Il FeiyuTech G6 Max è il gimbal perfetto?

La recensione di uno dei migliori gimbal in commercio, l'universale Feiyutech G6 Max.

0
34
Feiyutech Recensione Gimbal G6 Max

Cosa c’è di più bello di una ripresa fluida e di un peso non eccessivo sul proprio braccio? Lo so io, solamente la compatibilità con tutti i dispositivi sul mercato ed in questo caso per fortuna abbiamo anche questo! Di cosa sto parlando? Del fantastico gimbal della Feiyutech G6 Max. Ho avuto la fortuna di provarlo ed in questa recensione voglio parlarti di quanto è facile utilizzarlo, dei suoi pro e dei suoi contro.

Sicuramente tra i migliori gimbal per action cam e macchine fotografiche in generale in commercio.

La Feiyutech la conosciamo tutti, è una grande marca che si occupa di accessori tecnologici di tutti i tipi, attrezzature per le fotocamere ma sopratutto gimbal e stabilizzatori vari.

Dal Vlog Pocket 2 al Vimble 2S, tutti prodotti che hanno riscosso un bel successo sul mercato della fotografia anche grazie al prezzo più basso dei grandi marchi e per l’utilizzo di materiali comunque al di sopra della media.

Anche nel Gimbal Feiyutech G6 Max troviamo la stessa qualità superiore di molti altri marchi sul mercato con la bellezza che è un dispositivo compatibile con la maggior parte di action camera, smartphone, mirrorless e molte reflex non troppo pesanti. Tutto questo grazie ad un semplice attacco.

FeiyuTech G6 Max Stabilizzatore Gimbal per Mirrorless Smartphone...
  • 🏆【All in One Gimbal】With the new strong magnetic and high torque brushless motor, FeiyuTech G6 Max is able to compatible with Mirrorless Cameras...
  • 🏆【Half Size of A4 Paper & Better Compatibility】The payload of G6 Max is increased up to 1.2Kg/2.65lb, but the size of G6 Max decreased by 20%...
  • 🏆【Motor Lock & New Quick Release】All 3 axis are designed with physical motor locks to prevent shaking, the motor locks can be used to fix the 3 axis...
  • 🏆【Improved "Magic Focus Ring" 2.0】The multi-functional "Magic Focus Ring" of G6 Max is upgraded to 2.0 and its sensitivity is increased by 25%...
  • 🏆【Better OLED Screen Interactive Experience】Feiyu G6 Max equipped with a low-power consumption OLED screen, the screen size increased by 200%...

Ma vediamo ora nello specifico come è fatto questo gimbal.

La recensione del Feiyutech G6 Max

Già dall’apertura della custodia si può notare l’attenzione ai piccoli dettagli, infatti troviamo una custodia in schiuma rigida che protegge il gimbal da dentro la confezione di cartone con tutti gli elementi posizionati al loro posto.

Molto carina la lettera che troviamo all’apertura con la garanzia, il manuale delle istruzioni (solo in inglese e cinese) con il QR Code per scaricare l’applicazione dai diversi store.

Questo gimbal si può connettere via bluetooth al telefono o tramite il cavo con le fotocamere.

All’interno della confezione c’è anche un mini treppiede molto comodo per poter fare le riprese da fermi o per gli autoscatti.

A primo impatto il gimbal sembra leggermente pesante, ma devo dire che dopo pochi minuti non si nota più. Un po’ come quando prendi in mano uno smartphone diverso e noti che è leggermente più pesante ed ha lo schermo più grande di quello che avevi in mano un secondo prima.

Ma la struttura pesante da anche una sensazione di robustezza, non stiamo parlando dei classici “plasticoni” cinesi ed è un piacere vedere che è anche ergonomica la presa con gli inserti di gomma.

I pulsanti sono posizionati ad un altezza giusta, non bisogna fare sforzi eccessivi per arrivarci e sono leggeri al punto giusto. Non troppo duri ma nemmeno troppo morbidi, la corsa è molto buona.

C’è il pulsante di accensione sulla destra che basta tenerlo premuto per accendere il gimbal e vederlo calibrare la fotocamera con accanto la possibilità di scegliere se azionare la registrazione video o scattare una foto. Poco dietro la ricarica USB con una chiusura molto buona per evitare che ci entri dentro polvere o sassolini vari, ma anche abbastanza complicata da aprire senza uno stuzzicadenti o una puntina.

Dietro troviamo il pad per le varie rotazioni del gimbal e dei movimenti Tilt o Pan o Roll. Devo dire che è abbastanza precisa e sensibile al punto giusto. Giusto quando esegui una manovra a lungo rischi di perdere la sensibilità e di accellerare nel finale, ma niente di così irremediabile. Poco sotto c’è il pulsante per cambiare i modi di utilizzo (sono 4) e accanto il pulsante di avvio foto o registrazione.

Sopra il display Oled dove si vedono tutte le caratteristiche in funzioni.

A sinistra invece abbiamo una rotellina per fare le manovre con molta più precisione.

Davanti il “grillettino” per far tornare il gimbal alla posizione originale o se premuto per attivare la modalità sport (i motori rispondono in maniera molto più rapida). Con triplo click del grilletto la telecamera passa in modalità selfie e possiamo registrarci. Molto utile per chi fa vlog.

Tutti i nodi del gimbal si possono bloccare e sbloccare molto facilmente con un innesto.

Per la calibrazione del gimbal Feifutech G6 Max non ci vogliono più di 10 minuti, il consiglio è quello di sbloccare tutte le frizioni, di mettere il dispositivo sopra e di iniziare dal motore più basso. Si vede subito come bisogna bilanciare il peso della struttura.

Se connesso con la telecamera c’è la possibilità di regolare anche lo zoom e la messa a fuoco direttamente dal gimbal.

Il bilanciamento del gimbal G6 Max

La procedura di bilanciamento in realtà è molto semplice, prima cosa bisogna agganciare il dispositivo alla piastra. In questo caso io ho utilizzato una GoPro 7 Black e poi agganciarlo all’ultimo motore.

Sbloccare tutti i motori e vedere quello che succede.

Sicuramente non sarà bilanciata la fotocamera. A questo punto sganciando tutti i motori iniziamo dal più basso regolando le viti sul supporto.

Una volta trovata la posizione corretta, si tira la vite e cosi via per tutto il gimbal.

Come prova finale, la fotocamera deve rimanere perfettamente bilanciata in posizione orizzontale e se gli diamo un colpetto la fotocamera girerà su se stessa a 360 gradi senza problemi.

Come funziona il gimbal feiyutech

Una volta eseguito il bilanciamento possiamo utilizzare il gimbal tranquillamente e possiamo accenderlo dal pulsantino laterale.

Appena acceso troviamo sul display la batteria, sulle connessioni attive, sul modo d’uso del gimbal (fotocamera o videocamera) e sul modo d’uso del gimbal.

Di default lo troviamo su HF, ovvero il gimbal segue solo la rotazione del polso e tutti gli altri movimenti sono bloccati.
Poi troviamo LK che sta per Lock, quindi tutti i movimenti risulteranno bloccati, quindi la telecamera punterà sempre la direzione dove abbiamo puntato.
Con due click passiamo alla modalità Tilt Follow e la camera in questo caso segue i movimenti di tilt e di pan.
Con tre click troviamo All Follow dove il gimbal segue e ammortizza tutti i movimenti che possiamo fare con il nostro polso.

La rotellina laterale di default regola il tilt, basta cliccarla verso l’interno per regolare il pan e se clicco un’ altra volta regolo il roll.

Ovviamente con il joystick centrale hai il pieno controllo delle direzioni.

Verdetto finale sul G6 Max

Devo dire che sono piacevolmente colpito da questo gimbal ma bisogna ammettere che ci sono anche dei difetti. Per esempio se si utilizzano dispositivi leggeri come smartphone o action cam il gimbal arriva a fine corsa su spostamenti troppo lunghi. Bisogna utilizzarlo per un po’ per capire come si comporta e ci si regola di conseguenza correggendo i movimenti. Basta cambiare l’orientamento del manico, ma con un po’ di pratica si supera il problema.

La batteria non è eterna, anzi. É da 2200 mAh e dovrebbe durare circa 9 ore da manuale, ma secondo me dura molto meno. Per esperienza personale sono arrivato alle 7 ore di utilizzo, ma come al solito è un problema che si supera con un power bank portatile.

Ma parliamo ora di quanto è stratosferico questo gimbal.

La compatibilità! In un solo di dispositivo dal peso poco superiore al mezzo chilo possiamo rendere fluide le nostre reflex, mirrorless, bridge, action cam e smartphone.

I motori sono veramente potenti e tengono fino ad 1.2kg da libretto di istruzioni.

La stabilizzazione è molto efficace, c’è poco da dire, la differenza con le riprese a mano libera è incredibile e in confronto con i dispositivi del passato la Feiutech ha fatto dei miglioramenti clamorosi.

Una cosa che ho notato inoltre è il display oled che è molto visibile in qualsiasi situazione, da quella buia di una cameretta alla luce del sole diretta negli ambienti aperti. Molto utile per avere sempre a portata di mano quale funzione è attiva ed il livello di batteria del gimbal per evitare brutte sorprese.

Nulla a che fare con il DJI Osmo Pocket, se dovessi scegliere tra i due preferirei il Feiyutech.

Quindi per chi è questo gimbal?

Per chi vuole stabilizzare tutti i dispositivi con un solo gimbal con delle performance molto buone, quindi tutti i vlogger o chi ama fare delle riprese per divertimento magari delle proprie vacanze. Ma anche per chi vuole fare dei piccoli lavoretti professionali, la stabilizzazione è molto fluida.

Voto finale: 9

FeiyuTech G6 Max Stabilizzatore Gimbal per Mirrorless Smartphone...
  • 🏆【All in One Gimbal】With the new strong magnetic and high torque brushless motor, FeiyuTech G6 Max is able to compatible with Mirrorless Cameras...
  • 🏆【Half Size of A4 Paper & Better Compatibility】The payload of G6 Max is increased up to 1.2Kg/2.65lb, but the size of G6 Max decreased by 20%...
  • 🏆【Motor Lock & New Quick Release】All 3 axis are designed with physical motor locks to prevent shaking, the motor locks can be used to fix the 3 axis...
  • 🏆【Improved "Magic Focus Ring" 2.0】The multi-functional "Magic Focus Ring" of G6 Max is upgraded to 2.0 and its sensitivity is increased by 25%...
  • 🏆【Better OLED Screen Interactive Experience】Feiyu G6 Max equipped with a low-power consumption OLED screen, the screen size increased by 200%...

Per maggiori informazioni vi rimando al sito ufficiale della Feiyutech e qui nella pagina ufficiale del prodotto G6 Max con il libretto d’istruzioni.

REVIEW OVERVIEW
Materiali
Fluidità
Facilità di utilizzo
Costo
Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.