Sony Alpha 6000: La Recensione

La recensione della gloriosa Sony Alpha 6000, una delle migliori mirrorless di sempre.

0
467
Sony A6000 Recensione
Sony A6000 Recensione

Una fotocamera uscita nel 2014 può essere ancora considerata competitiva? Vediamo in questa recensione come la Sony Alpha 6000 è ancora una valida scelta, anzi, una delle migliori sul mercato.

La Sony con il lancio del modello A6000 ha introdotto nel mercato una versione APS-C simile alla Alpha 7, piccola ed elegante con un sensore CMOS da 24,3 Megapixel. Niente male vero? Calcolando che ad oggi si riesce ad acquistare ad un prezzo davvero molto competitivo, tanto da potersela battere con molte fotocamere mirrorless e anche DSLR.

Questa Sony A6000 è considerata ancora una delle migliori fotocamere mirrorless per le sue prestazioni, ma guardando bene su ampio raggio è anche una delle fotocamere Sony riuscite meglio, tanto che è una delle più vendute della casa Giapponese.

Ma iniziamo con la recensione vedendo le sue caratteristiche.

Scheda Tecnica della Sony Alpha 6000

Queste sono le specifiche della Sony 6000, dal sensore al suo peso:

  • Sensore ILCE-6000 :  24,3 milioni di sensori CMOS APS-C
  • Conversione lunghezza focale:  1,5x
  • Schede di Memoria:  SD / SDHC / SDXC
  • Mirino:  mirino elettronico, 0,39 pollici, 1.440.000 punti
  • Video: 1080p
  • Sensibilità ISO:  Da 100 a 25.600
  • Punti di messa a fuoco automatica :  179 punti di rilevamento di fase, 25 punti di rilevamento del contrasto
  • Velocità di scatto massima:  11fps
  • Schermo:  LCD da 3 pollici, inclinazione di 921k punti
  • Velocità dell’otturatore:  1 / 4000-30s
  • Peso:  344g (con batteria e scheda di memoria )
  • Dimensioni:  120 x 66,9 x 45,1 mm

Le Caratteristiche

Il sensore APS-C da 24 Megapixel nel 2014 è stata una vera e propria rivoluzione, molto all’avanguardia, infatti esistevano pochissimi modelli con una potenza tale. Ben 179 punti di autofocus a rilevamento di fase con 25 punti AF con rilevamento del contrasto automatico ibrido. Molto allettante, tanto che l’annuncio “La fotocamera con l’autofocus più veloce del mondo” è stato il suo sponsor inizialmente.

Nella parte posteriore è presente uno schermo LCD inclinabile con supporti WiFi e NFC integrati.

Molto interessante la scelta di fornire la Sony A6000 con lo zoom motorizzato 16-50mm F/3.5-5.6, praticamente lo stesso della Sony A5000. Non ti scordare che stiamo parlando di una mirrorless, non di una compatta, quindi lo zoom è intercambiabile e puoi acquistare anche solo il corpo macchina se non ti soddisfa la focale.

Le caratteristiche più apprezzate di questa fotocamera sono la funzioni collegate ai pulsanti, sono tutte personalizzabili e aiutano molto nelle impostazioni della fotocamera.

Impugnatura comoda ed ergonomica, leggera, con una bella copertura della trama. Nella parte superiore ci sono due quadranti, una per il controllo della modalità di scatto, l’altro per modificare la velocità dell’otturatore o l’apertura.

Per quanto riguarda l’impostazione del punto di messa a fuoco bisogna utilizzare i pulsanti personalizzabili direzionali per spostarsi all’interno dello schermo. Vale la pena notare che l’opzione predefinita per il pulsante centrale è utile quando è selezionato Spot Flessibile, se hai impostato un altra modalità non funzionerà allo stesso modo.

Piccola pecca, lo schermo non è touchscreen, ma è comunque inclinabile e permette le riprese creative anche dalle angolazioni più scomode. Mirino chiaro e luminoso, dalle proporzioni 3:2, non utilizza la larghezza dello schermo per intero (altro piccolo neo)

L’EVF da 1,44 m di punto ha una bassa risoluzione secondo gli standard odierni, ma fa abbastanza bene il lavoro ed è davvero buono avere un mirino su una fotocamera mirrorless APS-C a questo prezzo.

Per le riprese stiamo sul Full HD e non sulle riprese 4K, ma per chi non lavora a queste risoluzioni non è di certo un problema, anche perché come ti ricordo bisogna comunque avere un monitor 4K o un buon portatile per fotografi per poter sfruttare a pieno le riprese.

La Sony Alpha 6000 vista al laboratorio

Ti riporto qui sotto gli esami di Digital Camera Review fatti professionalmente con un laboratorio fotografico, ecco il link originale alla loro recensione.

Hanno confrontato la Sony A6000 con la Canon EOS M50 e la Fujifilm X-T100 in questo test in laboratorio per vedere bene le caratteristiche delle immagini.

Risoluzione

Risoluzione della Sony A6000

Nonostante la sua veneranda età, l’A6000 offre ancora la migliore risoluzione di tutti i suoi rivali. Per la cronaca, corrisponde alla migliore risoluzione che abbiamo ottenuto dalla Canon EOS 90D da 32,5 MP. 

Rapporto segnale-rumore

Rumore digitale della Sony A6000

Il rumore fotografico non è davvero un problema con ISO inferiori, anche se segna un punteggio inferiore agli altri nei nostri test di laboratorio, ma con impostazioni ISO più elevate dovrai lavorare di più con le opzioni di riduzione del rumore del tuo software. Le altre tre fotocamere, inclusa la Olympus, sono notevolmente migliori.

Gamma dinamica

La gamma della Sony A6000

La Sony tiene il passo con la Fujifilm X-T100 e la Canon EOS M50, anche se la sua gamma dinamica inizia a cadere dagli ISO in poi. L’Olympus OM-D E-M10 Mark II non parte così come il resto, ma offre una gamma dinamica sorprendentemente buona oltre la scala ISO.

Nel complesso, possiamo caratterizzare la Sony A6000 in quanto offre ottime prestazioni a tutto tondo, in particolare la risoluzione, con impostazioni ISO basse fino a ISO 400-800, ma con impostazioni ISO più elevate le sue prestazioni diminuiscono in modo più marcato rispetto ai suoi concorrenti.

La recensione

Attualmente ha ancora le funzioni più interessanti tra le fotocamere sul mercato, le immagini sono molto nitide e i colori sono saturi al punto giusto. Si possono fare delle piccole elaborazioni on board per regolare i livelli o applicare filtri creativi pre-memorizzati.

I dettagli sono in generale di buonissimo livello, e tenendo gli ISO bassi il giudizio complessivo è ottimo. Il sistema automatico di misurazione dell’esposizione della fotocamera fa un buon lavoro anche se a volte nelle situazioni con contrasti elevati fa fatica a compensare l’esposizione. Il bilanciamento del bianco ha un buon sistema professionale e difficilmente si confonde con le fonti di luce artificiale.

Buonissima la messa a fuoco, veramente molto rapida nelle situazioni con buona luminosità e reagisce bene anche in quelle buie.

Per iniziare il suo obiettivo Kit è un buon compromesso per iniziare, anche se come al solito quello che si guadagna in compattezza, ovviamente, si perde in qualità dell’immagine.

Puoi anche scegliere di acquistare un obiettivo tuttofare per la Sony A6000 per iniziare.

La durata della batteria per essere una fotocamera mirrorless è abbastanza buona, ma come sempre ti consiglio di acquistare una batteria di riserva per non rimanere mai a secco.

Il Verdetto finale

Può essere competitiva allora una fotocamera lanciata nel 2014? Assolutamente sì, se non ti interessa la risoluzione 4K questa macchina fotografica mirrorless ha tutto quello che si può cercare e dalla sua ha anche il buon prezzo per la sua fascia di mercato. Calcolando che è stata una grande macchina fotografica, per chi vuole iniziare o vuole comunque una fotocamera sicura è una soluzione perfetta.

Miglior prezzo

Sony Alpha 6000L - Kit Fotocamera Digitale Mirrorless con...
  • Fotocamera digitale Mirrorless Sony con sensore APS-C CMOR Exmor 24.3 megapixel
  • Kit con obiettivo SEL 16-50 mm
  • Mirino OLED Tru-Finder ad alta risoluzione
  • Processore di immagini BIONZ X, 179 punti Eye AF
  • Flash integrato, display 3" LCD inclinabile 180°
Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.