Versioni di Photoshop: La Storia

L'elenco di tutte le versioni di Adobe Photoshop uscite con le relative caratteristiche.

Tutte le versioni di Adobe Photoshop

Una volta Adobe Photoshop era un software molto specializzato che solo i professionisti sapevano usare, e anche allora, non tutti potevano permetterselo. Ora, tutti conoscono Photoshop.

Photoshop è nato agli albori dell’era digitale, nel 1988. Adobe Systems ha acquistato la licenza dai suoi creatori, Thomas e John Knoll, e da allora il software si è sviluppato e migliorato fino a diventare quello che conosciamo oggi.

Questo articolo è un viaggio che attraversa le diverse versioni per mostrarti l’evoluzione che ha reso Photoshop il programma di fotoritocco numero uno fino ad oggi.

Nonostante la concorrenza del momento, Adobe Photoshop è ancora il leader del settore

Photoshop CS (2003)

Ufficialmente l’ottava versione di Photoshop, questa è stata una pietra miliare grazie all’introduzione di Creative Suite.

Photoshop CS è stato lanciato nell’autunno del 2003. Ha avuto grandi miglioramenti nel controllo dell’utente che lo hanno reso molto popolare.

Uno dei maggiori successi è stata la tavolozza degli istogrammi in tempo reale. Questo perché l’istogramma è lo strumento più importante per determinare la corretta esposizione di una fotografia.

Inoltre, i gruppi di livelli gerarchici hanno consentito un flusso di lavoro più efficiente. Questi sono alcuni dei punti salienti di questa versione:

  • Aggiunta di Camera Raw 2.0
  • Migliore controllo dell’utente
  • Comando Abbina colore
  • Browser file rielaborato
  • Comando Luci e Ombre
  • Ordinamento e condivisione migliorati
  • Gruppi di livelli gerarchici
  • Tavolozza istogramma in tempo reale
  • Guide intelligenti

Photoshop CS2 (2005)

Questa espansione risale a maggio 2005 e ha avuto un importante miglioramento che sono sicuro che apprezzerai anche oggi: è diventato possibile modificare in modo non distruttivo.

Tuttavia, questa non è stata l’unica cosa che ha ricevuto grande attenzione. Riesci a immaginare il tuo processo di post-produzione senza i preset di Lightroom o le azioni di Photoshop? Bene, tutto è iniziato qui. Questa è stata la prima versione che ha consentito i preset personalizzati.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti di efficienza, il momento clou è stato l’ introduzione di Adobe Bridge . Oggi la maggior parte della navigazione, organizzazione ed etichettatura della tua libreria avviene in Lightroom. Tuttavia, il suo potente predecessore era Adobe Bridge.

Alcune delle funzionalità di Photoshop CS2 erano:

  • Interfaccia migliorata
  • Camera Raw 3.0
  • Introduzione di Adobe Bridge
  • Pennello correttivo spot aggiornato
  • Strumento di modifica della deformazione
  • Preimpostazioni personalizzate
  • Modifica non distruttiva
  • Un filtro per la correzione dell’obiettivo
  • Introduzione del punto di fuga
  • Oggetti intelligenti

Photoshop CS3 (2007)

Photoshop CS3 è stato rilasciato nel 2007 e si è unito a un miglioramento in Adobe Bridge. Con questa versione di Photoshop, il software ha subito un aggiornamento generale ed è diventato più veloce ed efficiente.

Diversi strumenti sono stati migliorati, ad esempio i filtri Curve e Fuoco prospettico introdotti in CS2.

Nuove funzionalità hanno fatto la loro prima apparizione per semplificare il lavoro degli utenti pesanti, come gli strumenti Selezione rapida e Migliora bordo .

Uno dei più grandi segni distintivi, tuttavia, è stata la conversione in bianco e nero. Oggi puoi trasformare una fotografia a colori in scala di grigi con un solo tocco in qualsiasi app, ma allora era molto difficile ottenere un risultato pulito e realistico.

Con Photoshop CS3, questo è diventato molto più semplice.

  • Più veloce con una migliore interfaccia utente
  • Strumento Fuoco prospettico migliorato
  • Migliore supporto per più formati di file
  • Sono stati introdotti gli strumenti Selezione rapida e Migliora bordo
  • Miglioramento negli strumenti di regolazione come Contrasto e Curve
  • Conversione in bianco e nero potenziata e unione di immagini
  • Adobe Bridge aggiornato
  • Aggiunta dello strumento Dust Busting, Fill Light e Clone Source Palette.

Photoshop CS4 (2008)

L’idea alla base di questo aggiornamento di Photoshop era quella di fornire un’interfaccia utente più amichevole.

Inoltre, per la prima volta, c’erano due versioni differenti. Photoshop CS4 e Photoshop CS4 Extended sono stati rilasciati contemporaneamente.

La versione estesa di Photoshop incorporava funzionalità 3D e grafica animata. Era più mirato a video e registi, mentre i fotografi avrebbero potuto essere soddisfatti del normale CS4.

È diventato più facile e veloce lavorare su un’immagine in Photoshop perché era possibile scorrerla con migliori possibilità di zoom e panoramica.

Gli algoritmi di ridimensionamento sono stati notevolmente migliorati ed è stata incorporata anche la funzione Content-Aware. Questo è stato un grande successo.

  • Ridimensionamento in base al contenuto
  • Rotazione della tela e zoom e panoramica più veloci
  • Ulteriori miglioramenti in Adobe Bridge
  • 3D
  • Introduzione delle schede nell’interfaccia
  • Pannello delle regolazioni
  • SDK del pannello di estensione Flash per una migliore integrazione dei plug-in di Photoshop

Photoshop CS5 (2010)

Nell’aprile 2010 è stato rilasciato Photoshop CS5, che segna la dodicesima versione del software. A quel tempo, Facebook era diventato molto popolare e il team di marketing di Adobe non ha perso l’occasione.

Nel 2009, hanno lanciato un’anteprima delle nuove tecnologie che avrebbe la prossima versione CS5.

Si sono anche aperti al feedback e hanno incorporato alcuni degli strumenti più richiesti. Questo è stato il punto di partenza per uno sviluppo più orientato all’utente.

Una delle più grandi novità è stato il riempimento in base al contenuto, derivato dal ridimensionamento in base al contenuto di CS4.

Alcuni altri preferiti che ancora conosciamo e amiamo sono lo strumento Raddrizzamento automatico per correggere l’orizzonte, lo strumento Ritaglio con la regola visiva dei terzi e il Colore pick up.

Anche la riduzione del rumore e filtri speciali come la vignettatura sono stati il ​​risultato dell’input del pubblico.

In tutto, ci sono stati più di 30 miglioramenti a quest’ultima versione nella gamma di versioni di Photoshop. Ecco alcuni dei principali:

  • Shadow Catcher per oggetti 3D
  • Riempimento in base al contenuto
  • Raddrizzamento automatico e regola dei terzi di ritaglio
  • Montaggio video
  • Pennelli e materiali 3D
  • Supporto a 64 bit e opzioni di salvataggio jpeg per immagini a 16 bit

Photoshop CS6 (2012)

Adobe Photoshop CS6 rilasciato a maggio 2012. Questa è stata l’ultima versione con licenza venduta prima dell’introduzione del programma di abbonamento con Adobe Photoshop CC.

Poiché Content-Aware è stato un grande successo, ha continuato a evolversi e sono diventati disponibili la Content-Aware Patch e il Content-Aware Move.

Le funzionalità di editing video hanno continuato a crescere, rendendo Photoshop una scelta molto competitiva sia per i videografi che per i fotografi.

Non solo, ma anche la grafica ha iniziato a essere un’area target, con l’introduzione di molti strumenti di progettazione grafica.

Un altro vantaggio di questa versione è il salvataggio automatico per evitare di perdere accidentalmente il tuo lavoro. Ha inoltre consentito al processo di salvataggio di continuare in background mentre si modifica un altro file.

In sintesi, queste erano alcune delle caratteristiche principali di CS6:

  • Strumenti di progettazione e opzioni vettoriali
  • Strumenti di editing video potenziati
  • Fotocamera RAW 7
  • Spostamento e patch in base al contenuto
  • Salvataggio automatico personalizzabile
  • Strumento per raddrizzare le immagini
  • Salvataggio in background

Photoshop CC (2013)

A partire da giugno 2013, Adobe Creative Cloud è stato lanciato online. Il programma smise di essere Photoshop CS (Creative Suite) e divenne Photoshop CC (Creative Cloud). Questo è qualcosa che ancora oggi rimane controverso.

Poiché la licenza una tantum era stata molto costosa, molti hanno celebrato la decisione di Adobe di rendere l’applicazione più accessibile. Invece di pagare una grossa somma che solo pochi professionisti potrebbero permettersi, un piccolo canone mensile ti concederebbe l’accesso.

Per altri, non è una buona cosa pagare per qualcosa che non possiedi. Questo dibattito è stato particolarmente acceso l’anno scorso quando gli utenti sono stati avvertiti di problemi legali se non avessero eseguito l’aggiornamento all’ultima versione di Photoshop.

In ogni caso, da questo momento in poi potresti abbonarti e ulteriori upgrade sarebbero inclusi nel costo. Per renderlo più attraente, puoi sincronizzare le tue preferenze con il cloud e sono stati aggiunti molti nuovi strumenti.

Lo strumento Smart Sharpen e Camera Shake Reduction erano alcuni dei preferiti. Alcuni altri miglioramenti includevano:

  • Decampionamento intelligente
  • Oggetti intelligenti collegati
  • Sincronizzazione cloud
  • Affilatura intelligente
  • Filtro Camera Raw
  • Riduzione delle vibrazioni della fotocamera
  • Fotocamera RAW 8.3

Photoshop CC (2014)

Con gli aggiornamenti ora inclusi nell’abbonamento, sono diventati più frequenti. Ecco perché solo un anno dopo, nel giugno 2014, c’era un’altra nuova versione di Photoshop.

Il tempo più breve tra le versioni significava meno aggiunte, ma non necessariamente meno miglioramenti. Da un lato, gli strumenti sensibili ai contenuti hanno continuato ad avanzare.

L’innovazione è arrivata principalmente nei filtri di sfocatura che presentavano gli strumenti Spin e Path per aggiungere movimento radiale e direzionale.

Inoltre, gli oggetti intelligenti sono stati migliorati e le prestazioni complessive sono aumentate in velocità.

I principali cambiamenti sono stati:

  • Sfocatura rotazione
  • Sfocatura del percorso
  • Maschera di messa a fuoco
  • Miglioramenti negli strumenti Content-Aware e Smart Objects
  • Velocità migliorata
  • Fotocamera RAW 3.0

Photoshop CC (2015)

È passato un altro anno per Adobe Photoshop, prima di introdurre alcune importanti aggiunte nel giugno 2015 – l’anno che ha segnato il suo 25° anniversario.

Dall’interno di Photoshop, ora puoi sfogliare Adobe Stock, che è una libreria con immagini stock. Ciò non solo lo ha reso più semplice, ma anche più economico in quanto includevano sconti in-app.

Uno degli aggiornamenti più interessanti per gli utenti creativi è stata la possibilità di aggiungere più di uno stile di livello. Ad esempio, potresti aggiungere due ombre per creare profondità o per simulare due sorgenti luminose.

Il menu Esporta è stato migliorato con l’aggiunta della funzione Esporta come. Aveva anche un’interfaccia utente migliore ed è diventato più facile da usare con i dispositivi abilitati al tocco.

Nel complesso, l’anniversario d’argento è stato celebrato con:

  • Interfaccia utente più pulita e amichevole
  • Fino a 10 stili di livello
  • Adobe Stock
  • Camera Raw 9.1
  • Altre opzioni di esportazione tra cui Esporta come
  • Design Space per le anteprime
  • Biblioteche

Un’altra versione è stata fatta nel 2016 con modifiche minori. Sarebbe più un aggiornamento che una versione in sé. Anche se, se stai tenendo il conto, questa sarebbe tecnicamente la versione 17.

In breve, sono state aggiunte alcune funzionalità in più al menu Esporta. Anche le librerie sono state migliorate con una migliore integrazione e funzionalità.

Inoltre, è stato introdotto Adobe Portfolio: consulta la recensione di Adobe Portfolio per saperne di più su questa app unica.

Photoshop CC (2017)

Man mano che ci avviciniamo alla nostra versione attuale, noterai come gli aggiornamenti siano più piccoli e più frequenti, in modo simile al modo in cui le app sui nostri telefoni richiedono un aggiornamento costante.

In questo caso, il grande rilascio è stato fatto a novembre 2016 quando Photoshop ha iniziato a supportare i caratteri SVG OpenType.

Incorporava anche la possibilità di cercare strumenti e articoli della guida. Alcuni altri miglioramenti minori sono stati apportati in questa versione.

Circa un mese dopo, è diventato disponibile un altro aggiornamento per supportare la Touch Bar di MacBook Pro.

Photoshop CC (2018)

Photoshop CC 2018 era un’altra grande versione fortemente focalizzata sullo strumento pennello. Ad esempio, ogni pennello potrebbe salvare un colore e un’opacità diversi.

Il clou di questo, tuttavia, è stata l’aggiunta di oltre 1000 pennelli progettati da Kyle T. Webster dopo che Adobe ha acquisito il suo sito Web.

Un’aggiunta molto apprezzata a questa versione di Photoshop è stata lo strumento Penna curva. Ciò ha contribuito ad accorciare la curva di apprendimento della penna poiché sappiamo tutti quanto possa essere uno strumento complicato (ma incredibilmente utile).

Per continuare ad aiutare il processo di selezione, è stato aggiunto lo strumento Seleziona oggetto.

Molte cose sono state aggiunte o migliorate in questa versione, quindi ecco solo un assaggio:

  • Strumento Gomma
  • Copia-incolla livelli
  • Strumento pennello avanzato
  • Seleziona strumento oggetto

Photoshop CC (2019)

Nell’ottobre 2018 è stata rilasciata un’altra nuova versione di Photoshop. Questa volta l’obiettivo era supportare una migliore interazione tra le app di Creative Cloud.

Inoltre, sono stati aggiunti più servizi cloud per l’accesso remoto e strumenti di collaborazione.

Anche l’anteprima dal vivo per i metodi di fusione è stata un cambiamento utile. E un aggiornamento che fa risparmiare tempo sono state le molteplici funzionalità di annullamento.

Inoltre, il riempimento in base al contenuto ha ottenuto un grande miglioramento consentendo all’utente di scegliere i pixel che venivano utilizzati come fonte.

Ecco un breve riepilogo delle nuove funzionalità:

  • Anteprima dal vivo dei metodi di fusione
  • Ruota dei colori in-app
  • Supporto per i caratteri giapponesi
  • Segnaposto di testo con Lorem Ipsum
  • Segnaposto immagine

Photoshop 2020 (21.0)

Probabilmente stai utilizzando una delle seguenti versioni di Photoshop, quindi entrerò più nei dettagli da qui in poi.

Rilasciata a novembre 2019, questa versione mirava a migliorare l’esperienza dell’utente. Per questo motivo, non sono state aggiunte molte cose, ad eccezione di Cloud Documents.

Con Creative Cloud e Cloud Documents di Adobe, è più facile accedere ai tuoi file su tutti i dispositivi e le diverse applicazioni. Ti permette anche di lavorare offline.

In generale, si trattava più di migliorare le funzionalità introdotte in precedenza. Ad esempio, i predefiniti che includono forme, campioni, motivi, sfumature e stili.

Un altro pannello che è stato rielaborato è stato il pannello Proprietà, con la nuova opzione Azioni rapide che ti aiuta a rendere più efficiente il flusso di lavoro accelerando le attività comuni.

Inoltre, lo strumento Ridimensionamento ora è impostato su proporzionale come impostazione predefinita. Quindi non tenere più premuto il tasto Maiusc ogni volta. Se non vuoi mantenere le proporzioni, puoi disattivarle nella barra delle opzioni.

Altrove, lo strumento Selezione soggetto è stato aggiornato con l’aggiunta di Selezione oggetto e anche il Riempimento in base al contenuto è stato rinnovato. Gli algoritmi sono stati migliorati per ottenere risultati migliori.

Ecco alcuni dei principali miglioramenti di questa versione di Photoshop:

  • Preset
  • Strumento di selezione degli oggetti
  • Ridimensionamento proporzionale
  • Attività rapide nel pannello delle proprietà
  • Riconvertire gli oggetti avanzati in livelli
  • Deformazione di trasformazione migliorata
  • Migliore riempimento in base al contenuto
  • GIF animate supportate in Salva con nome
  • Facile accesso ai set stilistici per i caratteri
  • Sfocatura obiettivo migliorata

A febbraio 2020 è stato reso disponibile un nuovo aggiornamento, diventando la versione 21.1 . Qui sono state apportate solo alcune piccole modifiche perché era molto vicino al rilascio della 21.0.

Se hai letto l’intera sequenza temporale, potresti aver notato che la popolarità della funzione Content-Aware ha catturato l’attenzione di Adobe fin dalle prime fasi e che ci hanno lavorato continuamente.

Questa versione non ha fatto eccezione, poiché il riempimento in base al contenuto ha ottenuto un altro miglioramento, questa volta consentendo di lavorare su diverse aree dell’immagine senza uscire dal pannello. Basta fare clic su Applica invece di OK per confermare le modifiche e iniziare una nuova modifica.

Anche il filtro Sfocatura obiettivo è stato ulteriormente rinnovato per prestazioni migliori. Ad esempio, ora produce un bokeh più realistico e offre luci speculari più ricche.

Infine, l’interfaccia è stata resa più reattiva sia per gli utenti di mouse che di tablet e sono stati corretti alcuni bug minori segnalati.

Photoshop 2020 (21.2)

Questa versione è stata lanciata a giugno 2020, ma ci sono stati alcuni aggiornamenti mensili tra le versioni per risolvere i problemi segnalati dai clienti.

Se c’è un compito che fa venire il mal di testa a ogni fotoritoccatore, è selezionare i capelli. Con questo in mente, Adobe ha lavorato costantemente per risolvere il problema.

In questa versione, lo strumento Seleziona soggetto è diventato migliore e più veloce per lavorare sui ritratti. Con un solo clic, il programma rileva la persona e perfeziona la selezione per i capelli umani con maggiori dettagli e bordi migliori.

Anche Camera RAW è stata aggiornata con un’interfaccia migliore che rende le modifiche più efficienti. Questo vale per le singole immagini e l’elaborazione in batch.

Un altro aggiornamento è che Adobe Fonts si sincronizza automaticamente con la tua libreria ogni volta che vai online in modo da non essere mai aggiornato.

E ora è possibile ruotare i modelli in qualsiasi direzione. Questa funzione funziona in sovrapposizioni, tratti e livelli di riempimento. La cosa migliore è che non è distruttivo, quindi puoi cambiarlo in qualsiasi momento.

Anche la corrispondenza dei caratteri di una foto con quelli disponibili nella libreria di Adobe Fonts è diventata più semplice. Non solo è migliorato per corrispondenze migliori, ma ora supporta il rilevamento di testo verticale e più righe.

Photoshop 2021 (22,4)

Nel febbraio 2021, Adobe ha rilasciato la versione 22.2 di Photoshop, che includeva nuove funzionalità di modifica cloud. In questa versione, puoi invitare altri a modificare i file in modo collaborativo mentre ci lavori. Ti consente anche di sincronizzare i preset con il cloud creativo.

Un altro aggiornamento è stato rilasciato a maggio 2021 (versione 22.4), incluse ulteriori correzioni e miglioramenti.

Gli utenti di questa versione noteranno una nuova voce di menu nel menu a discesa File chiamata ” Salva una copia”. Con questo, puoi salvare una copia del tuo lavoro nel formato che preferisci, senza sovrascrivere il tuo file originale.

Anche i filtri neurali di Photoshop sono stati migliorati. Poiché alcuni filtri neurali sono ancora in versione beta, puoi andare su  Filtro> Filtri neurali  e selezionare la  scheda Tutti i filtri per vedere quali sono in fase di sviluppo e persino votare su quali desideri implementare.

Domande frequenti sulle versioni di Photoshop

Come faccio a conoscere la mia versione di Photoshop?

Puoi trovare le informazioni sulla versione aprendo Photoshop e guardando nel menu “Aiuto”. Cerca un’opzione chiamata “Informazioni di sistema” o “Informazioni su Photoshop”: fai clic su questa opzione per trovare i dettagli.

Posso acquistare Adobe Photoshop in modo permanente?

In passato era possibile acquistare una singola licenza per il software. Al giorno d’oggi, Photoshop funziona su abbonamento. Quindi, no, non puoi più acquistarlo a titolo definitivo, puoi pagare solo un abbonamento.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui