Leggermente Fuori Fuoco: Uno dei migliori libri di Capa

Di cosa parla uno dei più belli libri di Robert Capa "Leggermente Fuori Fuoco".

0
0
Leggermente fuori fuoco

Un libro in prima persona di uno dei fotografi più importanti della storia, del grande Endre Friedmann, conosciuto a tutti come Robert Capa. I suoi racconti fotografici durante le guerre europee e mondiali sono rimasti come uno dei documenti storici più importanti di sempre.

Leggermente fuori fuoco è stato scritto nel 1947 e tradotto da un certo Piero Berengo Gardin, uno dei nostri migliori fotografi italiani, con una prefazione di Cornell Capa, il fratello di Robert. Questo libro è una testimonianza diretta di quello che si è sofferto durante i periodi duri della guerra.

Ci sono veramente pochi riferimenti alla tecnica fotografica, il libro infatti è una narrazione di come un fotografo si deve ambientare e convivere in quelle situazioni al limite del coraggio. Un racconto che varia dai fronti di guerra del deserto del Sahara fino alla presa di Roma, dalla guerra in Normandia fino alla presa di Berlino. Praticamente tutto quello che abbiamo studiato sui libri di scuola.

Uno stile che arriva diretto, ironico al punto giusto ma che trasmette comunque lo spirito di avventura che lo contraddistingueva, il suo animo sincero e la sua voglia di scoprire e documentare.

Le foto sono il modo migliore per trasmettere la connessione dell’occhio del fotografo allo spettatore lontano sia in fatto di chilometri ma anche in linea temporale.

Un’autentica testimonianza di una delle frasi di Capa: “Se le vostre foto non sono sufficientemente buone, vuol dire che non siete andati abbastanza vicino”.

Uno dei migliori libri di Robert Capa, è una lettura per chi vuole scoprire la storia ma sopratutto conoscere le parole del fotografo che vuole far scoprire al mondo intero i crimini e gli avvenimenti tremendi della guerra.

Una delle frasi del libro che prepara il lettore a quello che leggerà:“Visto che scrivere la verità è ovviamente tanto difficile, nell’interesse della verità stessa mi sono permesso ogni tanto di andare oltre, altre volte di fermarmi appena al di qua. Tutti gli avvenimenti e le persone descritte in questo libro sono accidentali e hanno qualche cosa a che fare con la verità”.

Ho fondato Fotografia Moderna nell'estate del 2015 per dare una nuovo volto alla community di fotografi italiani. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2019 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2020. Cerco sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, mi diverto a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.