Oliviero Toscani contro la destra e la Boschi

Oliviero Toscani e il servizio su Maria Elena Boschi
Oliviero Toscani e il servizio su Maria Elena Boschi

Oliviero Toscani continua a far parlare di se, ma questa volta non per le sue fotografie, ma grazie ad un’intervista rilasciata al Giornale.

Amato, odiato, quello che volete ma il genio di Oliviero Toscani è riconosciuto in tutta Italia: prima per le sue campagne pubblicitarie che hanno accompagnato la Benetton a diventare uno dei marchi Italiani più riconosciuti nel mondo, poi per i suoi scatti “politicamente schierati” in modo da attirare la massima attenzione su temi sensibili (vedi razzismo o diritti delle famiglie).

[Guarda le foto più famose di Toscani]

Oliviero Toscani anche a 76 anni riesce a essere tra i fotografi italiani più influenti in assoluto.

Le critiche verso la destra

Oliviero Toscani e il servizio su Maria Elena Boschi su Maxim
Oliviero Toscani e il servizio su Maria Elena Boschi su Maxim

Questa volta sono state le critiche sul servizio fotografico della Boschi pubblicato su Maxim a scatenare la reazione del fotografo, provocando un rimbalzo della notizia sui social diventando virale in poche ore.

Nell’intervista sul quotidiano ha risposto alle critiche del suo servizio fotografico: ” Io lo so perchè a voi di destra le foto a Maria Elena Boschi non piacciono: è perchè siete dei pipp… froc… che avrebbero voluto vederla nuda. Io invece l’ho ritratta vestita. Vi ho deluso, lo so, ma l’ho fatto apposta per farvi dispetto”. 

Sul rapporto con la Boschi invece: “A me della Boschi non interessa nulla“.

Concludendo l’intervista con: “Io sono apartitico. Per me non conta la destra o la sinistra. Ma solo l’alto e il basso. Se dovessi fondare un partito, lo chiamerei Radical Chic, alla faccia di chi considera un’offesa questa definizione. A vergognarvi dovreste essere voi barboni di destra“.

Approposito della rivista Maxim, girano delle voci su un suo litigio con il vertice di Maxim per il poco tatto verso la sua professionalità, mettendo la sua firma in minuscolo sulla copertina della rivista. Critiche anche sul video propaganda in stile Istituto Luce dove il suo nome viene praticamente ignorato.

Comunque vada, noi stiamo sempre dalla parte di Oliviero Toscani, un vero maestro della comunicazione.

Articoli che ti possono interessare su Toscani: