Samsung e il sensore ISOCELL HP3 da 200 MP più piccolo del settore

isocell samsung

Samsung ha annunciato con un comunicato ufficiale il nuovo sensore di immagine da 200 MP, l’ISOCELL HP3. Il sensore di imaging mobile presenta i pixel più piccoli del settore, a 0,56 micrometri (μm), riducendo le dimensioni complessive del sensore di immagine e del modulo della fotocamera.

“Samsung ha costantemente guidato la tendenza del mercato dei sensori di immagine grazie alla sua leadership tecnologica nei sensori ad alta risoluzione con i pixel più piccoli”, ha affermato JoonSeo Yim, vicepresidente esecutivo del Sensor Business Team presso Samsung Electronics. “Con il nostro ultimo e aggiornato 0,56μm 200MP ISOCELL HP3, Samsung spingerà avanti per fornire risoluzioni epiche oltre i livelli professionali per gli utenti di fotocamere per smartphone.”

L’ISOCELL HP3 non è il primo sensore di immagine da 200 MP di Samsung. L’ISOCELL HP3 presenta una dimensione dei pixel più piccola del 12% rispetto all’HP1 in un formato di tipo 1/1,4″ (diagonale 11,5 mm, con un fattore di ritaglio di 3,78x).

Samsung afferma che la riduzione delle dimensioni dei pixel si traduce in una riduzione di circa il 20% dell’area della superficie del modulo della fotocamera rispetto all’HP1, consentendo ai produttori di smartphone di realizzare smartphone più piccoli e sottili.

ISOCELL HP3 include la tecnologia di messa a fuoco automatica Super Quad Phase Detection (QPD), il che significa che tutti i pixel del sensore contribuiscono alle sue capacità di messa a fuoco automatica. Super QPD è paragonabile al sistema ” Quad Pixel AF ” di Sony Semiconductor, che utilizza una singola lente su quattro pixel adiacenti, consentendo al sensore di rilevare le differenze di fase nelle direzioni orizzontale e verticale (a croce). Samsung promette prestazioni di messa a fuoco automatica più precise e veloci per gli utenti di fotocamere per smartphone.

Per quanto riguarda il video, l’HP3 registra video con risoluzione 8K fino a 30 fotogrammi al secondo e video 4K fino a 120 fotogrammi al secondo. C’è una “perdita minima” nel campo visivo durante la registrazione di filmati 8K, ma non è chiaro quale preciso fattore di ritaglio si verificherà.

Come l’ISOCELL HP1, l’HP3 ha un motivo Bayer sovradimensionato, con ogni colore che si estende su 4×4 quadrati di fotositi. Questa è un’estensione della tecnologia 2×2 “Tetracell” (cfr Quad Bayer) dell’azienda e ora è denominata Tetra 2 .

Ciò consente alla fotocamera di combinare gruppi di 16 siti fotografici per fornire immagini da 12,5 MP con pixel effettivamente 2,24 μm. È anche possibile che l’elaborazione provi a ricostruire la disposizione convenzionale di Bayer che avrebbe prodotto per le sue immagini da 50 MP e 200 MP (un processo che Samsung chiama “rimosaico”). Questa capacità di combinare i pixel offre prestazioni migliori in condizioni di scarsa illuminazione, ma significa che le immagini a piena risoluzione non saranno dettagliate come un sensore Bayer da 200 MP.

Il sensore include anche quella che chiama una funzione “Smart-ISO Pro”. Questo sfrutta il modello Bayer sovradimensionato catturando diverse righe di pixel con diverse quantità di guadagno per catturare una gamma più dinamica. In casi precedenti, Samsung ha parlato dell’utilizzo di diversi livelli di “guadagno di conversione” (ad esempio: le due modalità di lettura in pixel). Invece con l’HP3 Samsung parla di combinare i livelli ‘ISO’, piuttosto che di guadagnare livelli. Dice che il nuovo chip può combinare una “modalità ISO bassa” con una modalità ISO media o alta, per catturare una gamma ancora più dinamica. Ciò suggerisce che Samsung stia utilizzando un amplificatore, piuttosto che solo le due modalità di guadagno di conversione del sensore.

Questo nuovo approccio e la gamma dinamica più ampia che acquisisce hanno spinto a passare dalla combinazione dei dati nei file a 12 bit a quelli a 14 bit, offrendo spazio per questa gamma dinamica aggiuntiva.

Poiché la modalità Smart-ISO Pro HDR è presumibilmente fornita a una risoluzione inferiore, il chip offre anche una modalità HDR sfalsata, scattando tre foto con esposizioni diverse, una dopo l’altra (con il rischio di movimento del soggetto tra i fotogrammi). Sia la modalità sfalsata che quella Smart-ISO Pro HDR sono offerte anche in modalità video. L’HP3 può scattare fino a 8K/30 o fornire la sua acquisizione HDR in 4K e FullHD.

Samsung ha già campioni disponibili del sensore ISOCELL HP3 e prevede che la produzione di massa inizi quest’anno. Non è chiaro quando gli utenti dovrebbero aspettarsi la spedizione dei primi smartphone dotati di ISOCELL HP3.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.