemente potente sia destinata a diventare un classico moderno.

Una delle migliori mirrorless Nikon? Lo vediamo nella recensione.

Scheda tecnica della Nikon Z fc

  • Sensore DX in formato APS-C CMOS da 20,9 MP
  • Motore di elaborazione EXPEED 6
  • Acquisizione RAW a 12 o 14 bit
  • Gamma ISO 100-51.200 (espandibile di 2 stop)
  • Gamma del misuratore da -4 a +17 EV
  • Scatti a raffica fino a 11 fps con AF completo (9 fps con Raw a 14 bit)
  • Video UHD 4K sovracampionato fino a 30p, utilizzando l’intera larghezza del sensore
  • Touchscreen posteriore completamente articolato da 1,04 milioni di punti
  • Mirino OLED da 2,36 milioni di punti
  • ISO manuali, velocità dell’otturatore e compensazione dell’esposizione
  • Wi-Fi (2,4 GHz)/Bluetooth
  • 209 punti AF
  • AF ibrido con gamma EV da -4,5 a +19
  • Batteria EN-EL25
  • Schede SD (più SDHC, SDXC conformi a UHS-I)

Design

Non si può negare la bellezza estetica della Nikon Zfc con il suo iconico stile retrò.

Anche se non sembra abbastanza robusta come le fotocamere a pellicola Nikon originali di un tempo, la Z FC vince punti bonus per la sua maneggevolezza leggera a poco meno di 450 gr che la rende altamente portatile e facile da usare, un vantaggio decisivo per gli utenti che sono stanchi delle DSLR e vogliono passare alle mirrorless.

I quadranti manuali in lega metallica per la regolazione di ISO, velocità dell’otturatore e compensazione dell’esposizione sulla parte superiore della fotocamera danno que soddisfacentemente “clic” retrò inimitabile.

Estetica a parte, forse una delle caratteristiche più interessanti della Nikon Z fc è il touchscreen LCD posteriore completamente articolato che è un sogno assoluto da usare.

Lo schermo LCD può essere utilizzato in movimento per l’anteprima delle immagini o nascosto e ripiegato per affrontare il retro della fotocamera, proteggendosi quando non viene utilizzato.

Lo schermo LCD ad angolazione variabile è un punto di forza fenomenale sia per i creatori di contenuti che per i vlogger che troveranno lo schermo LCD abbinato alla modalità “Eye Autofocus” di Nikon incredibilmente facile da usare per le loro riprese.

La qualità complessiva dell’obiettivo è quella che ci si aspetta da un obiettivo kit, abbastanza leggero e un po’ plasticoso ma comunque si comporta più che decentemente nel complesso per quanto riguarda la qualità.

Per quanto riguarda la maneggevolezza della Nikon Z FC è sensazionale e chi viene dal mondo delle reflex sicuramente ne terrà conto. 

Connettività

Con SnapBridge di Nikon per il trasferimento delle immagini velocissimo, l’acquisizione remota e gli aggiornamenti del firmware della fotocamera disponibili tramite smartphone a portata di mano, sono le piccole e ponderate considerazioni come questa che rendono la Nikon Z fc una fotocamera molto potente, portatile e compatta utile sopratutto per chi crea contenuti da mettere in rete.

Prestazioni di messa a fuoco

Ci sono una serie di diverse modalità di messa a fuoco con cui lavorare sul sistema di messa a fuoco automatica a 209 punti integrato della Nikon Z fc, tra cui punto singolo, pinpoint, area dinamica, ampia area e area automatica.

Conoscere la messa a fuoco del sistema Z è stata un po’ una sfida senza il solito accesso a un joystick sul pannello posteriore per poter cambiare facilmente i punti di messa a fuoco.

Invece, i punti di messa a fuoco vengono impostati utilizzando il touchscreen LCD, il che può rivelarsi difficile quando si scatta con la fotocamera in modalità schermo spento, come in uno spettacolo dal vivo in cui stavo testando la fotocamera.

Nel complesso, tuttavia, le modalità AF erano molto affidabili e reattive e le funzionalità aggiuntive di “Eye Autofocus” e il tracciamento del soggetto consentono ogni volta un colpo abbastanza preciso.

Qualità delle immagini

Ho trovato la qualità dell’immagine della Nikon Z fc nel complesso abbastanza buona. Di solito scatto comunque tutto in RAW, quindi non ho notato differenze significative in termini di gamma dinamica da quella che normalmente vedrei.

Una cosa che ho notato è stato un leggero cambiamento di colore con le impostazioni AWB rispetto a quelle della D850 e in alcune immagini ho notato un po’ di moiré, entrambi probabilmente attribuiti alla mancanza di un filtro anti-aliasing.

In realtà non ho fotografato nulla sulla Nikon Z fc come Jpeg, poiché sono sempre tentato alla post-produzione.

Nel complesso ho trovato che la Nikon Z fc è una fotocamera davveo reattiva, affidabile e molto divertente da usare.

Con quasi tutte le voci di menu Nikon previste, oltre ad alcune nuove aggiunte come “Eye Autofocus” e opzioni estese di controllo delle immagini creative, c’è davvero molto in questa offerta compatta della serie Z di fotocamere mirrorless Nikon.

Conclusione

Quello che amo davvero della Nikon Z fc è la sua capacità di scattare un’immagine di qualità davvero senza avere particolari accessori o competenze tecniche. È una fotocamera compatta portatile incredibilmente potente che gli utenti professionisti troveranno un’ottima aggiunta al loro kit per i video di backstage o vlog giornalieri.

Per l’utente di tutti i giorni, non solo troveranno la Nikon Z fc incredibilmente intuitiva e facile da usare, ma il suo aspetto vintage farà girare la testa e gli darà quel tocco in più rispetto ai modelli classici.

Miglior Prezzo

Nikon Z fc + NIKKOR Z DX 16-50 VR SE + Lexar SD 64GB, Mirrorless DX 20.9 MP, ghiere di controllo, mirino elettronico, 4K, monitor angolazione variabile, argento [Nital Card: 4 Anni di Garanzia]
  • Nikon Z fc potrebbe assomigliare a un modello appena uscito degli anni '80, ma iI robusto telaio in lega di magnesio assicura che questa fotocamera mirrorless sia pronta per oggi
  • L'edizione silver dell'obiettivo grandangolare zoom stabilizzato VR in formato DX da 16-50mm, richiama all'argento delle rifiniture della fotocamera Z fc
  • le singole ghiere consentono di controllare il tempo di posa, la compensazione dell'esposizione e la sensibilità ISO senza entrare nel menu della fotocamera
  • il piccolo pannello superiore consente di verificare l'apertura diaframma a colpo d'occhio mostrando il numero del valore f/ con il quale stai scattando
  • il mirino ad alta risoluzione della Z fc è elettronico, ma il design oculare è circolare, proprio come il mirino ottico della leggendaria Nikon FM2

Altri articoli sul mondo delle mirrorless:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui