Recensione Fujifilm X-T3: La mirrorless APS-C da battere?

Fujifilm XT3 (2)

LaFujifilm X-T3 porta con sé uno dei migliori sensori mai utilizzati da Fujifilm, autofocus e prestazioni video migliorate che la rendono competitiva con la GH5 di Panasonic, portando la serie XT da un’ottima fotocamera a uno dei migliori ibridi foto/video sul mercato.

In offerta
Fujifilm X-T3 Fotocamera Mirrorless da 26 MP + XF18-55mm F2.8-4 R LM OIS, Sensore X-Trans CMOS 4 APS-C, Filmati 4K 60p 10bit, Mirino EVF 3.69 MP, Schermo LCD 3" Touch Orientabile, Argento
  • Corpo macchina in lega di magnesio tropicalizzato
  • Sensore APS-C X-Trans CMOS 4 (BSI) da 26 Mpixel + X-Processor 4
  • Filmato 4K DCI 60p codec HEVC/H.265 10bit + HDMI out 4:2:2 + Filmato HIGH SPEED Full HD 120p
  • WiFi e Bluetooth per controllo remoto e trasferimento immagini a smarphone e tablet

Con il suo aspetto classico, foto accattivanti e video superbi, è la fotocamera APS-C da battere secondo me ed è sicuramente una tra le migliori mirrorless di sempre.

Caratteristiche tecniche

  • Sensore ‘X-Trans CMOS 4’ BSI da 26 MP
  • Sistema AF ibrido a 425 punti
  • Tracciamento AF e AF con rilevamento viso/occhi migliorati
  • Scatto a 20 fps con AF (11 fps con otturatore meccanico)
  • Scatto a 30 fps con ritaglio 1,25x con otturatore elettronico
  • La modalità “Ricerca sport” offre un’anteprima dell’area attorno a un ritaglio di 1,25x
  • Mirino elettronico da 3,69 milioni di punti
  • Touchscreen inclinabile a tre assi
  • Acquisizione video interna H.265 a 10 bit 4:2:0 (4:2:2 su HDMI)
  • UHD/DCI 4K/60p da regione di ritaglio 1,18x
  • UHD/DCI 4K/30p utilizzando l’intera larghezza del sensore
  • Acquisizione F-Log interna (HLG in arrivo entro la fine del 2018)
  • Doppio slot per schede SD UHS-II
  • Il connettore USB di tipo C può essere utilizzato per caricare la batteria
  • Prese per cuffie e microfono

La Fujifilm X-T3 utilizza un sensore “X-Trans CMOS 4” e una combinazione “X Processor 4”. È un sensore CMOS BSI da 26,1 MP. La società afferma che il sensore può essere letto 1,5 volte più velocemente di quello dell’X-T2, il che lo rende 10 volte più veloce di quello dell’X-Pro1 originale. Anche il processore è più veloce, con quattro core che gli consentono di funzionare circa 3 volte più velocemente dell’X-T2 (è 20 volte più veloce dell’X-Pro1). L’efficienza del processore migliorata aiuta anche a migliorare la durata della batteria.

L’ISO di base della nuova fotocamera è ora riportato come 160, il che a sua volta significa che la modalità DR200 diventa disponibile a ISO 320 e entrambe le modalità DR400 e F-Log possono arrivare a ISO 640.

Messa a fuoco automatica

Il sensore CMOS di quarta generazione dell’X-T3 ha pixel di rilevamento di fase distribuiti su tutta l’area, il che significa che Tracking AF si estende per il 91% della larghezza del sensore e per il 94,5% della sua altezza. Altre modalità AF hanno una copertura del 99% in entrambe le dimensioni.

La copertura aggiuntiva è aiutata dalla maggiore potenza di elaborazione della fotocamera e siamo rimasti estremamente colpiti dalle prestazioni che abbiamo visto finora. Come sempre, alcuni modelli di obiettivi non possono mettere a fuoco abbastanza velocemente per ottenere il massimo vantaggio, ma con obiettivi con attacco X a messa a fuoco più rapida, l’X-T3 sembra fare molto bene sia nel seguire un soggetto intorno alla scena che nel tenerlo a fuoco.

Oltre al tracciamento migliorato, Fujifilm ha completamente rielaborato le modalità AF Face e Eye Detection. Questi ora sembrano molto più dipendenti dalle informazioni sul rilevamento di fase e sono stati rielaborati per riconoscere meglio i volti che non sono direttamente rivolti verso la fotocamera. Le nostre prime impressioni sono che siano più veloci e tenaci.

La funzione Color Chrome Effect ora viene applicato abbastanza velocemente da poter essere utilizzato negli scatti a raffica.

Modalità Sports Finder

La velocità di lettura extra e la potenza di elaborazione dell’X-T3 gli consentono di scattare fino a 20 fotogrammi al secondo utilizzando il suo otturatore elettronico o 11 fps con le tendine meccaniche. Inoltre, ci sono modalità a 10, 20 e 30 fps che utilizzano un ritaglio di 1,25x, se si imposta la fotocamera sull’otturatore elettronico.

Inoltre, c’è una modalità “Ricerca sport” che può essere utilizzata con l’otturatore meccanico. Anche in questo caso si applica un ritaglio di 1,25x per scattare immagini da 16 MP fino a 11 fps.

La modalità Sports Finder non si limita a scattare un ritaglio: mostra anche un’anteprima dell’immagine completa nel mirino, con la regione ritagliata indicata sullo schermo. Questo ti permette di vedere quando il tuo soggetto sta per entrare nell’inquadratura. Combinato con un tempo di blackout di 90 ms, questo dovrebbe darti il ​​tempo di anticipare l’azione.

Modalità visione notturna

Un’altra novità dell’X-T3 è la possibilità di modificare il livello di contrasto dell’interfaccia su schermo. ‘Informazioni Reg. Contrasto’ è l’ultima opzione nel menu Impostazioni schermo e ti consente di decidere quanto sono luminosi i caratteri e lo sfondo, l’uno rispetto all’altro.

Oltre a tre impostazioni di contrasto, una quarta opzione: “Illuminazione ambientale scura” cambia l’interfaccia utente della fotocamera in un testo rosso su sfondo grigio, in modo che la visualizzazione del menu della fotocamera non interrompa la visione adattata al buio quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione.

Riprese video

Il video è il punto in cui l’X-T3 vede i maggiori miglioramenti rispetto al suo predecessore. L’X-T2 è stato un grande passo avanti per il video di Fujifilm, ma questo è probabilmente un altro grande balzo in avanti.

L’X-T3 può girare video UHD o DCI 4K da una regione di ritaglio 1,18x del suo sensore (essenzialmente lo stesso ritaglio utilizzato da X-T2 e X-H1 per la loro modalità 4K). Tuttavia, non è solo il frame rate che spinge l’X-T3 nel territorio di Panasonic GH. Questo filmato a 60p può essere acquisito come dati 4:2:0 a 10 bit utilizzando il sistema di compressione High Efficiency Video Codec (h.265) a 200 Mbps.

È possibile scegliere tra All-I (i dati vengono conservati su ogni fotogramma) o Long GOP (i dati completi vengono conservati sui fotogrammi chiave ma vengono mantenute solo le differenze per i fotogrammi intermedi) fino a 400 Mbps. Una velocità in bit media di 400 Mbps significa circa 50 MB/s di dati, quindi richiede almeno una scheda SD V60, indipendentemente dalla velocità di scrittura indicata sulle schede esistenti.

La riduzione del rumore inter-frame opzionale può essere utilizzata in tutte le impostazioni fino a 4K/30p, calcolando la media del rumore tra i fotogrammi, per ridurre il rumore temporale.

Qualità delle immagini

Le immagini dell’X-T3 hanno un bell’aspetto a bassi ISO. L’ISO di base leggermente inferiore fornisce un piccolo ma misurabile miglioramento rispetto al suo predecessore (anche se confrontato a livello di pixel, che mette in svantaggio le fotocamere con pixel più piccoli).

Guardando il dettaglio nelle foto Raw , l’X-T3 si comporta bene, rispetto ai suoi colleghi, ma senza alcun segno di moiré. La frequenza leggermente inferiore di X-Trans e l’acquisizione meno uniforme delle informazioni rosse e blu lasciano la possibilità di anomalie occasionali in determinati colori e modelli. Nel complesso, l’X-T3 è molto competitivo in termini di rumore fino ai suoi ISO più alti (qualcosa che esamineremo più da vicino, più in basso in questa pagina).

Il colore JPEG è all’altezza dei consueti standard elevati di Fujifilm, anche nella modalità predefinita “Provia/Standard”. È paragonabile ai risultati molto simpatici di Canon, ma con verdi leggermente più incisivi, insieme a rossi e rosa con una sfumatura leggermente meno arancione.

La nitidezza predefinita sembra trovare un buon equilibrio tra l’enfatizzazione dei dettagli senza esagerare. Nel frattempo , anche la riduzione del rumore appare abbastanza ben bilanciata tra la soppressione del rumore e la conservazione dei dettagli. Ci sono ancora accenni di riduzione del rumore che causano una desaturazione particolarmente evidente nei volti , con una perdita di distinzione tra il viso e il bianco degli occhi.

Gamma dinamica

La gamma dinamica è la gamma di valori tonali che una fotocamera può rappresentare, dal tono più luminoso registrato al valore utilizzabile più scuro . C’è, ovviamente, un elemento di gusto personale quando si tratta di ciò che consideri “usabile”.

Piuttosto che citare solo numeri, cerchiamo di mostrare l’impatto fotografico.

  • L’X-T3 mostra un’eccellente gamma dinamica, con un miglioramento di 1/3 EV rispetto al suo predecessore.
  • L’otturatore elettronico impone un leggero costo in DR a ISO bassi e in rumore visibile a ISO più elevati.
  • Le modalità “DR” della fotocamera consentono di sfruttare facilmente fino a 2 EV in più di questa gamma dinamica, anche se si scattano immagini JPEG.

Miglior prezzo

In offerta
Fujifilm X-T3 Fotocamera Mirrorless da 26 MP + XF18-55mm F2.8-4 R LM OIS, Sensore X-Trans CMOS 4 APS-C, Filmati 4K 60p 10bit, Mirino EVF 3.69 MP, Schermo LCD 3" Touch Orientabile, Argento
  • Corpo macchina in lega di magnesio tropicalizzato
  • Sensore APS-C X-Trans CMOS 4 (BSI) da 26 Mpixel + X-Processor 4
  • Filmato 4K DCI 60p codec HEVC/H.265 10bit + HDMI out 4:2:2 + Filmato HIGH SPEED Full HD 120p
  • WiFi e Bluetooth per controllo remoto e trasferimento immagini a smarphone e tablet

Vale la pena acquistarla?

La Fujifilm X-T3 è probabilmente la migliore fotocamera/videocamera sul mercato in questo momento. Le fotocamere full frame più costose offriranno una migliore qualità dell’immagine fissa e le fotocamere con stabilizzazione dell’immagine incorporata saranno più facili da girare video, ma nulla offre questo equilibrio tra qualità dell’immagine e capacità di registrare video in un’unica fotocamera.

Con l’X-T3, ottieni immagini JPEG eccellenti con alcune delle opzioni di colore più interessanti del settore, accesso a un’ampia selezione di obiettivi dedicati, solo ora con messa a fuoco automatica migliorata e video leader della categoria. Fondamentalmente, nessuna delle funzionalità video ostacola la sua eccellenza come fotocamera per foto.

La fotocamera non è impeccabile: dovrai configurare l’autofocus per adattarlo al comportamento del tuo soggetto più che con alcuni dei suoi rivali, e il rilevamento dei volti non si adatta bene a più soggetti, ma nessuno di questi è probabile che sia un problema -interruttore per la maggior parte delle persone. I video e, in misura minore, i fotografi con obiettivi a focale fissa trarrebbero vantaggio dalla stabilizzazione interna del corpo dell’X-H1.

Recensioni di altre Fujifilm:

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.