Full Frame vs APS-C: Le differenze

Le principali differenze tra i sensori Full Frame e APS-C

0
390
Le differenze tra sensore Full Frame e APS-C

Sei un fotografo alle prime armi e ancora non hai capito le differenze tra i sensori Full Frame e APS-C? Tranquillo, purtroppo si leggono tante fesserie a riguardo, ma già che sei arrivato a capire che il sensore è la parte fondamentale di una macchina fotografica vuol dire che non sei caduta nella trappola dei Megapixel.

Questo articolo sulle differenze tra sensore Full Frame e APS-C vuole mettere le cose in chiaro e farti sapere cosa ne pensiamo riguardo le dimensioni e il crop factor, spesso troppo trattato male e non compreso.

Che cos’è un sensore?

In poche parole è l’anima della fotocamera digitale, è una superficie fotosensibile che registra tutto quello che stai fotografando rilevando le onde luminose e trasformandole in segnali elettrici per finire con l’immagine finale. In generale, come linea di guida, più è grande il sensore, meglio è.

Un sensore della fotocamera più grande avrà una risoluzione più alta e livelli di rumore più bassi.

Spiegazione del fattore di Crop

Cosa sono le fotocamere full frame

Le macchine fotografiche Full Frame sono di sicuro più costose, ma hanno una risoluzione fotografica ed una qualità d’immagine migliore. Certo che sei vuoi fotografare per pubblicare le tue foto sui social network o condividerle con i tuoi amici una fotocamera APS-C può andarti più che bene, ma se stai cercando una fotocamera per fare il salto di qualità devi aumentare le dimensioni del sensore.

Per esempio se stai fotografando per lavoro per grandi aziende o per servizi fotografici professionali avrai bisogno sicuramente di una reflex digitale full frame con un sensore più grande.

In poche parole, il sensore Full Frame si basa sulla fotografia dei film, ovvero le dimensioni del rullino che era 35mm. Per l’appunto, qualsiasi sensore digitale di queste dimensioni è considerato Full Frame.

Ad oggi le fotocamere digitali Full Frame rappresentano lo standard per le fotocamere di fascia alta, le entry level o le fasce più basse utilizzano sensori più piccoli.

La lunghezza focale in una full frame e in una APS-C

I fotografi utilizzano la lunghezza focale come misura dell’angolo di vista, ma bisogna sapere che calcolata da sola non determina questo risultato. Se si prende un obiettivo e si inserisce in una fotocamera Full Frame avrà un risultato diverso che in una fotocamera con un sensore più piccolo.

L’angolo di visione infatti è definito dalla lunghezza focale e dalle dimensioni del sensore della fotocamera.

Per risolvere questo problema infatti si utilizza la “Lunghezza focale equivalente” ed è un angolo, anche se calcolata in mm.

Per esempio prendiamo in considerazione il sensore Full Frame da 35mm e un obiettivo da 70mm. Il suo angolo di visione è di 29 gradi in orizzontale e 19.5 in verticale, la diagonale è per l’appunto di 35 gradi.

Per questo motivo, qualsiasi obiettivo su qualsiasi sensore che abbia lo stesso angolo di vista diagonale è chiamato “equivalente” a 70mm.

Per ottenere la lunghezza focale equivalente, è necessario moltiplicare il fattore di ritaglio e la lunghezza focale reale dell’obiettivo.

Ma qual è il fattore di crop? Cosa comporta?

Fattore di crop nelle Full Frame e nelle APS-C

Qualsiasi sensore più piccolo del Full Frame viene chiamato sensore di ritaglio. Si chiama sensore di ritaglio perché stai effettivamente ritagliando l’immagine a pieno formato. Sono molto più economici da produrre, e per questo motivo sono i più commerciali.

Il rapporto tra la loro diagonale e la diagonale a pieno formato (che è ~ 43mm) è il fattore di ritaglio o anche detto fattore di crop. Gli angoli dell’immagine che vedresti su un sensore a pieno formato, non rientrano nella copertura di un sensore più piccolo.

Esistono oggi dimensioni standard dei sensori di crop in uso. 

  • 2x. Puoi trovare sensori di ritaglio 2x principalmente nelle fotocamere Panasonic e Olympus.
  • 1.6x. Utilizzato esclusivamente da Canon.
  • 1.5x. Ogni marchio, tranne Canon, produce le proprie fotocamere APS-C con un fattore 1,5x.
  • 1.3x. Si sta lentamente estinguendo, ma puoi comunque trovare delle telecamere.
  • 1.0x. Sensori full frame da 35 mm.

Cosa significa in pratica?

Se si posiziona un obiettivo da 70 mm su una fotocamera da 1,5x  , verrà visualizzata un’immagine equivalente a 70 mm * 1,5 = 105 mm

Se si posiziona lo stesso obiettivo da 70 mm su una fotocamera Micro Quattro Terzi (2x) , verrà visualizzata un’immagine equivalente a 70 mm * 2 = 140 mm.

Svantaggi del crop factor nei sensori APS-C

Va da se che un sensore più economico è di solito un sensore inferiore, primo motivo perché la scena è ritagliata, come abbiamo visto in precedenza. Certo questo non dovrebbe essere un problema con i teleobiettivi, ma lo può diventare con i grandangolari.

Se sei un fan degli sfondi piacevolmente sfocati con effetto bokeh, i sensori di ritaglio richiedono un bel sacrificio. Otterrai più bokeh a pieno formato se stai usando un obiettivo equivalente con la stessa apertura .

Ad esempio, un obiettivo da 50 mm sul ritaglio offre una vista simile a un obiettivo da 85 mm su full-frame. Ma il bokeh è minore.

A causa della loro superficie ridotta, i sensori raccolgono meno luce . I sensori full frame hanno un’area fotosensibile circa 2,5 volte più grande dei sensori di crop APS-C.

Ciò significa che la quantità assoluta di luce che raccolgono è 2,5 volte inferiore a quella a pieno formato. Pertanto, per ottenere la stessa esposizione, l’immagine di un sensore di ritaglio deve essere amplificata di 2,5 volte. Ciò si traduce in più rumore fotografico.

La densità dei pixel sui sensori di ritaglio è generalmente più elevata. 

Vantaggi del crop factor nei sensori APS-C

Ma ci sono anche degli ottimi vantaggi per i sensori più piccoli, i primo (e probabilmente il più importante) è il loro prezzo .Ciò è semplicemente dovuto alle dimensioni generalmente più ridotte e al sensore più economico.

A proposito di dimensioni, è il secondo vantaggio del ritaglio rispetto al full frame. La maggior parte dei fotografi apprezzano un corpo della fotocamera più piccolo rispetto a uno voluminoso.

Un altro vantaggio per i sensori di ritaglio è proprio il fatto che ritagliano l’immagine. Lo sai perché? Se stai riprendendo situazioni sportive, animali selvatici o qualsiasi altra cosa dalla lunghezza focale elavata il crop di 2x ti verrà a tuo favore. Lo stesso ragionamento vale anche per la macro fotografia, un sensore con il fattore di crop può aiutare ed essere utilizzato a proprio favore

Ecco cosa vuol dire avere una fotocamera APS-C.

Differenze tra Aps-c e full frame

Abbiamo capito ora quali sono le differenze tra un sensore Full Frame e una con il fattore di crop? Ecco ora ti rimane di capire quale scegliere.

Bhe il budget sicuramente è una delle prime variabili da considerare ed il suo utilizzo previsto, poi le prestazioni di cui hai bisogno e di che tipo di fotografia vuoi fare. Logicamente possederli tutte e due è sempre meglio, ma ti elenco qui sotto le differenze principali in modo da fare maggiore chiarezza

  • Full Frame: Se sei un fotografo professionista ed hai bisogno di una buona risoluzione per servizi fotografici.
  • Aps-C: Se sei un fotografo amatoriale e le tue foto le pubblichi solo sui social network e ti “accontenti” di una buona risoluzione e qualità finale di immagine.

Ricordati sempre, comunque, che la fotocamera è solamente uno strumento, non esiste ne fattore di ritaglio ne Full Frame che può sostituire il tuo occhio e la tua mano!


Fotografia Moderna, fondata nell'estate del 2015 è riuscita a dare un nuovo volto alla community fotografica italiana. Iniziata come passione è diventato in poco tempo uno dei portali più cliccati d'Italia arrivando a raccogliere più di 1 Milione di visitatori nel 2018 e quasi 2 Milioni di utenti nel 2019. Cercheremo di superare ogni record in questo 2020! Cerchiamo sempre notizie che possano interessare gli appassionati di fotografia, ci divertiamo a fare recensioni di attrezzature fotografiche, lezioni e consigliare con le nostre guide all'acquisto alle migliori alternative sul mercato.