HomeAttrezzatura FotograficaMonitorChe cos'è il V-SYNC e se vale la pena usarlo

Che cos’è il V-SYNC e se vale la pena usarlo

Brevemente il V-Sync elimina lo screen tearing, ma introduce anche un ritardo di input e limita la frequenza FPS alla frequenza di aggiornamento massima del monitor.

Sicuramente hai visto l’opzione V-SYNC nei driver della tua scheda grafica o nel menu delle impostazioni di un videogioco e ti sei chiesto se dovresti usare questa modalità e cosa fa esattamente.

In breve, V-SYNC sincronizza la frequenza dei fotogrammi della scheda grafica con la frequenza di aggiornamento del monitor per eliminare lo strappo dello schermo, che si verifica quando i tuoi FPS (fotogrammi al secondo) superano la frequenza di aggiornamento massima del monitor.

Se la frequenza dei fotogrammi è per lo più inferiore alla frequenza di aggiornamento massima del monitor, dovresti disabilitarla poiché V-SYNC aumenta il ritardo di input e può ridurre ulteriormente il tuo FPS.

Come funziona V-SYNC?

Una volta abilitato V-SYNC, la tua GPU invierà fotogrammi al tuo monitor solo quando è pronta per visualizzarli invece di inviare quanti più fotogrammi possibile.

Pertanto, se hai un monitor a 60 Hz, otterrai 60 FPS max, ma nessuno strappo dello schermo.

Sebbene ciò elimini lo strappo dello schermo, introduce un ritardo di input perché la tua scheda grafica è limitata e costretta ad attendere dal monitor.

Inoltre, se la tua GPU non è abbastanza potente per eseguire il rendering di tutti i fotogrammi richiesti in tempo, visualizzerà l’ultimo fotogramma intero, causando la balbuzie dello schermo.

Tieni presente che maggiore è la frequenza di aggiornamento del monitor, meno evidente sarà lo strappo dello schermo. Ecco perché la maggior parte dei giocatori FPS competitivi con monitor con una frequenza di aggiornamento di 144 Hz o superiore non abilita V-SYNC, poiché lo screen tearing è generalmente un problema minore rispetto all’input lag aggiunto.

A conti fatti, alcune persone sono più sensibili all’input lag, mentre altre trovano che lo screen tearing sia più un problema.

Che cos’è NVIDIA Adaptive V-SYNC e come attivarlo?

Alcune schede grafiche NVIDIA sono dotate di Adaptive VSync, che può essere abilitato nelle impostazioni del driver NVIDIA se la tua scheda lo supporta (schede GTX 650 o successive).

NVIDIA Adaptive V-SYNC (da non confondere con  Adaptive-Sync ) abiliterà automaticamente V-SYNC quando il tuo FPS è uguale o superiore alla frequenza di aggiornamento massima del monitor e lo disabiliterà una volta che scende al di sotto di esso.

Le schede grafiche più recenti (serie NVIDIA GTX 900 e AMD HD 7000 o successive) supportano  anche Fast Sync e Enhanced Sync  .

Queste due tecnologie consentono una frequenza fotogrammi illimitata e visualizzano il fotogramma intero completato più di recente, prevenendo così il tearing con una penalità di input lag inferiore rispetto a V-SYNC. Tuttavia, il ritardo di input è ancora aumentato.

Altre cose che dovresti conoscere nei monitor:

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

ULTIMI ARTICOLI

LE MIGLIORI OFFERTE DEL GIORNO