Sifest 25 – Savignano sul Rubicone

savignano-si-fest
"Portfolio in Piazza 1992 02"

SI FEST25 SAVIGNANO SUL RUBICONE 9.10.11 SETTEMBRE 2016

ALEA IACTA EST

SiFest: Il confine e il suo superamento saranno il tema della 25ma edizione del Festival

Savignano, 14 Luglio 2016 – SI Fest, uno dei più importanti festival di fotografia in Italia, nato nel 1992 da un’intuizione del Circolo Fotografico di Savignano con la collaborazione di Lanfranco Colombo, allora direttore della Galleria il Diaframma-Kodak Cultura di Milano, compie quest’anno 25 anni e li celebra scegliendo come tema di questa edizione [il confine e il suo superamento], dalla celebre frase “Alea Iacta Est” pronunciata da Giulio Cesare varcando il fiume Rubicone 10 Gennaio del 49 a.C.

PER ESSERE AGGIORNATO SUI CONTENUTI CHE TI INTERESSANO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

[mailmunch-form id=”247885″]

Alea Iacta Est. Una frase conosciuta in tutto il mondo ma spesso non ricondotta alle sue origini storiche e al suo significato profondo. Il conflitto tra Giulio Cesare e Pompeo si era aggravato e il Senato affida a Pompeo Magno i pieni poteri intimando a Cesare di abbandonare ogni comando militare. Ma Giulio Cesare – armato e senza il consenso del Senato – oltrepassa il Rubicone, confine tra l’Italia e le Gallie ed occupa rapidamente l’intera penisola italiana e la stessa Roma: un gesto di grande portata metaforica che cambierà l’intero corso della storia.

Scegliendo questo titolo per la sua 25ma edizione, SI Fest intende sfidare con una proposta culturale di qualità l’ovvietà con cui spesso consideriamo la nostra storia e il suo senso, ricordando e ricordandoci che nel mondo viene ancora percepita come la garanzia del valore della nostra terra.

Con Alea Iacta Est si vuole parlare di confini come limiti valicabili, ricordando con l’esempio illustre di Giulio Cesare che oltrepassare un confine comporta sempre un senso ulteriore al semplice spostamento geografico. Un confine geografico, stilistico, culturale, politico: il confine viene quindi declinato in tutta la propria portata concettuale, che spazia dal comune senso naturale a quello più propriamente culturale, che sia linguistico, sociale, politico o metaforico.

Non solo. Con questo titolo, “Alea Iacta Est”, SI Fest vuole rendere un doveroso omaggio alla città di Savignano Sul Rubicone che da 25 anni ospita il prestigioso festival e al suo Gonfalone, sul quale campeggia la storica frase.

Un tema che affonda le radici nella storia di Savignano sul Rubicone, un valore identitario e culturale forte come il Rubicone che si apre alla contemporaneità con uno sguardo proiettato verso il futuro – commentano il sindaco Filippo Giovannini e l’assessore alla Cultura Maura Pazzaglia – In questa 25esima edizione ripartiamo dunque dalle nostre origini per proseguire un percorso sempre più internazionale orientato alla contaminazione tra le arti contemporanee proprio lì dove l’esperienza della fotografia decide di oltrepassarne i confini.”

La sinergia tra Savignano Immagini e il nuovo comitato artistico ne sono chiara espressione: un gruppo contraddistinto non solo da talento e professionalità, ma anche da una pluralità di ruoli e percorsi tali da rendere il mix innovativo e altamente qualificante”.

SI Fest 25 si realizza grazie all’accordo sottoscritto tra l’Amministrazione Comunale e l’associazione “Savignano Immagini”, presieduta da Gimmi Baldinini. Fanno parte del consiglio direttivo di Savignano Immagini Stefano Bellavista, Direttore SI Fest, Isa Perazzini, madre del fotografo riminese Marco Pesaresi, Mario Beltrambini, Presidente dell’associazione “Cultura e Immagine” che storicamente affianca il festival e Tomas Maggioli, curatore del Si Fest Off con la collaborazione di Federica Landi. Il SI Fest 25 si avvale della collaborazione di un comitato artistico composto da autorevoli personalità del mondo della fotografia: Silvia Camporesi, giovane fotografa romagnola affermata a livello internazionale; Alessandra Capodacqua, fotografa e docente della Fondazione Studio Marangoni di Firenze; Danilo Montanari, editore ravennate specializzato in fotografia e arte contemporanea; Luca Panaro, docente e critico d’arte nonché affermato autore di testi critici sulla fotografia; Paola Sobrero, Dirigente del Settore Cultura del Comune di Savignano sul Rubicone, tra i fondatori del festival.

Nel programma sono previsti importanti mostre e momenti di scambio e visibilità per autori affermati a livello mondiale e emergenti, nell’ottica storica del festival di essere occasione di confronto e piattaforma e volano per la promozione di nuovi autori e nuovi generi autoriali.

In questa direzione vanno le Letture Portfolio, importante opportunità di verifica e confronto per autori con esperti e professionisti nel mondo della fotografia e appuntamento storico di SI Fest che è stata, appunto, la prima manifestazione fotografica ad istituire la lettura portfolio in piazza in Italia, offrendo un format alternativo a quello del concorso fotografico e dando il via al successo di una lettura pubblica e organizzata dei portfolio fotografici in molte altre realtà italiane.

Ricorre quest’anno un ulteriore anniversario, la 15ma edizione del Premio “Marco Pesaresi”, promosso dal Comune di Savignano sul Rubicone, dall’Associazione Savignano Immagini (Savignano sul Rubicone) e dall’Associazione Il Fanciullino di Isa Perazzini (Rimini). Il Premio è destinato a ricordare la straordinaria figura del fotografo riminese Marco Pesaresi, fotoreporter di fama internazionale, attraverso la promozione di ricerche e produzioni di fotoreportage connotate da aspetti di progettualità e di innovazione nell’ambito della fotografia contemporanea. Ogni anno, in occasione del SI Fest, viene assegnato da una giuria qualificata un premio di 5.000 euro a favore di un giovane autore che avrà il compito di realizzare o di portare a termine nel corso di un anno la propria ricerca fotografica, da esporre poi in mostra l’anno seguente. Possono partecipare fotografi di qualsiasi nazionalità e di età non superiore ai 40 anni alla data di chiusura del bando (lunedì 8 agosto 2016).

Maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione sul sito del SIFEST nella sezione dedicata.

Tornano poi gli incontri e le conversazioni con fotografi, editori e giornalisti, le selezioni di libri fotografici e libri d’autore in piazza e gli attesi appuntamenti del SI Fest Off, sezione fotografica giovane e indipendente del festival. La selezione per la partecipazione al SI Fest Off è aperta a fotografi ed artisti senza vincoli di età o nazionalità ed il termine per inviare la propria candidatura è il 14 Agosto 2016. Gli autori possono concorrere individualmente o riunirsi in collettive, liberi di scegliere stili, tematiche e forme d’espressione. È possibile trovare tutte le informazioni sul Bando di Partecipazione consultabile nella pagina dedicata del sito della manifestazione.

Per ulteriori informazioni: http://www.sifest.it/ visitare il sito 

CHE COS’E’ IL SIFEST

Nato nel 1992 da un’intuizione del Circolo Fotografico di Savignano con la collaborazione di Lanfranco Colombo, all’epoca direttore della Galleria il Diaframma-Kodak Cultura di Milano e guida della manifestazione savignanese dal primo appuntamento per quattro successivi, il SI Fest Savignano Immagini Festival è uno dei più importanti festival di fotografia in Italia, conosciuto a livello internazionale. Si è svolto ininterrottamente per ventiquattro edizioni interpretando i percorsi in costante evoluzione della fotografia contemporanea e si rappresenta a festeggiare il suo 25esimo anniversario. Propone mostre fotografiche, atelier, workshop, premi, librerie specializzate, la sezione OFF, la Notte Bianca per la Fotografia, video proiezioni, happening e performance ed eventi speciali, oltre agli esiti dei progetti fotografici prodotti annualmente in ambito territoriale che documentano aspetti legati al paesaggio umano e sociale. Dal 2002 ha istituito, fra gli altri, il Premio “Marco Pesaresi” dedicato alla figura del noto fotografo riminese che riconosce ogni anno la ricerca originale di un giovane reporter. Significativa la pubblicazione dei cataloghi e collane di libri fotografici. Le attività legate al festival hanno permesso la costituzione di un archivio composto da oltre 90.000 immagini.

SI Fest- Savignano Immagini Festival, è una produzione dell’Associazione Culturale Savignano Immagini.