Tilt Shift: Guida per Principianti

0
66
Guida all'effetto Tilt Shift nella fotografia
Guida all'effetto Tilt Shift nella fotografia

Vi sarà sicuramente capitato di vedere una foto realizzata con questa tecnica ma magari non eravate a conoscenza del nome, avete presente quando si vede una fotografia che invece che raccontare la realtà sembra dipingere un giocattolo? Ebbene quella tecnica si chiama Tilt Shift.

Sembrano tutte delle piccole miniature, degli oggetti di plastica ma in realtà è semplicemente un effetto realistico ottenuto tramite una determinata tecnica fotografica, trasformare il mondo in un giocattolo, quale creatività più simpatica? L’effetto è veramente sorprendente e si può ottenere in qualsiasi situazione, dalla paesaggistica alla comune Street Photography e si può ottenere in due modi:

  • Tramite l’utilizzo di un obiettivo Tilt Shif (vedremo in seguito quali sono migliori)
  • In post produzione con l’aiuto di Photoshop

Ma che cos’è la tecnica Tilt Shift

Tecnica Tilt Shift
Tecnica Tilt Shift

Non tutti gli obiettivi possono sviluppare quest’effetto, in particolare sul mercato si trovano solamente obiettivi Tilt Shift che hanno grandi angoli di campo ma con una distorsione delle linee prospettiche nulla. Questo fa si che il soggetto inquadrato venga replicato in maniera fedele. Questi obiettivi sono utilizzati anche in architettura.

Il fenomeno della distorsione è un fenomeno evidente negli obiettivi grandangolari, si verifica ai bordi dell’ottica e più l’angolo di campo è ampio più la distorsione sarà evidente. E qui vengono in aiuto proprio questi obiettivi Tilt Shift, ovvero obiettivi decentrabili che effettuano delle correzioni prospettiche modificando manualmente la profondità di campo, questo grazie al loro gruppo basculante (le lenti si spostano rispetto al piano focale)

Proprio per questo motivo che gli obiettivi Tilt Shift sono utilizzati per le foto d’architettura, questa loro particolarità di raddrizzare le linee prospettiche in modo da rendere le linee perfettamente verticali.

In questi obiettivi si può modificare anche la profondità di campo in modo manuale, vediamo nello specifico che vuol dire.
Praticamente è permetto il controllo del diaframma tramite il basculaggio dell’ottica in modo da avere a fuoco tutti i piani focali presenti e consentire l’inclinazione dell’asse ottico in sul piano focale più vicino, ampliando così la profondità di campo.

Ecco, ora bisogna fare tutto il contrario, ovvero aprire al massimo il diaframma dell’obiettivo e basculare l’ottica in modo che sia solamente un singolo punto ad essere a fuoco, rendendo i restanti piani sfocati. Ecco come ottenere l’effetto tilt shift in pochi minuti.

Certo bisogna precisare che gli obiettivi Tilt Shift non sono assolutamente economici visto il loro meccanismo ottico, possiamo arrivare anche a 2.000€ tranquillamente per una singola lente, ma come detto il costo è giustificato dalla sua meccanica complicata.

Quindi se mirate ad obiettivi di marca troviamo:

Altrimenti, come abbiamo visto per gli obiettivi Sigma e Tamron ci sono valide alternative economiche, in questo caso la Samyang ha prodotto un buon 24mm F3.5 UMC Tilt Shift ad un prezzo nettamente inferiore. Nella pagina d’acquisto su Amazon c’è la possibilità di controllare la compatibilità con il vostro corpo macchina per sicurezza.

Ma esiste un metodo ancora più economico? Certamente! Si può “emulare” la foto in miniatura in post-produzione con Photoshop.

Effetto Tilt Shift con Photoshop

Applicare effetto Tilt Shift con Photoshop
Applicare effetto Tilt Shift con Photoshop

Questo è il metodo più economico in assoluto, a patto che avete la licenza Adobe, potete provare ad utilizzare anche lo strumento di Photoshop Online ma non sono applicabili alcune opzioni

Vediamo come:

  1. Attiviamo la modalità Maschera Veloce sbloccando il livello Background
  2. Selezioniamo lo strumento Sfumatura, attiviamo Sfumatura Riflessa e Inverti
  3. Tenendo premuto Shift traccia una linea nella zona che vorresti far rimanere nitida. (Quella sarà la zona messa a fuoco per capirci)
  4. Disattiva la modalità Maschera Veloce
  5. Vai su Filtro>Sfocatura>Sfocatura con Obiettivo
  6. Modifica il parametro Raggio a piacimento
  7. Ora gioca con la saturazione e il contrasto in modo da dare quei colori plastici utilizzati nelle foto di modellismo

Hai capito ora quanto è semplice creare questo effetto? Certo bisogna specificare che non tutte le foto si apprestano a questo effetto, per esempio logicamente i primi piani sono inutili con questa tecnica, quindi è opportuno valutare volta per volta dove applicare il Tilt Shift.

Non solo Photoshop comunque, anche Lightroom ha tra i suoi preset l’effetto sfocatura simile a quello che vi abbiamo appena raccontato. Sicuramente una soluzione rapida e semplice per chi non ci vuole perdere troppo tempo.

Quindi ora la domanda che vi facciamo è una: conviene davvero spendere quelle cifre per comprare una lente particolare o basta ritoccarla in post-produzione 10 minuti in modo totalmente gratuito? Vogliamo leggere le vostre risposte qui sotto nei commenti, vi aspettiamo!