HomeNews FotografiaXiaomi 13 Ultra in collaborazione con Leica è ufficiale

Xiaomi 13 Ultra in collaborazione con Leica è ufficiale

Lo Xiaomi 13 Ultra è finalmente ufficiale e non devo più annoiarvi qui nel blog con fughe di notizie e speculazioni su uno degli smartphone con fotocamera più entusiasmanti del 2023. Ma l’attesa è valsa decisamente la pena, non solo perché Leica ci ha messo lo zampino.

A differenza di molti altri entusiasmanti telefoni fotografici, lo Xiaomi 13 Ultra non è fortunatamente riservato solo al mercato cinese. Come aveva promesso mesi fa il CEO, apparirà anche in Europa e quindi in Germania. Tuttavia, ci vorranno alcuni mesi. Il produttore non fornisce una data precisa.

Tutto con 50 MP, fotocamera principale da 1 pollice

Il Leica 13 Ultra si distingue dalla concorrenza per una serie di caratteristiche. Tutte e quattro le fotocamere sul retro offrono una risoluzione di 50 MP, che si traduce in un effettivo 12,5 MP grazie al pixel binning. Spesso solo uno o due sensori sono benedetti da un’alta risoluzione, ma con gli altri si risparmia questa cura, ma non così con lo Xiaomi 13 Ultra.

Inoltre, c’è l’ampio sensore da 1 pollice per la fotocamera principale, che non è stato ancora superato dai flagship smartphone concorrenti. Infine, lo Xiaomi 13 Ultra è l’unico dotato di ciò che Leica afferma essere “e l’obiettivo Leica Summicron più sofisticato fino ad oggi”. Questo è caratterizzato, tra l’altro, dal fatto che offre un’apertura variabile da f/1.9 a f/4.

“Riteniamo che l’obiettivo perfetto debba avere un’ampia apertura, dimensioni compatte e prestazioni di imaging elevate su tutta la gamma di lunghezze focali”, ha dichiarato Marius Eschweiler, vicepresidente del settore mobile di Leica. Lo Xiaomi 13 Ultra dovrebbe ovviamente soddisfare questi requisiti.

Altri dati tecnici

  • 6,73 pollici, AMOLED, 3.200 x 1.440 pixel, 120 Hertz
  • Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2
  • 256/512 GB/1 TB, 12/16 GB di RAM, non espandibile
  • Batteria da 5.000 mAh, 90 watt di ricarica (USB-C), 50 watt (wireless)
  • 74,6 x 163,2 x 9,1 millimetri, 227 grammi
  • Certificato IP68 (resistente all’acqua e alla polvere)

Quarta fotocamera per il classico look Leica

Rispetto al modello precedente, lo Xiaomi 12S Ultra, la lunghezza focale della fotocamera ultra grandangolare è stata accorciata a un equivalente di 12mm, con distorsione ridotta al “minimo assoluto”. D’altra parte, l’apertura dell’equivalente teleobiettivo da 120 mm è stata aumentata.

Anche la quarta fotocamera festeggia il suo debutto, portando un teleobiettivo aggiuntivo con 75 mm o “lunghezza focale da ritratto Leica classica”. Il sensore ToF 3D per la registrazione delle informazioni sulla profondità, che manca rispetto allo Xiaomi 12S Ultra, si è apparentemente rivelato sopportabile.

  1. Fotocamera principale: 50 MP, 1 pollice, f/1.9, 23 mm
  2. Ultra grandangolare/macro: 50 MP, 1/2,51 pollici, f/1,8, 12 mm
  3. Teleobiettivo: 50 MP, 1/2,51″, f/3, 75 mm
  4. Tele/Ritratto: 50 MP, 1/2,51 pollici, f/1,8, 120 mm

Trigger fino a 0,8 secondi

In termini di software, anche Xiaomi e Leica hanno aiutato. La modalità Fastshot con regolazione manuale del punto AF promette scatti in soli 0,8 secondi, il che dovrebbe ripagare, ad esempio, per la street photography.

Alessio Fabrizi
Alessio Fabrizi
Alessio, fondatore di Fotografia Moderna dal lontano 2015 con l'obiettivo di creare una community unita di fotografi italiani. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche e consigliare con guide all'acquisto le migliori alternative sul mercato. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raggiungere più di 1 milione di appassionati ogni anno finendo per essere un lavoro a tempo pieno dove ogni giorno impiego il mio tempo per cercare notizie o migliorare il sito.
ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento

Scrivi qui il tuo commento
Aggiungi il tuo nome qui

ULTIMI ARTICOLI